Pista: Razine, Marchetti e Tricca oro nella seconda giornata dei CI J/P a Rieti




 

Rieti (RI) 15 giugno. Nella seconda giornata dei Campionati Italiani Junior e Promesse a Rieti arriva l’oro di Michele Tricca (Fiamme Gialle) sui 400  metri under 23. Per il segusino nuovo primato stagionale con 46.81 che migliora il 46.87 ottenuto sulla pista del Nebiolo lo scorso fine settimana al Meeting Internazionale Primo Nebiolo. Con questo risultato cronometrico Tricca si conferma al secondo posto nelle liste stagionali italiane under 23 dietro Lorenzo Valentini (46.76) e sale al 13° posto nella lista europea di categoria. Finiscono alle spalle Vito Incantalupo e Marco Lorenzi.

Due medaglie d’oro arrivano poi in serata grazie a due atleti del Cus Torino che confermano l’ottimo momento di forma dimostrato nelle ultime gare. Si tratta di Marouan Razine, campione italiano under 23 dei 5000 metri, e Ilaria Marchetti, campionessa italiana under 23 del disco.
Razine, tornato alle gare dopo un periodo di infortunio che lo aveva tenuto fermo gran parte del 2012 e che non gli ha consentito di disputare appieno nemmeno la stagione di cross 2013, si conferma leader nazionale del mezzofondo giovanile; unica pecca l’iter burocratico che ancora non gli consente di vestire la maglia azzurra e quindi di partecipare ai campionati europei under 23. Sui 5000 metri Marouan chiude in solitaria con il tempo di 14:37.37 ma ricordiamo che in questa stagione ha già corso a maggio sotto il muro dei 14 a Oordegem in Belgio (13:28.08).
Ilaria Marchetti aggiunge alla sua bacheca del 2013 un altro titolo italiano di categoria dopo quello della stagione invernale; per la lanciatrice torinese figlia d’arte 51,96 metri è la misura che le consente di mettersi al collo la medaglia d’oro e che le conferma il minimo per gli Europei di Tampere (nel 2013 vanta un 53,89 metri come miglior misura stagionale che è anche il suo primato personale).

Medaglia d’argento per Costanza Martorelli (Sisport) nel salto con l’asta juniores femminile dove tocca quota 3,70 metri; la torinese migliora così di 10 cm il proprio primato personale assoluto e di 20 cm il suo primato all’aperto.

Dopo le medaglie del settore maschile, le siepi si confermano terra di allori piemontesi anche al femminile. Martina Merlo (Cus Torino), primo anno della categoria promesse, conquista l’argento under 23 con il tempo di 10:40.39, suo nuovo primato personale, e fermandosi a soli 5 secondi dal minimo per gli Europei di categoria. Nella categoria juniores è invece di bronzo la medaglia di Alessia Torello Viera (Atl. Stronese) che chiude la sua gara in 11:37.24, anche in questo caso nuovo primato personale.

Medaglie anche dalle staffette con la 4x100 juniores maschile dell’Atl. Piemonte (Coppo, Merlin, Pellisetti e Parisi) che conquista il bronzo con il tempo di 42.41; e con l’argento della 4x100 promesse femminile del Vittorio Alfieri Asti (Scorcia, Lazzarin, Melardi, Margaglio) con 48.16.

Di seguito la panoramica degli altri risultati di giornata

PROMESSE
Da segnalare due quarti posti: Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) sugli 800 metri, e Lorenzo Puliserti (Atl. Piemonte) nel martello. Rammarico soprattutto per il cussino che perde il bronzo per poco più di un decimo di secondo (1:50.94 il tempo di El Kabbouri contro 1:50.83 del terzo classificato). Anche Puliserti non è certamente lontano dalla medaglia: chiude la sua gara con la misura di 60 metri, suo nuovo primato personale, e lascia il bronzo a soli 57 centimetri più in là. ?Ancora, sui 400 metri 8° posto  per Davide Re (Cus Torino) con 48.37; nell’asta 9° posto per il piemontese dell’Atl. Riccardi Milano Stefano Data con la misura di 4,60 metri.
Al femminile due ottavi posti per Sara Lucisano (Sisport) nella finale dei 100hs con il tempo di 14.78; e per Cristina Martini (Cus Torino) nel salto in lungo dove atterra a 5,65 metri davanti a Giulia Melardi (Vittorio Alfieri Asti) 11ma con 5,55 metri.

JUNIORES
Al maschile 5° posto per Alberto Franceschi (Novatl. Chieri) nel salto in alto con la misura di 1,99 metri. 11mo posto per Gabriele Argenton (Cus Torino) sui 110hs con il tempo di 15.01; il torinese supera il primo turno ma manca di poco l’ingresso in finale.
In campo femminile Maria Pia Baudena (Atl. Mondovì) 8° nella finale dei 400 metri con il tempo di 58.23. 7° piazza invece per Sophie Gaida (Atl. Pinerolo) nel salto triplo con la misura di 12,24 metri.

Resoconto 1° giornata

Resoconto 3° giornata

Risultati

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: