Varie. Sobrero, Riboni e Bassi. Tre grandi nomi dell'atletica master che ci hanno lasciati




 

Torino (TO) 27 agosto. Durante i mesi estivi sono scomparsi tre atleti masters legati al mondo dell’atletica piemontese.


Nel mese di luglio se n’è andato Bruno Sobrero, classe 1920, originario di Fossano dove ancora abitava. Grande imprenditore e costruttore nel Principato di Monaco, ambasciatore dell’Unicef, fu ottimo calciatore e grande esponente dell’atletica master, come testimoniano i 4 primati mondiali over 80 che ancora detiene: pentathlo, 60hs, 60m, salto in lungo, staffetta 4x100. Negli anni ’30 da ragazzo aveva praticato l’Atletica Leggera ma la sua vera passione per il nostro sport cominciò nel 1981 all’età di 61 anni. Tesserato fino al 2007 per il Cus Torino, negli ultimi anni ha invece vestito la maglia dell’Atl. Sandro Calvesi. Numerosi i titoli internazionali, mondiali ed Europei, da lui vinti negli anni dell’attività atletica nelle categorie master, sia outdoor che indoor, così come i titoli italiani. La gara che lo fece conoscere al grande pubblico fu la staffetta 4x100, corsa insieme a Giuseppe Marabotti, Ugo Sansonetti e Vittorio Colò, e presentata nella trasmissione “Scommettiamo che?” del 1995: 316 anni in quattro, riuscirono a vincere la scommessa correndo in un tempo inferiore al minuto.

 

Sempre a fine luglio è scomparso anche Mario Riboni, classe 1913, milanese che dal 1997 al 2006 vestì la maglia degli Amatori Masters Novara. Bocconiano e con un passato da bersagliere nella Campagna di Russia, tra i fondatori del movimento dei master (ha gareggiato nella prima edizione dei campionati italiani di categoria nel 1977), ha sempre praticato l’atletica allenandosi negli anni ’50 nientemeno che con Consolini. Alla verde età di 100 anni gareggiò ancora in una gara di getto del peso nella sua Milano stabilendo con 5,50m il record del mondo della categoria M100 con la maglia dell’Olimpia Amatori Rimini.

 

Pochi giorni dopo ferragosto è invece scomparso Michele Bassi, maratoneta torinese: terzo ai Campionati Italiani Assoluti del 1971 a Pietrasanta, da master conquistò il titolo italiano nel 2002 e nel 2005 nelle categorie M55 e M60; a livello internazionale nel 2002 vinse l’argento agli Europei di Postdam e arrivo quinto ai Campionati Mondiali, nel 2005 conquistò il terzo posto ai Mondiali di San Sebastian. Tenne a battesimo la squadra della Turin Marathon insieme ai maratoneti Valter Durbano e Maura Viceconte.

 

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)

 

 



Condividi con
Seguici su: