Acquisizione dei livelli

La formazione dei tecnici di Atletica Leggera.

I tecnici di Atletica Leggera nella loro carriera sportiva seguono un curriculum formativo che si articola su 3 livelli: Istruttore, Allenatore, Allenatore Specialista, in funzione delle fasce di intervento degli atleti. Periodicamente si tengono corsi per l'acquisizione della qualifica di tecnico. E’ possibile il recupero della qualifica per i tecnici che sono stati tesserati in passato.

Formazione istituzionale.

  • I corsi di 1° livello (Istruttore) si tengono sul territorio, a cura dei Comitati Regionali. I bandi di partecipazione per i corsi Istruttori sono pubblicati a cura dei Comitati Regionali.
  • I corsi di 2° livello (Allenatore) e di 3° livello (Allenatore Specialista) sonno organizzati a livello nazionale dal Centro Studi federale. Per la qualifica diallenatore, la Fidal elabora annualmente il bando nazionale di partecipazione al corso di formazione, che avviene in formula residenziale in una settimana. Per la qualifica di allenatore specialista il bando del corso di formazione ha una cadenza biennale o triennale; il corso si svolge nell’arco del biennio durante 6 week-end.

Formazione continua

Per intervenire con efficacia nella crescita tecnica, metodologica e culturale, è stato elaborato, attraverso gruppi di lavoro organizzati con l’Unione Europea, il Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici Sportivi, condotto in Italia dal CONI-Scuola dello Sport con le Federazioni sportive. La Fidal ha aderito al nuovo progetto adeguando il proprio Regolamento dei Tecnici, che contiene l’innovazione più importante: il “sistema dei crediti formativi”.  Questo sistema sostiene il processo di educazione permanente e si facilita l’integrazione dell’esperienza pratica dei percorsi di carriera dei tecnici con le conoscenze teoriche.

L’acquisizione dei livelli è necessaria per partecipare ai bandi per il passaggio al livello superiore. I tecnici tesserati hanno quindi l'opportunità di partecipare alle occasioni di aggiornamento (formazione continua) valide per acquisire i crediti formativi, secondo quanto previsto dal regolamento applicativo. Tali occasioni sono, organizzate periodicamente, dalla Federazione o in collaborazione con altre entità, attraverso incontri territoriali di aggiornamento.

La qualifica di tecnico e le Università

Viene data la possibilità agli studenti delle Facoltà o dei Corsi di Laurea in Scienze Motorie e ai diplomati ISEF di acquisire la qualifica di Istruttore, previo inoltro di apposita domanda al Comitato Regionale Fidal di appartenenza (vedi modulo allegato). Per gli studenti e per i laureati tale possibilità è subordinata alla esistenza di una convenzione tra l'Università di provenienza e la Fidal. La qualifica di ISTRUTTORE viene rilasciata direttamente:

  • ai diplomati I.S.E.F, previo inoltro della domanda al Comitato della regione di residenza, allegando l’autocertificazione del possesso del diploma e la quota annuale di tesseramento;
  • agli studenti frequentanti i corsi di Laurea in Scienze Motorie delle Università o Istituti convenzionati che hanno stipulato accordi con la FIDAL, previa domanda con allegata l’autocertificazione di aver superato l’esame di “Metodologia e didattica degli sport individuali - Atletica Leggera”.
  • I Laureati in Scienze Motoriepossono acquisire il livello di istruttore nei seguenti casi:
    • partecipazione al bando e regolare frequenza alla terza fase del Corso istruttori (fase C);
    • frequenza del corso di studi universitario e acquisizione della laurea nel periodo di vigenza di una convenzione tra Università di provenienza e la Fidal.

 

Regolamento dei Tecnici di atletica Leggera- consulta i profili dei tecnici

Recupero della qualifica per tecnici tesserati in passato

Modulo per il rilascio della qualifica di tecnico FIDAL livello di Istruttore per studenti Scienze Motorie*/Laureati in Scienze Motorie*/Diplomati ISEF

 

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate