3000 siepi stellari al Golden Gala

24 Maggio 2016

Il 2 giugno a Roma c'è tutto il podio mondiale di Pechino: l'inossidabile olimpionico Kemboi, l'argento Conseslus Kipruto e il bronzo Brimin Kipruto. Insieme a loro il leader della Diamond League 2015 Jairus Birech.


 

di Giorgio Cimbrico

Un mese fa, a Eldoret, Jairus Birech ha annunciato che nel corso del 2016 attaccherà il record del mondo. Sarà forse il Golden Gala Pietro Mennea l'occasione giusta per provarci il prossimo 2 giugno allo Stadio Olimpico di Roma? Dei quattro kenyani al via nella finale mondiale di Pechino, Birech è l’unico a non aver messo al collo una medaglia: in un virtuale podio allargato, quarto, alle spalle dell’implacabile Ezekiel Kemboi, di Conseslus Kipruto e di Brimin Kipruto. I nomi dei quattro saltafossi tornano puntuali e ambiziosi per la tappa italiana della Diamond League. Quattro assi, con il più giovane della compagnia, Conseslus Kipruto, 22 anni a dicembre, che può comodamente trasformarsi in un’altra carta del mazzo: il jolly. Sufficiente tornare allo show di Rabat: alla campana inizia a stroncare Birech, lo stacca, entra sulla riviera come un razzo e a quel punto, all’esaurirsi dell’ultima curva, comincia a sorridere e a salutare imboccando il rettilineo finale al piccolo trotto e esibendo una smagliante dentatura. Tempo finale, 8:02.77. Buttata una prestazione, a occhio, da 7'57”-7’58”, di gran lunga al di là di un muro che Conseslus, 8:01.16, non ha ancora varcato.

Un fenomeno di precocità e di allegria, Conseslus. “Mi alleno vicino a Eldoret, con un gruppo di ragazzi della mia età. Non c’è gusto, ci batti troppo facilmente, mi dicono sempre”, raccontava al tempo dei suoi successi adolescenziali: a 16 anni e mezzo campione mondiale giovanile, a 17 e mezzo campione mondiale juniores in 8:06.10, a 18 e mezzo vicecampione del mondo a Mosca, idem a Pechino. In mezzo, anche una bella serie di vittorie nella corsa campestre: non sono i 3000 siepi la riproposizione in pista del cross?

Il record del mondo, 7:53.63 di Said Saaeed Shaheen, Stephen Cherono sino al suo passaggio al Qatar, risale al 2004 e il campo dei partecipanti alla gara del 2 giugno consente di sperare in un tuffo nell’assoluto. Nel cast, Brimin Kipruto che cinque anni fa, nel nuovo tempio del mezzofondo, lo stadio Louis II di Montecarlo, giunse al soffio di un centesimo dal record di Shaheen; Ezekiel Kemboi, 34 anni, 7:55.76, sesto di sempre, implacabile finisseur due volte campione olimpico e pokerista mondiale; Jairus Birech, decimo di tutti tempi con 7:58.41 e l’allegro Conseslus, il più giovane del gruppo, Limitatamente ai Giochi Olimpici e ai Campionati Mondiali, in pista scenderanno i titolari di 8 medaglie d’oro, 6 d’argento e 2 di bronzo.

In chiave azzurra le siepi all’Olimpico riportano al ricordo di Mariano Scartezzini che, al primo Golden Gala, il 5 agosto 1980, estirpa sei secondi al fresco record italiano di Giuseppe Gerbi per insediarsi, al tempo, dentro i primi dieci della storia.

Sette anni dopo, il 5 settembre 1987, Francesco Panetta diventa campione del mondo in 8:08.57, al vertice di un podio tutto europeo: alle sue spalle, il tedesco est Hagen Melzer e il belga William van Dijck.

Nella storia del Golden Gala, le siepi hanno coperto un ruolo che può esser riassunto attraverso la lista all comers: nove delle dieci prestazioni sono state ottenute nel meeting romano e il record su suolo italiano pone tuttora Paul Kipsiele Koech al terzo posto nella lista di tutti i tempi.
7:54.31 Paul Kipsiele Koech (KEN) Roma GG 31/5/2012
7:56.34 Said Saaeed Shaheen (KEN/QAT) Roma GG 8/7/2005
7:56.37 (2) P. K. Koech Roma GG 8/7/2005
7:59.65 P. K. Koech Roma GG 12/7/2004
7:59.94 P. K. Koech Roma GG 4/7/2006
8:00.54 Moses Kiptanui (KEN) Rieti 3/9/1997
8:01.67 (2) Abel Mutai (KEN) Roma GG 31/5/2012
8:03.30 Bernard Barmasai (KEN) Roma GG 7/7/1999
8:03.82 Brahim Boulami (MAR) Roma GG 30/6/2000
8:04.22 (3) Brimin Kipruto (KEN) Roma GG 8/7/2005

GOLDEN GALA | IL CAST 2016

LE GARE DEL GOLDEN GALA 2016

GOLDEN GALA, TUTTI I MODI PER ESSERCI - La 36esima edizione del meeting della Capitale anche quest'anno sarà una grande serata. Ecco le speciali promozioni per non perdersi lo spettacolo dei big dell'atletica mondiale. E dal 29 maggio al 2 giugno c'è Runfest.

BIGLIETTI - Al via la corsa ai biglietti per il Golden Gala Pietro Mennea - in programma il 2 giugno 2016 allo Stadio Olimpico di Roma - che possono essere acquistati nei punti vendita di TicketOne, Ticketing partner del meeting della Capitale, e sul sito della compagnia, all’indirizzo www.ticketone.it (nella sezione sport, o cercando Golden Gala nel motore di ricerca interno al sito). Questi i prezzi dell’edizione 2016 (al netto dei diritti di prevendita):
Monte Mario Arrivi: 30,00 Euro - Ridotto under14: 15,00
Monte Mario Partenze: 20,00
Tribuna Tevere, Distinti Arrivi: 15,00
Curve e Distinti (esclusi i Distinti Arrivi): 5,00
In più, è attiva anche la biglietteria del Foro Italico, a Roma (viale delle Olimpiadi 61, ex Ostello: apertura dal lunedì al venerdì, 10:00-13:00, 14:00-17:00).

LA BIGLIETTERIA ONLINE

IL SITO DEL GOLDEN GALA

SEGUI IL GOLDEN GALA "PIETRO MENNEA" SU Facebook - Twitter @goldengala_roma



Condividi con
Seguici su: