Al via la Convention dei Tecnici

30 Marzo 2012

Aperti a San Vincenzo (LI) i lavori delle tre giornate dedicate al tema “Dall’allenamento giovanile all’alta prestazione: metodologie a confronto”

 

Si è ufficialmente inaugurata oggi pomeriggio all'Hotel Resort Riva degli Etruschi di San Vincenzo (LI) la terza Convention Nazionale dei Tecnici di Atletica Leggera. Tema dell'edizione 2012 è “Dall’allenamento giovanile all’alta prestazione: metodologie a confronto”. Oltre 300 gli allenatori arrivati da tutta Italia per questa importante occasione di confronto e di approfondimento su quella delicata fase in cui i giovani talenti, attraverso adeguate proposte metodologiche, possono evolvere verso i risultati di alto livello. Ad aprire i lavori della Convention è stato il consigliere federale, delegato al Centro Studi & Ricerche FIDAL, Augusto D'Agostino che ha poi ceduto la parola a Marcello Marchioni, membro della Giunta nazionale CONI, e Giuseppe Cindolo, bronzo dei 10000 metri agli Europei del 1974 ed oggi Presidente della Federazione Italiana Educatori Fisici Sportivi. Chairman della prima parte della sessione plenaria è, quindi, stato Antonio La Torre, il tecnico dell'olimpionico della 20km di marcia Ivano Brugnetti e che attualmente ricopre il ruolo di consulente tecnico-scientifico della Preparazione Olimpica CONI. E' stato lui ad introdurre il prof. Gregoire Millet ricercatore dell’Università di  Losanna, che ha trattato l’argomento della periodizzazione dell’allenamento. La discussione è poi proseguita moderata dal Direttore Tecnico Francesco Uguagliati che ha presentato gli interventi del caposettore della velocità azzurra, Filippo Di Mulo ("Strategie di sviluppo dall'allenamento giovanile all'alta prestazione") e del nutrizionista Vincenzino Siani che si è, invece, soffermato sul ruolo della nutrizione nelle moderne strategie di allenamento. Domani la seconda giornata con la mattina ancora in sessione plenaria sul tema delle "Moderne Strategie di allenamento", mentre il pomeriggio i partecipanti si distribuiranno in quattro gruppi di lavoro dedicati a velocità ed ostacoli, salti, resistenza e lanci.



Condividi con
Seguici su: