Pista: i piemontesi ai campionati italiani allievi di Rieti




 

Torino (TO) 30 settembre. Tutto è pronto a Rieti per l’appuntamento clou della stagione 2010 per la categoria allievi: sabato e domenica sarà infatti la volta dei campionati italiani individuali di categoria.

Il Piemonte punta a confermare il bottino di medaglie di Grosseto 2009 che parlava di 4 ori, 2 argenti e 1 bronzo e le possibilità sembrano esserci tutte. In particolare ci si attende una buona risposta dagli azzurrini Francesca Massobrio (Vittorio Alfieri Asti) che parte da assoluta favorita nel martello, nonostante nelle ultime gare sia rimasta un po’ al di sotto del personale di 56,18 metri; Michele Tricca (Atl. Savoia), chiamato a confermare il titolo dello scorso anno ma che dovrà vedersela con un agguerrito parterre di rivali tra cui Marco Lorenzi, reduce dai Giochi Olimpici di Singapore; Giulia Liboà (Atl. Mondovì) nel salto in lungo dove si presenta con la seconda miglior misura e con positivi riscontri dalle ultime prestazioni in gara.

Potrebbero arrivare poi soddisfazioni dal mezzofondo con Virginia Maria Abate (GS Chivassesi) e Violetta Talenti (Atl. Cuneo) sui 3000 metri, Martina Merlo (Cus Torino) e Aziza Aboussabone (Sisport) sui 2000 siepi femminili mentre al maschile sulla stessa distanza può ambire al podio Italo Quazzola (Atl. Valsesia).

Da seguire poi al maschile Giacomo Isolano (Atl. Mondovì) sui 100 metri dove si presenta con il 4° miglior tempo di iscrizione: da verificare per lui la tenuta su più turni gara; Luigi Siciliano (Atl. Mizuno) sui 200 metri, Gabriele Argenton (Cus Torino) sui 110 hs, Filippo Varini (Atl. Mizuno) nell’asta e Gabriele Parisi (Atl. Mizuno) nel lungo.

Al femminile nel lungo si segnalano, oltre alla Liboà, Giulia Melardi (Atl. Mizuno), Cristina Martini (Cus Torino) e Laura Oberto (Atl. Canavesana), tutte in grado di puntare al podio. Attenzione poi per Sara Lucisano (Sisport) sui 100 hs, Alice Sauda (UGB) sui 400 hs, Claudia Anchisi (Atl. Mizuno) sui 400 metri, Costanza Martorelli (Sisport) nell’asta.

Nella foto Michele Tricca

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: