Nato a Monza il 29 settembre 1894, deceduto il 4 novembre 1951 sempre a Monza

Presenze in Nazionale: 2

Iniziò con il fondo prima della Grande Guerra per poi scendere al mezzofondo. Primato mondiale dei 3000 siepi nel 1923, non ufficiale perché la IAAF non aveva ancora inaugurato il suo albo d’oro. Esordì nel 1912 dedicandosi al podismo su strada ed alle campestri. Durante la Grande Guerra fu bersagliere, e riportò una grave ferita al tallone che sembrò impedirgli il proseguimento della carriera. Nel 1918 invece potè riprendere a correre, sempre nelle lunghe prove su strada. Accettò di correre una gara di mezzofondo su pista per scommessa con l’amico Agide Simonazzi. Lo sconfisse, e da allora divenne mezzofondista. Selezionato per i Giochi del 1920 in via sperimentale, avendo come uniche credenziali sulle siepi due gare di 1200 metri ciascuna, il tipografo lombardo ha concluso al terzo posto la prova olimpica sulla distanza dei 3000 siepi, precedendo di misura Gustaf Mattsson, un quotato svedese.

Curriculum
Titoli italiani: 800: 1920 - 1500 1920, 1921 - 5000: 1922, 1923 - 1200 siepi: 1920, 1921, 1922 - 3000 siepi: 1923 - corsa campestre: 1922.
Giochi Olimpici: elimin. sf/1920 800, 3/1920 3000 siepi, 4/1920 3000 a squadre, elimin. batt./1924 3000 siepi, elimin. batt./1924 3000 a squadre

Performances 3000 siepi
9:36.3/5 (1) Parigi 9-6-23
9:43.0 (1) Bologna 24-6-23
9:53.0 (1) Vicenza 4-5-24
9:59.3/5 (1) Busto Arsizio 11-5-24
10:00.0 (1) Milano 7-6-24
10:24.3/5 (1) Milano 30-3-24
10:30st (2)b Anversa 18-8-20
10:35st (3) Anversa 20-8-20
10:47.3/5 (1) Milano 16-9-23

st = tempo stimato; b = batteria

Condividi