Giordano Benedetti conquista Padova



Il finanziere trentino ha vinto ieri sera gli 800 metri al Meeting Internazionale "Atletica Mondiale" di Padova; Silvano Chesani terzo nell'alto a Viersen; nei mondiali master di corsa in montagna argento per don Franco Torresani.

 

Un finale al fulmicotone ha proiettato Giordano Benedetti verso il successo degli 800 metri al Meeting di Padova. Nella ventosa e umida serata veneta, il trentino delle Fiamme Gialle ha tagliato per primo il traguardo in 1'46"93 precedendo il burundiano Antoine Gakeme e lo statunitense Erik Sowinski. Il tutto al termine di una gara che ha visto il ventiquattrenne di Sorni di Lavis mantenere una posizione coperta sino all'ingresso nel rettilineo finale, quando ha potuto scaricare a terra tutta la propria potenza per riacciuffare e "sverniciare" i due avversari e mettere così le mani su una prestigiosa vittoria a soli due giorni dal Palio della Quercia che si annuncia davvero interessante nel duplice giro di pista.

 

Benedetti pimpante, dunque. Ma positivo nel fine settimana è stato anche Silvano Chesani, impegnato domenica pomeriggio nella tedesca Viersen in un meeting interamente dedicato al salto in alto. Il venticinquenne delle Fiamme Oro si è fermato a quota 2,26 dopo aver mancato di un nonnulla il superamento del 2,28. Misura che l'ha piazzato al terzo posto finale, alle spalle del rumeno Donisan (2,28) e del ceco Baba (2,26) che nel giorno del proprio compleanno ha superato Chesani per il minor numero di errori commessi.

Dalla pista alla montagna, perchè a Janské Lázne, in Repubblica Ceca, sono andati in scena ieri i campionati mondiali master, una prova che ha regalato l'ennesima medaglia all'implacabile Don Franco Torresani (Atletica Trento cmb), secondo tra gli MM50 alle spalle del britannico Robert Craig.
Quella del parroco di Coredo è l'unica medaglia trentina a livello individuale, ma tra i protagonisti della rassegna non possono mancare Ettorino Formentin (Us Quercia Trentingrana), argento a squadre con gli MM65 e Michele Odorizzi (Atletica Valli di Non e Sole) che grazie all'ottavo posto individuale tra gli MM50 ha portato a braccetto con Torresani l'Italia sul terzo gradino del podio a squadre.

 

 



Condividi con
Seguici su: