Tricolori J/P day 2: tre ori junior per il Lazio

12 Giugno 2021

Benedetti, Benati e Simonelli: tutti junior primi rispettivamente nel peso, nei 400 e nel 110hs. La giornata di Grosseto segna il ritorno di Simone Forte nel triplo (fuori classifica). Gran PB e medaglia per Coiro. Ok Basilotta e Guerra

 

di Lorenzo Bufalino

Nella seconda giornata dei tricolori di Grosseto, sono altre sei le medaglie vinte dagli atleti laziali. Tre ori e tre argenti con protagonisti, Lorenzo Benati nei 400 metri Juniores, Benedetta Benedetti nel disco Juniores e Lorenzo Ndele Simonelli nei 110 ostacoli U20. Medaglie anche a Basilotta, Coiro con PB nei 400 metri e Francesco Guerra. Notizia importante per l’atletica laziale da Grosseto, anche, quella del grandissimo ritorno di Simone Forte (Fiamme Gialle) nel salto triplo. Il romano dopo alcuni lunghi anni fatti di infortuni, finalmente torna a volare e lo fa in grande stile. Fuori gara durante il concorso che ha visto il 17,35 di Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle), all’ultimo tentativo si supera fino a 17,07/+1.5, personale e prima volta sopra i 17 metri, misura ricerca da due anni. Domani ultima giornata dal mattino al primo pomeriggio su Atletica.TV. 

BENEDETTI TRIS - Primo titolo di giornata per i colori laziali è stato quello di Benedetta Benedetti (Studentesca Milardi) nel lancio del disco juniores. L’atleta allenata da Mauro Leoni, fresca fresca di arruolamento nel centro sportivo Esercito, vince l’ennesimo titolo, il terzo dell’anno. Nel lancio del disco oggi domina la gara con un lancio vincente a 48,23, non distante troppo dal personale segnato quest’anno a Molfetta. Tra le migliori anche Claudia Giuliani (ACSI Italia Atletica) che trova la finale ad otto con il lancio di 39,56 che poi non riuscirà a migliorare.

ANCORA BENATI – Nelle categorie giovanili è uno degli atleti più titolati di sempre, anche oggi a Grosseto non perde l’occasione di vincere la maglia tricolore e di correre forte. Lorenzo Benati (Fiamme Azzurre) parte subito forte per provare a stampare il grande tempo. Incanta per la solita facilità Benati che vince con il tempo di 46.34, personale stagionale, ed un nuovo passo verso la rincorsa alle olimpiadi per trovare il posto nella staffetta azzurra del miglio. Bravissimo anche Giulio Luciani (RCF Roma Sud) che con una grande rimonta finale arriva quarto con il tempo di 48.02, minimo per Tallin under 20 e ora punta ad una convocazione con la staffetta.

ORO SIMONELLI – Oggi era anche la giornata di Lorenzo Ndele Simonelli (Esercito). Il laziale prima vince la batteria con 13.70/+1.6, poi nella finale parte fortissimo per provare a correre vicino alla migliore prestazione Italiana di categoria di Perini.

Bella gara per Simonelli che ferma il crono a 13.58/+1.6, personale con gli ostacoli ad un metro.

COIRO PERSONALE E ARGENTO – Una grande gara quella dei 400 metri promesse donne, con Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) che ne è stata protagonista. La romana partiva con il miglior tempo dalle batterie, in finale parte forte Anna Polinari con la Coiro sempre alla rincorsa. Giornata da ricordare per l’atleta della Metallurgica Brescia che vola prima al traguardo, con la laziale che nel finale prova a rintuzzare da buona 800metrista. Niente da fare per l’oro, ma arriva argento e personale con la Coiro che scende per la prima volta sotto i 53” con 52.95.

ARGENTO NEL VENTO - Nell’asta Juniores uomini Giulio Basilotta (Fiamme Gialle Simoni) conferma il secondo posto nelle liste stagionali e vince l’argento ai tricolori. Dopo il personale raggiunto poche settimane fa con 4,95, il vento non ha aiutato gli atleti in pedana a trovare il grande risultato, con Basilotta che si deve accontentare di 4,60.

ARGENTO GUERRA - Gara dei 5000 promesse uomini difficile a Grosseto, con grandi folate di vento che hanno reso ancor più faticosa la gara. Bene Francesco Guerra (Alpi Apuane) che controlla nel gruppetto di testa prima, e si fa trovar pronto per la lotta alle medaglie dopo. Bella progressione per il laziale che si porta a casa un argento con il tempo di 14:37.15. Ottavo posto invece per Marco Ranucci (Studentesca Milardi).

FINALISTI – Nel salto triplo Juniores donne, bella gara e prestazioni per le laziali Federica Ottoveggio (Fiamme Gialle Simoni) e per Giorgia Rossi (Studentesca Milardi). Condizioni in pedana ottime per fare il grande risultato personale, e così è stato con la Ottoveggio e la Rossi volate al PB. La Ottoveggio conclude in quinta posizione finale con un bel 12,40/+0.9 al terzo turno di salti mentre la Rossi salta 12,29/+1.8 in apertura di gara con cui chiude in sesta posizione.  Nel peso promesse uomini, Alessandro Pace (Biotekna Marcon) arriva quarto con 14,53, trovato all’ultimo turno, in una giornata in cui non riesce ad esprimere il suo meglio.

Nelle finali degli ostacoli promesse, duello laziale tra Mattia Di Panfilo (Atletica Futura Roma) e Giacomo Salvatore (Studentesca Milardi) per i posti da top 5. Finiranno invece rispettivamente quinto e sesto con entrambi 14.42/+2.2. Elisa Andreini (Fiamme Gialle Simoni) è brava a qualificarsi alla finale dei 100 ostacoli Juniores con il tempo di 14.30/+1.6, secondo di quelli di ripescaggio e personale.

Nella finale per il titolo, la romana chiude quinta con 14.50/+1.1.

Nella pedana del lancio del martello, la Junior Raphaelle Ndaya Mulumba (Studentesca Milardi) avvicina la medaglia di bronzo. Sempre in lotta per il terzo gradino del podio, la reatina si ferma al quarto posto con il personale migliorato di quasi due metri grazie al suo 53,48 in conclusione di gara. Nella stessa gara anche Cleo Rocchi (Fiamme Gialle Simoni) che conclude ottava con 49,37.

Nel mezzofondo ottima quinta Roberta Cappiello (Esercito Sport & Giovani) nelle siepi juniores, con il tempo, non lontano dal suo personale, di 11:34.82. Nel salto in alto promesse uomini, le medaglie si sono decise per gli errori. A farne le spese Matteo Di Carlo (Studentesca Milardi) che supera i 2,06 alla terza, con cui si piazza in quarta posizione stessa misura del secondo e terzo.

Nelle staffette quarto posto per l'Atletica Studentesca Milardi con Di Marco, Farina, Fratocchi e Pansini che chiudono in prima posizione la terza e penultima batteria con 47.70. Sempre la Studentesca Milardi, sempre tra gli Junior ma al maschile, chiude al sesto posto con Giordano, Khalil, Vitullo e Fratello con il tempo di 42.47. Sempre Studentesca nelle staffette che con Giordano, Esposito, Salvatore e Orlandi chiude quinta con 42.61.

IN PISTA DOMANI – Oggi ancora tante qualifiche a partire dai 400 ostacoli. Si qualifica per la finale di domani Federica Tozzi (Fiamme Gialle Simoni) che con 1:03.07 vince la terza batteria nella gara Juniores. In finale partirà in quinta corsia. Tra le promesse donne invece finale diretta conquistata per la marchigiana della Studentesca Milardi Emma Silvestri che vince la prima batteria con 1:01.81. Occhio poi alle pedane con Cecilia Desideri (Studentesca Milardi) che vuole il titolo nella gara promesse e Benedetta Benedetti (Studentesca Milardi) nel peso Juniores per il bis dopo la vittoria nel disco. Poi Federico Riva (Fiamme Gialle Simoni) nei 1500 metri promesse prova giocare tutte le sue carte per confermare l’oro delle indoor. Attenzione anche a Giulia Valletti Borgnini (Fiamme Gialle Simoni) nell’asta promesse donne.

IL PROGRAMMA ORARIO - È online, sulla pagina dell’evento, il programma orario dei Campionati italiani juniores e promesse di Grosseto.

ISCRITTI e RISULTATI GROSSETO 2021

FOTO (di Francesca Grana/FIDAL)

PROGRAMMA ORARIO e INFO UTILI



File allegati:
- RISULTATI
- PROGRAMMA
- IL RACCONTO FIDAL.IT

Il sorriso di Simone Forte (Fiamme Gialle) | Foto Grana/FIDAL


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate