Pista: il Piemonte terzo a Chiuro con 12 medaglie. Vince Elia Polli nei 1500 metri




 

Chiuro (SO) 12 settembre. Soddisfazione per il Piemonte che torna dal Creval Meeting di Chiuro - incontro internazionale per rappresentative regionali - con il 3° posto a soli 3 punti dai francesi del Rhone Alpes, secondi, e dalla Lombardia nettamente in testa alla classifica.

Per la rappresentativa piemontese il bottino parla di un oro, quello di Elia Polli (Cover Mapei) sui 1500 metri, di 6 argenti e 5 bronzi.

In campo maschile il miglior piazzamento individuale, come detto, viene dal mezzofondo grazie all'atleta della Cover Mapei Elia Polli appunto che chiude i 1500 metri in 3:53.96; alle sue spalle buon 4° posto anche per Gianluca Busato (Atl. Alessandria) con 3:59.97. Sempre nel mezzofondo, buona prova di Marouan Razine (Cus Torino) che chiude i 3000 metri al secondo posto in 8:18.35 (7mo nella stessa gara il suo compagno di squadra Andrea Scoleri in 8:43.71). Ottima la prova di Stefano Fornara (Cus Torino) che sui 400 metri migliora di quasi un secondo il proprio primato personale fermando il cronometro a 47.07 e guadagnando così l'argento; alle sue spalle l'azzurrino Michele Tricca (Atl. Savoia) che chiude al 4° posto in 48.51. Salgono sul podio anche Federico Tontodonati (Cus Torino), secondo nei 3 km di marcia in 11:59.45, Stefano Data (Sisport Fiat) terzo nell'asta con 4,30 metri, Gabriele Aprile (Vittorio Alfieri Asti), terzo nel giavellotto con un lancio di 57,16 metri, e la 4x100, seconda con 42.36 (Isolano, Sangiorgi, Mulassano, Lisco). Per quanto riguarda le altre gare, nel bottino tre quinti posti di Fabio Casa (Sisport) nel lungo con 6,51 metri, di Andrea Pace (Atl. Mondovì) nel peso con 12.98 e di Giovanni Mulassano (Atl. Vercelli 78) nei 100 metri in 11.21; nei 110 hs 7mo Matteo Omedè (Vittorio Alfieri Asti) in 15.35 davanti a Roberto Abrate (Cus Torino) 10mo in 16.40.

In campo femminile argento per Ilaria Marchetti (Cus Torino) nel disco con un lancio di 43,67 metri; e per Federica Scoffone (Atl. Fossano 75) nei 300 metri con 10:10.35 (dietro di lei 6a Virginia Maria Abate (GS Chivassesi) con 10:15.99). Terzo gradino del podio per Elisa Borio (Cus Torino) nei 2 km di marcia in 9:29.48 (davanti alla compagna di squadra Giulia Pacovich in 10:00.91; per Francesca Massobrio (Vittorio Alfieri Asti) con 49,90 metri nel martello; per Laura Marchetti (Sisport) nei 100 hs in 15.19 (precede la compagna di club Sara Lucisano 9a in 17.17). Altri risultati vedono il 4° posto di Marta Mina (Sisport) nel triplo con 11,59 metri; il 5° posto di Alessandra Giraudo (Atl. Saluzzo) nei 1500 metri con 4:46.71 davanti a Beatrice Curtabbi (Giò 22 Rivera) in 5:04.48; il 5° posto di Flavia Benussi (Vittorio Alfieri Asti) nell'alto con 1,55 metri; i 400 metri con l'8° posto di Ylenia Vignolo (Sisport) con 1:00.43 davanti a Sara Musso (Cus Torino) con 1:02.54; i 100 metri con il nono posto di Carlotta Guerreschi (Vittorio Alfieri Asti) con 12.82, seguita da Chiara Scorcia (Atl. Mizuno), 12ma in 13.80. Da segnalare ancora il 4° posto della 4x100 (Lucisano, Guerreschi, Marchetti, Liboà) con 48.98.

Infine chiudono la panoramica dei risultati le gare extra della velocità sui 100 metri con Giulia Liboà (Atl. Mondovì) a tagliare il traguardo in 12.64 e Giacomo Isolano (Atl. Mondovì) in 11.26.

Bilancio positivo quindi per questa usicta della rappresentativa regionale che, pur indebolita da alcune defezioni, ha saputo ben comportarsi e ben difendersi nel confronto con gli avversari. Questo emerge dal commento del FTR Clelia Zola oltre che dagli accompagnatori tecnici: Maria Marello, Milvio Fantoni, Giuseppe Colasuonno, Luigi Binotti, Luca Tizzani 

Nella foto la rappresentativa piemontese prima della sfilata

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: