CDS Assoluti. I protagonisti del weekend

07 Maggio 2017

Tanti i protagonisti della due giorni di gare. Oltre 1500 atleti gara, 200 in più rispetto allo scorso anno. Bencosme, Massobrio, Merlo, Davide Re, Tontodonati e tanti altri.


 

La 1° fase regionale dei CDS Assoluti va in archivio dopo due giornate di gare intense e molto partecipate: circa 2000 atleti gara di Piemonte e Valle d’Aosta, 50 club presenti, e molti esordi stagionali. (IN AGGIORNAMENTO)

SABATO. La 1° giornata è stata tormentata dal maltempo (rinviati alla domenica mattina l’alto maschile e l’asta femminile) ma ha comunque offerto buoni risultati tecnici.
DONNE. Brava Francesca Massobrio (Fiamme Oro/CUS Torino) a trovare il giusto assetto su una pedana del martello completamente allagata per lanciare due volte sopra i 60 metri, aggiudicandosi la gara con 60,81m.
Buoni riscontri dal mezzofondo dove dai 1500m arrivano i primati personali delle prime tre: Martina Merlo (Aeronautica/CUS Torino), in testa dall’inizio della gara, con 4:28.11; Eleonora Curtabbi (CUS Torino), che ha provato a tenere la scia di Merlo, seconda in 4:28.11; Elisa Palmero (Atl. Pinerolo), juniores, che chiude in 4:35.73. Buon 4° posto per l’allieva Assia El Maazi (SAFAtletica Piemonte) al suo esordio nella specialità.
Sui 100hs buon esordio dell’azzurra Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi) che chiude in 14.38 (+0.3). Ancora al femminile Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) si aggiudica i 100m a suon di primato stagionale: 12.32 (-0.1) per lei che migliora così il 12.39 corso a Busto Arsizio. Sui 40om Letizia Tiso (SAFAtletica Piemonte) si impone in 56.34 davanti ad Alice Boasso (Atl. Fossano ’75). Dalla marcia arriva il primato personale per Chiara Verteramo (CUS Torino) con 24.56.26. Nel mezzofondo 11:25.64 sui 3000 siepi per Sara Borello (Atl. Canavesana).
Dai concorsi arriva l’11,79m nel peso per Giada Gregoletto (Zegna) davanti all’allieva Oghmwontiti Omozusi (Sisport) con 10,47m; nel triplo successo di Sophie Gaida (Atl. Pinerolo) con 11,95m (+0.0).
La staffetta 4x100 va all’Atl. Mondovì (Baudena, Roattino, Sibilla, Nemin) in 48.17 davanti all’Atl. Pinerolo che schierava anche l’azzurrina degli ostacoli Agnese Mulatero (Mulatero, Schieda, Pazè, Schieda il quartetto completo), seconda in 48.73.

UOMINI. Mezzofondo protagonista con un bel 1500m che ha visto al via gli azzurri Soufiane El Kabbouri (CUS Torino) e Marouan Razine (Esercito/CUS Torino). Vince El Kabbouri in 3:49.04 con Razine a chiudere in 3:49.65. Terzo Abdelmijd Ed Derraz (Vittorio Alfieri Asti) con 3:50.74, seguito dagli junior Ayyoub El Bir (Atl.

Pinerolo) con 3:54.16 e Pietro Arese (SAFAtletica Piemonte) con 3:56.88, entrambi al primato personale.
Nella marcia test per il cinquantista azzurro Federico Tontodonati (CUS Torino/Aeronautica) che si aggiudica i 10km inseguito dallo junior azzurro Diego Chirivì (CUS Torino).
Sui 3000 siepi bella sfida tra Francesco Breusa (Atl. Pinerolo) e Flavio Ponzina (SAFAtletica Piemonte). Breusa, reduce dall’esordio in maglia azzurra a Oderzo lo scorso fine settimana, a tre quarti di gara rompe gli indugi e si invola in solitaria verso la vittoria in 9:10.85: il crono, al suo esordio sulla distanza, gli vale anche il minimo di partecipazione per gli Europei U20 di Grosseto.
Sui 100m il quattrocentista Davide Re (CUS Torino/Fiamme Gialle) si impone in 10.94 (+0.0) corso nella seconda serie; nella prima il successo era andato ad Alessandro Falcetto (SAFAtletica Piemonte) in 11.05, regolato al fotofinish Ferdinando Mulassano (Atl. Mondovì), anche lui con tempo finale di 11.05. Sui 110hs bella prova del valdostano Jean Marie Robbin (Atl. Sandro Calvesi) che vince in 15.01 (+0.1) davanti ad Emanuele Dentis (CUS Torino) con 15.90 (+1.3). Sui 400m vittoria per lo junior Alberto Nardi (Atl. Canavesana) in 48.68 davanti a Eugenio Staccione (CUS Torino) con 48.79.
Nei lanci personal best di Luca Scaparone (Atl. Fossano ’75) nel giavellotto con 60,30m mentre nel disco Aldo Collaku (CUS Torino) si aggiudica la vittoria con 43,95m. Primato stagionale nel salto triplo per Marco Airale (Atl. Canavesana) con 14,67m (+0.7).
La staffetta 4x100 va all’Atl. Mondovì (Sanna, Stantero, Mulassano, Panero), già campione regionale, che taglia il traguardo in 42.36 davanti alla SAFAtletica Piemonte (Borriero, Falcetto, Millo, Parisi) con 42.65.


DOMENICA. DONNE. A cominciare la giornata il salto in alto femminile, gara prevista il sabato e rinviata per il maltempo, come l’asta maschile. Torna su buone misure Debora Sesia (Sisport) che supera 1,75m. Sui 400hs l’azzurrina Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi) chiude in 1:01.39 aggiudicandosi la gara.
Nel mezzofondo ancora protagonista Martina Merlo che si aggiudica i 5000m in 17:07.31 davanti a un’ottima Michela Cesarò (CUS Torino) che, con 17.27.21 ottiene il primato personale migliorando il precedente limite di circa un minuto; alle sue spalle terzo posto per Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo) con 17:27.83 a precedere Giorgia Morano (CUS Torino) con 17:42.00. Sugli 800m successo per Francesca Marongi Agostino (CUS Torino) con 2:11.5 (tempo manuale) davanti all’allieva Assia El Maazi (SAFAtl.

Piemonte) con 2:12.3 e ad Eleonora Curtabbi (CUS Torino) con 2:13.2.
Sui 200m ancora un successo per Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) che si impone in 25.43 (+0.1) davanti a Debora Nemin (Atl. mondovì) con 25.80.
Peccato per il troppo vento nel salto in lungo che non consente di omologare la prestazione dell’allieva dello Zegna Milica Travar: 5,78m per lei che sarebbe nettamente il suo primato personale ma il vento è oltre i limiti (+3.3). Da segnalare anche il 5,41m di Sophie Gaida (Atl. Pinerolo) anche in questo caso ventoso (+3.3).
Nel disco femminile successo per Ilaria Marchetti (CUS Torino) che lancia 43,07m e precede in classifica la junior Claudia Andree Chirilà (Atl. Strambino) con 38,27m; nel giavellotto vince Katiuscia Pira (Sisport) con 39,74m.
La staffetta 4x400 va all'Atletica Fossano '75 (Patroncini, Boasso, Costamagna, Costamagna) con 3:57.63.

UOMINI. Il risultato di Marco Lingua nel martello monopolizza senz’altro la giornata ma ci sono altri spunti interessanti, uno su tutti i 200m maschili dove è all’esordio stagionale l’azzurro Josè Bencosme De Leon (Fiamme Gialle), specialista dei 400hs. Per lui 21.54 (-0.1) davanti a due specialisti dei 400m e azzurri nella staffetta 4x400, Davide Re (CUS Torino/Fiamme Gialle) con 21.70 e Michele Tricca (Atl. Susa/Fiamme Gialle) con 21.77.
Torna poi in pista Soufiane El Kabbouri (CUS Torino); dopo il successo sui 1500m, fa doppietta aggiudicandosi gli 800m in 1:51.70 davanti a Dario Antonio Orlando (SAFAtletica Piemonte) con 1:54.42. Sui 5000m, che non vedono al via l’annunciato Marouan Razine, successo in solitaria per Abdelmijd Ed Derraz (Vittorio Alfieri Asti) in 14:32.95 davanti a Francesco Carrera (SAFAtletica Piemonte) con 14:40.15.
Sui 400hs Jean Marie Robbin (Atl. Sandro Calvesi) bissa il successo di ieri sui 110hs e si conferma sui 400hs con 53.97 seguito da Simone Bottan (CUS Torino) con 54.78.
Nel salto con l’asta il miglior risultato arriva da Lorenzo Del Grande (Pol. Borgomanero) con 4,05m mentre dall’alto 1,97m per il valdostano Federico Deligios (Atl. Sandro Calvesi) a precedere Paolo Cerruti (Novatl. Chieri) con 1,92m. Il salto in lungo va a Marco Airale (Atl. Canavesana) con 6,86m (+0.4) davanti ad Alessio Borriero (SAFAtl. Piemonte) con 6,70m (+1.6)
Nel peso successo per Lorenzo Puliserti (SAFAtletica Piemonte) con 15,15m; per Puliserti era arrivato anche il secondo posto nel martello alle spalle di Lingua con 59,57m.
Staffetta 4x400 maschile che vede ancora protagonisti Davide Re e Soufiane El Kabbouri: i due azzurri fanno infatti parte del quartetto del CUS Torino insieme a Roberto Demaria e Eugenio Staccione che vince in 3:14.23.

RISULTATI


Le martelliste al termine della gara sabato sotto la pioggia


Condividi con
Seguici su: