CdS Master. Spano e La Camera in evidenza

09 Maggio 2022

Sabato e domenica a Beinasco la prima prova regionale del CdS Master. Tra i risultati in evidenza il 38.44 sui 200hs di Vincenzo La Camera, SM75; al femminile brillano La Delfa nella marcia e Bruna Spano sui 100 e 200 metri.

 
Nel weekend appena concluso, a Beinasco, frazione Borgaretto (TO), si è disputata la prova regionale del CdS Master, organizzata dall'A.T.P. Torino. L’appuntamento era inoltre valido come prime due tappe per il Piemonte del circuito Stadion 192, un circuito di gare su pista a punteggio dedicato agli atleti master, promosso negli anni scorsi dalla Fidal Puglia e che nella scorsa edizione 2021 ha visto la partecipazione di 6 regioni (Puglia, Lombardia, Veneto, Sicilia, Sardegna e Toscana), alle quali per l’edizione 2022 si aggiungerà appunto la partecipazione del Piemonte e di altre regioni.

Tra i risultati ottenuti a livello individuale, spicca, in campo maschile, il 38.44 sui 200hs SM75 di Vincenzo La Camera (Atl. Novese); peccato per il vento (+2.1) che per poco non consente l’omologazione di quella che sarebbe stata la MPI di categoria di oltre tre secondi. Nello sprint in evidenza Valter Rossi (Atl. Canavesana), SM65, con 13.01 (+0.4) sui 100 e 26.74 (+0.3) sui 200. Sui 100 bene anche Massimiliano Rizzieri (Battaglio CUS Torino), SM50, con 11.98 (+0.4). Sui 400 si distinguono Francesco Paderno (Amatori Masters Novara), SM85, con 1:32.97 e Vittorio Marchese (UGB), SM55, con 58.25. Nel mezzofondo veloce, ottima prova di William Maiolo (ASD Borgaretto 75), SM45, che chiude gli 800 in 2:08.69 e i 1500 in 4:27.80; sui 1500 ben si comporta anche Paolo De Col (Atl. Susa Adriano Aschieris), SM55, con 4:49.19. Nei concorsi si segnala Giorgio Poggioli (Battaglio CUS Torino), SM60 con 1,40 nell’alto e 10,45 (+1.2) nel triplo.

Nei lanci, bene Giuseppe Barbero (Vittorio Alfieri Asti), SM75, nel peso con 9,25, e, nel martello, Massimiliano Remus (California Sport&Fitness), SM50, con 44,30.


Al femminile brilla nella marcia Rosetta La Delfa (UGB), SF45, con 14:11.75 sui 3000 metri. Nello sprint Bruna Spano (Vittorio Alfieri Asti), SF70, migliora il suo primato dei 100 correndo in 15.85 (+1.1); sarebbe stato nuova MPI se contemporaneamente nel Lazio Anna Beatrice Micheletti non avesse corso in 15.37. Ottima prova per lei anche sui 200 dove ferma il cronometro in 34.42 (+0.8). Sui 100 da segnalare anche il 14.18 (+1.1) di Roberta Maria Persico (Atl. Canavesana). Nel mezzofondo veloce in evidenza Rosina Sidoti (Atl. Canavesana) che corre gli 800 in 3:18.23, e i 1500 in 6:44.30. Francesca Iuri (Vittorio Alfieri Asti), SF60, nell’alto con 1,29 e nel triplo con 8,80 (+1.5) si attesta non lontano dai suoi primati personali e record italiani. Nei lanci a distinguersi, ancora una volta, è Anna Maria Camoletto (Atl. Canavesana), SF65, con 8,07 nel peso e 33,60 nel martello.

Nelle prove del salto con l’asta di contorno, fraz. Borgaretto (TO), 3,90 per Great Nnachi (Battaglio CUS Torino) che, dopo aver ottenuto la misura di ingresso alla terza prova, fallisce i tre tentativi successi a 4,15. Nella prova maschile 4,85 per lo junior Simone Bertelli (Safatletica Piemonte), 4,70 per il suo compagno di club Francesco Pugno. Nella prova riservata alle cadette, 2,60 per Mia Nissen (Battaglio CUS Torino).

File allegati:
- RISULTATI



Condividi con
Seguici su: