Pista: Koura Kaba Fantoni, Stefano Dacastello, Zahra Bani ed Elena Romagnolo campioni italiani a Bre




 

Bressanone (BZ) 25/26 giugno. Quattro le gemme messe a segno dagli atleti piemontesi ai Campionati italiani Assoluti in pista di Bressanone. A vestirsi della maglia di campione italiano 2005 sono il velocista Koura Kaba Fantoni, il saltatore Stefano Dacastello, la lanciatrice Zahra Bani e la mezzofondista Elena Romagnolo.

Grande lo spettacolo che ha regalato il nome nuovo delle velocità azzurra, il cuneese Koura Kaba Fantoni, dominatore dei 200 corsi in 20.58, record personale polverizzato (precedente 20.75 Firenze 19 giugno), ma soprattutto minimo A centrato per i Mondiali di Helsinki. L’emozione di papà Milvio, l’uomo che ha consegnato all’atletica – ma non solo – questa straordinaria colonna d’ebano, contagia alla fine anche il ragazzo: “Vedere mio padre emozionarsi mi fa felice, davvero non so cosa dire. La gara? Ho aggredito la curva, volevo correrla più velocemente possibile, per uscire sul rettilineo in grande vantaggio. E’ esattamente quello che ho fatto, e questo tempo mi fa felice. Io spero che ad Erfurt (Euro Under 23) ci sia anche Andrew, perché con lui, ma anche con Anceschi e Rocco, siamo un gruppo di velocisti che può togliersi grandi soddisfazioni”.

Per il tecnico Milvio Fantoni, responsabile del settore velocità della Fidal Piemonte, sono arrivate altre soddisfazioni dalla pedana dle salto in lungo nella quale il suo allievo Stefano Dacastello si è laureato campione italiano di salto in lungo con un miglior balzo a 7,82. Battuto il carabinieri Rimoldi atterrato a 7,68.

 Conferma nel giavellotto della  leadership italiana per Zahra Bani (Cus Cagliari) arrivata al suo primo titolo assoluto. La lanciatrice di Giaveno, allenata da Maria Marello, ha nuovamente battuto la primatista italiana Claudia Coslovich superando la fettuccia dei 59 metri.

A sorpresa nei 3000 siepi femminili è arrivato il quarto titolo per i portacolori piemontesi. Protagonista dell’impresa la biellese Elena Romagnolo (Cus Bologna) da poco avvicinatasi a questa specialità, splendida vincirice con il tempo di 10:22.25.

Piazza d’onore per il torinese Edoardo Vallet (FFOO) sui 400 nei quali sembra aver ritrovato le giuste sensazioni. Stesso piazzamento per la fossanese/torinese Daniela Graglia (Fondiaria Sai) alla quale non è bastato scendere sotto il muro dei 54” e stabilire il suo primato personale in 53”85.

Podio conquistato nel lungo dalla torinese Valeria Canella, terza con la misura di 6,13.

Continua a stupire il 24enne Davide Rodia (Cus Torino) negli 800 metri, ottimo quarto in una finale super tattica, vinta da Andrea Longo, davanti al compagno di allenamento Livio Sciandra (Aeronautica) scivolato al quinto posto.

Giù dal podio nei lanci Marco Lingua nel martello, Stefano Lomater e Giorgia Godino nel disco, Valentina Costanza nei 1500 tutti al quarto posto.

Risultati maschili, 100: 14. Fabio Cerutti (Cus Torino) 10.79 (el. in batt.); 400: 2. Edoardo Vallet (FFOO) 46.88 (47.28 in batt.); 13. Marco Moraglio (Aeronautica) 47.90, 14. Salvatore Floris (Cus Torino) 47.98, 17. Alessandro Pintadu (FFGG) 48.39, 27. Giovanni Malussano (Atl. Mondovì) 49.35; 800: 4. Davide Rodia (Cus Torino) 1:51.71 (1:50.86 in batt.), 5. Livio Sciandra (Aeronautica) 1:51.82 (1:50.83 in batt.), 20. Alberto Bernardi (US La Salle Giaveno) 1:55.48; 5000: 9. Francesco Bona (Aeronautica) 14:27.60, Federico Simionato (idem) ritirato; 400 hs: 17. Paolo Bacchiarello (Cus Torino) 53.66;  lungo: 1. Stefano Dacastello (FFGG) 7,82 (+0,9); disco: 4. Stefano Lomater (FFOO) 56,12; martello: 4. Marco Lingua (FFGG) 66,66;  200: 1. Koura Kaba Fantoni (FFGG) 20.58 (+0.1) (21.15 in batteria, 8. Fulvio Zvanut (Athetic Club 96) 21.55 (non partito in finale), 9. Federico Dell’Aquila (FFOO) 21.61; 3000 siepi: 8. Gianni Crepaldi (Carabinieri) 9:05.17; alto: 17. Luca Fizzotti (Sisport Fiat) 1,90; marcia 10 km: 8. Lorenzo Nevelli (Atl. Vercelli) 44:53.05, 10. Alyoshia Taschini (Athetic Club 96) sq, Pasquale Aragona (Esercito) rit.

Risultati femminili, 100: 21. Annalisa Maggiorotto (Vittorio Alfieri Asti) 12.72; 400: 2. Daniela Graglia (Fondiaria Sai) 53.85 (55.03 in batt.); 800: 11. Cristina Grange (Ribes Atl. Canavesana) 2:10.31; 400 hs: 11. Zoe Anello (Fondiaria Sai) 61.19;  lungo: 3. Valeria Canella (FFAA) 6,13 (+1.0), 11. Chiara Mancino (Cus Torino) 5,56 (+3,5); martelo: 13. Eleonora Guelpa (Cus Torino) 49,28; giavellotto: 1. Zahra Bani (Cus Cagliari) 59,30; marcia 5 km: 7. Giuseppina Bottero (Cus Cagliari) 24:05.22; 200: 8. Elena Capriata (Cus Bologna) 24.90 (24.75 in batt.); 1500: 4. Valentina Costanza (Cus Bologna) 4:30.29; 3000 siepi: 1. Elena Romagnolo (Cus Bologna) 10:22.25, 12. Elisa Stefani (Atl. Alessandria) 11:52.67, Valentina Ghiazza (idem) rit.; disco: 4. Giorgia Baratella (FFOO) 52.99, 6. Giorgia Godino (idem) 52,25, 16. Ambra Julita (GS Chivassesi) 38,80. (mt)



Condividi con
Seguici su: