A Correggio per gli scudetti del cross

02 Marzo 2012

Domenica 4 marzo, 2172 atleti protagonisti delle sfide tricolore con in palio anche i titoli Cadetti

 

Saranno i prati di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, a decidere, domenica 4 marzo, le sorti della Finale Nazionale dei Campionati Italiani di società di corsa campestre. 2172 gli iscritti compresi i 302 atleti delle 21 rappresentative che si giocheranno i titoli individuali e per regioni dei Tricolore Cadetti. In tutto sono 199 le squadre schierate per l'atto conclusivo dei Societari. In palio per i vincitori del cross lungo (10km per gli uomini e 6km per le donne), oltre agli ambiti scudetti tricolore, il diritto di partecipazione alla Coppa Campioni per club 2013. In prima linea i campioni uscenti ovvero Fiamme Gialle, a quota sei titoli consecutivi tra gli uomini, e le donne dell'Esercito, da quattro anni regine incontrastate della specialità. Le gare più frequentate sono il cross corto uomini con 329 partenti, seguito dal cross lungo maschile con 306 atleti al via. 261 gli allievi e 197 sono gli juniores. In campo femminile, la gara più affollata sarà il cross corto con 259 atlete, mentre per il cross lungo al via saranno in 150. Iscritte anche 221 allieve e 116 juniores. 153 i cadetti e 152 le cadette.

UOMINI - I finanzieri nel "lungo" (10km) ripresentato una formazione simile a quella che è loro recentemente valsa il bronzo continentale a Castellon (Spagna), capitanata dal veterano azzurro delle campestri, Gabriele De Nard. Il 37enne bellunese, a fine gennaio a Borgo Valsugana (TN), si era laureato, per la seconda volta in carriera, campione assoluto di campestre. Ad affiancarlo a Correggio ci saranno i maratoneti Daniele Caimmi e Giovanni Gualdi (tricolore in carica dei 42,195km) e il promettente siepista Patrick Nasti. Andrea Lalli, invece, dopo il bel secondo posto in Coppa Campioni, sarà l'uomo di punta per il bis a squadre nella prova di 4km, della quale fu il vincitore della passata stagione. Il molisano è rientrato da uno stage in Kenya, in preparazione del ritorno in mezza maratona alla Stramilano del prossimo 25 marzo. A caccia di un posto sul podio dei 10km anche l'Esercito che, con Giammarco Buttazzo, Bernard Dematteis e Riccardo Sterni, ha iscritto il bronzo europeo dei 10000 metri, Daniele Meucci, mentre gli uomini dell'Aeronautica, secondi nel 2011, schierano, tra gli altri, Domenico Ricatti.

Probabile sfida a tre nel "corto" dove, oltre al già citato Lalli, saranno da seguire l'Esercito con i mezzofondisti veloci Meriuhn Crespi e Marco Salami e l'Aeronautica che scommette sulle Promesse Michele Fontana (campione italiano under 23 di campestre) e Giuseppe Gerratana. Occhio qui anche ai carabinieri Stefano La Rosa, reduce dal titolo nazionale di mezza maratona alla RomaOstia, e Denis Curzi.

DONNE - Sui 6km Nadia Ejjafini è ancora una volta la donna da battere. L'italo-marocchina, protagonista del quarto posto a Velenje (Slovenia) - miglior piazzamento di un'azzurra agli Europei di cross - in Coppa a Castellon era giunta terza con l'Esercito ad un punto dal bronzo per team. Domenica giocheranno nuovamente in squadra con lei la primatista italiana dei 3000 siepi Elena Romagnolo, in condizione crescente, la campionessa Promesse, Veronica Inglese e Fatna Maraoui. A cercare di contrastare le soldatesse ci proverà il Runner Team 99, società di provenienza della Ejjafini che nel 2011 aveva condotto al secondo posto. Il club piemontese potrà contare sull'apporto della neocampionessa italiana dei 21,097 km, Valeria Straneo, autrice di un notevolissimo 1h07:46 alla RomaOstia e già in possesso del minimo olimpico sulla maratona in virtù delle 2h26:33 corse a Berlino a settembre. Con lei due azzurre delle corsa in montagna come Valentina Belotti, argento di cross a Borgo Valsugana e iridata di "Vertical Running", e Alice Gaggi, insieme all'esperta maratoneta Marcella Mancini. Sui 4km, invece, la Forestale punta alla conferma del titolo presentando al via Silvia Weissteiner. L'altoatesina, oro tricolore agli Assoluti di campestre, e in partenza con la Nazionale per i 3000 dei Mondiali Indoor di Istanbul della prossima settimana, si era brillantemente aggiudicata la prova nel 2011. A rinforzare le fila baincoverdi ci saranno la primatista d'Italia Promesse dei 3000 siepi Giulia Martinelli, Agnes Tschurtschenthaler e Giovanna Epis. Valentina Costanza, Federica Dal Ri e Angela Rinicella sono, invece, le tre donne alle quali si affida l'Esercito per centrare un podio che fu d'argento l'anno passato a San Giorgio su Legnano. In quell'occasione terze erano finite le portacolori delle Fiamme Gialle guidate dalla maratoneta Rosaria Console.

L'azzurra - settima a Berlino con il minimo olimpico in 2h26:10 - sta ancora smaltendo i postumi dell'influenza che la scorsa settimana le ha impedito di disputare la maratona di Tokyo. Ragione per la quale il club gialloverde, considerate anche le non perfette condizioni di altre sue atlete, ha optato di non schierare affatto la squadra femminile.

I GIOVANI -  A livello Juniores i  campioni uscenti sono i ragazzi della Studentesca CaRiRi e le ragazze dell'Audacia Record Atletica che, però, domenica dovrà fare a meno delle  gemelle Marchese: Camille, convocata in azzurro sui 1500 del Triangolare giovanile Indoor di Val De Reuil (Francia), e Valentine, infortunata. Attenzione allora alla Camelot capitanata dalla tricolore di categoria Maria Virginia Abate, mentre al maschile ci sarà il marocchino Yassine Rachik (Cento Tori Pavia), quest'anno già a quota due titoli nazionali under 20 (cross e mezza maratona). Chi vince gli scudetti juniores rappresenterà l'Italia in Coppa Campioni nel 2013. Pronostico come sempre non semplice per la categoria Allievi dove gli scudetti della passata stagione erano finiti sulle casacche delle lombarde della Camelot e dei pugliesi del Club Atl. San Nicandro. Anche qui si presentano sulla linea di partenza i neo campioni individuali under 18: Yemaneberhan Crippa (GS Valsugana Trentino) e Alice Rita Cocco (CUS Sassari). Per chiudere i Cadetti. Nell'edizione 2011, disputata a Nove (VI) in concomitanza con la finale dei Giochi Sportivi Studenteschi, ad imporsi nella classifica complessiva era stata la Lombardia davanti a Veneto e Piemonte. I titoli individuali erano, invece, andati ad Alessandro Giacobazzi (Emilia Romagna) e a Nicole Svetlana Reina (Lombardia). La giovanissima lombarda, classe 1997, sarà di nuovo al via per difendere la maglia di campionessa d'Italia, lei che nel 2011 aveva fatto sua anche quella dei 2000 in pista.

a.g.

TV - Diretta su RaiSport 2 dalle 13 alle 15 e replica, sempre domenica 4 marzo sulla stesso canale, dalle 18:25 alle 20:20. Sarà possibile seguire la trasmissione anche via streaming al seguente LINK.

PROGRAMMA ORARIO
9:45 Allievi (5km)
10:15 Cadette (2km)
10:30 Cadetti (2,5km)
10:55 Allieve (4km)
11:25 Juniores donne (5km)
12:05 Juniores uomini (8km)
12:50 Corto donne (4km)
13:20 Corto uomini (4km)
13:40 Lungo donne (6km)
14:15 Lungo uomini (10km)

File allegati:
- ISCRITTI/Entries


Condividi con
Seguici su: