Sfiorati i 3000 atleti a Venaria Reale

15 Ottobre 2019

Conclusa a Venaria Reale la seconda edizione della Maratona Reale a tappe.


 

Gran finale a Venaria Reale della Maratona a tappe con l’ottava edizione della Corsa da Re tra la Reggia e il Parco della Mandria su tre distanze, 10, 21 e 30 km, con 2785 arrivati tra competitive e non competitive.

La parte del leone va alla 10 km, 2415 classificati, ultima prova della Maratona Reale a tappe dopo Tuttadritta, Moncalieri e Stupinigi, che consuntiva 546 atleti classificati, davanti a tutti Fabio Salaro (Atletica Venaria Reale) 2h29’05” e Carla Primo (Base Running) 2h40’39”. A Venaria il primo a tagliare il traguardo è Alberto Monasterolo (Olimpiatletica) 33’08” seguito da Enrico Oddone (Atletica Giò 22 Rivera) a 18”, Salaro a 2’25”, Norberto Oddone (Atletica Giò 22 Rivera) a 3’14” e Raffaele Pane (Atletica Venaria Reale) a 4’06”

Carla Primo conclude degnamente vincendo in 38’14”, a 39” Sara Ferroglia (Filmar Running), a 51” Federica Viano (Podistica Torino), a 59” Paola Pretto (Atletica Saluzzo)  e a 2’14” Federica Panciera (Base Running).

La 21 km va a Luca Cerva Perolin (Borgaretto 75) 1’15”19, a 2’23” tre atleti del Giannone Running Circuit, Raffaele D’Angelo, Giovanni Stella e Silvio Bertone. Renata Vegelj (Base Running) è la donna più veloce in 1h28’24”, a 1’19” Valentina Galbuseri (Lambro) e a 5’27” Monica Asciutto (Base Running).

Giampiero Chiocchi (Podistica Leinì) vince la 30 km in 1h48’44” con 3’06” su Diego Naronte (Reale Mutua) e 3’25” su Marco Ghilardelli (Olimpia Running). La bergamasca Chiara Milanesi (Fò di Pe) è prima in 2h01’10” seguita a 2’21” dalla toscana Claudia Marietta (Lammari) e a 11’19” da Elisa Almondo (Dragonero).



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate