A Pescara i Campionati del Mediterraneo U23

03 Dicembre 2021

Assegnata all’Italia l’edizione 2022, in programma allo stadio Adriatico il 10-11 settembre a quattro anni da Jesolo 2018. Il presidente Mei entra nel Consiglio della Mediterranean Athletics Union (MAU)

 

Tornano in Italia i Campionati del Mediterraneo under 23. La manifestazione internazionale è stata ufficialmente assegnata a Pescara per il prossimo anno, nelle date del 10-11 settembre 2022. La decisione è arrivata a Marsiglia, in Francia, nel corso della riunione del Consiglio della Mediterranean Athletics Union (MAU), l’associazione che raduna 28 Paesi affacciati sul Mar Mediterraneo. L’evento, già ospitato dall’Italia nel 2018 a Jesolo, riprende vita dopo il rinvio e la successiva cancellazione causa Covid dell’edizione 2020 che era in programma a La Nucia, in Spagna. Sarà lo stadio Adriatico a ospitare le sfide tra gli atleti della categoria under 23 provenienti da decine di paesi europei e africani, nella quarta edizione della rassegna che ha debuttato ad Aubagne (Francia) nel 2014 e poi è andata in scena a Tunisi (Tunisia) nel 2016, quindi a Jesolo tre anni fa. Pescara torna a ospitare un importante evento internazionale d’atletica dopo aver accolto i Giochi del Mediterraneo nel 2009, nello stadio che è stato anche scenario dei Campionati Italiani Assoluti nel 2018.

A Marsiglia è stato anche ufficializzato l’ingresso del presidente FIDAL Stefano Mei nel Consiglio della MAU, co-presieduto da Bernard Amsalem e Fatih Hachicha, con Jean Gracia come segretario generale, e si è tenuta l’Assemblea generale alla presenza di trenta partecipanti in rappresentanza di diciannove federazioni: per l’Italia era presente il capo dell’Area Internazionale FIDAL Roberta Russo. Oggi è il giorno di un seminario tecnico su come rafforzare e valorizzare il supporto agli atleti under 23: nel panel di illustri relatori tra cui l’astista francese Renaud Lavillenie, l’ex saltatrice in alto croata Blanka Vlasic e l’ex ottocentista britannica Jennifer Meadows, c’è anche il tecnico federale Giorgio Frinolli, collaboratore per il settore della velocità, tra gli artefici dei successi azzurri nelle staffette.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate