Festa del Cross 2022 a Trieste

11 Febbraio 2022

La Conferenza Stampa dei Campionati Italiani di Corsa Campestre Assegnati a Trieste

 

Dall'Ufficio Stampa della Trieste Atletica 

Trieste, 9 febbraio 2021 - Quattromila atleti dai 14 anni in su per un lungo fine settimana di grande sport, dal 6 al 13 marzo. Si svolgerà tra Trieste e Sgonico la Festa del Cross 2022, il più grande, atteso e ambito evento Gold della Federazione Italiana di Atletica Leggera, la cui organizzazione è stata affidata a Trieste Atletica.

Giunto alla sua 8   edizione, la Festa del Cross assegnerà i titoli italiani di Corsa Campestre: protagonista sarà il Carso - in particolare l’aerocampo di Prosecco, dove si svolgeranno le gare, e il centro di Trieste, dove avranno luogo una serie di eventi collegati, oltre alla premiazione in piazza dell’Unità e la sfilata degli atleti più giovani. L’evento, che vede il supporto della Regione FVG, del Comune di Trieste, della Fondazione CRTrieste e di una serie di partner, è in programma dal 6 al 13 marzo. La manifestazione è stata presentata oggi dal presidente di Trieste Atletica, Alessio Lilli, nella sede della Regione FVG, alla presenza dell’assessore regionale Pierpaolo Roberti, dell'assessore del comune di Trieste Giorgio Rossi, e del presidente della FIDAL Stefano Mei.

“La stagione 2022 di Trieste Atletica - ha dichiarato il presidente Alessio Lilli - si apre con l’organizzazione di uno degli eventi più belli dell’atletica leggera italiana, capace di coinvolgere atleti di tutte le età in una delle discipline più amate e più popolari, in particolare in questo periodo post pandemico. Ringrazio la FIDAL per averci assegnato questo importante compito, un riconoscimento che premia il grande impegno che da tanti anni mettiamo nell’organizzazione della Carsolina Cross, la gara nazionale di corsa campestre la cui ultima edizione ha visto quasi 800 iscritti. Svolgeremo questo nuovo incarico con orgoglio e grande amore per il nostro sport, e con la volontà di promuovere il territorio: il Carso è perfetto per la corsa campestre, e lo dimostreremo a tutti gli appassionati che da tutta Italia seguiranno la Festa del Cross”.
L’evento, infatti, sarà trasmesso in diretta da Rai Sport domenica 13 marzo, mentre le gare di sabato - le staffette assolute - saranno trasmesse in diretta da atletica.tv (http:// atletica.tv/).

“Ci apprestiamo a vivere un’edizione particolarmente significativa della Festa del Cross, in una stagione che ci vede impegnati in prima linea per ospitare i Campionati Europei a Venaria Reale domenica 11 dicembre - le parole del presidente FIDAL Stefano Mei - Stiamo lavorando affinché la rassegna continentale si riveli un successo dal punto di vista organizzativo, ma anche dal lato tecnico per la Nazionale azzurra, e proprio per questo le due giornate tricolori di Sgonico saranno una tappa importante per la crescita dei nostri atleti. Da parte della Federazione c’è la volontà di promuovere e valorizzare sempre di più la corsa campestre, il suo spirito, la sua tradizione. La , con la Carsolina e con gli altri eventi che cura con passione, si è distinta negli anni per capacità organizzativa e affidabilità. Ecco perché sono convinto che quella del 12 e 13 marzo sarà una vera festa dell’atletica”.

“Vorrei innanzitutto sottolineare l’importanza che questa manifestazione riveste per i giovani, coloro che durante il periodo della pandemia hanno più di tutti risentito delle chiusure e limitazioni dovute al lockdown - dichiara l’assessore regionale Pierpaolo Roberti - Ritornare ad allenarsi ed avere la possibilità di cimentarsi e gareggiare nuovamente in importanti competizioni è un segno di rinascita, che la Regione supporta in modo attivo e convinto. Se poi la FIDAL affida una gara di enorme prestigio come la finale nazionale di corsa campestre alla Trieste Atletica, questo significa dare un grande attestato di stima e di riconoscenza alla società sportiva giuliana, che sono certo ripagherà la fiducia in maniera esemplare. Il Friuli Venezia Giulia è ormai sempre più spesso meta di iniziative sportive di grande livello non solo perché in questa regione ci sono impianti di prim’ordine ma anche e soprattutto per la presenza di società sportive che operano in modo molto professionale, garantendo così la qualità dell’evento. Infine la copertura di questa gara con la diretta della Rai permetterà di promuovere la bellezza paesaggistica del Carso triestino nel resto dell’Italia, diventando così un veicolo importante per far conoscere alcune delle gemme che caratterizzano il nostro territorio regionale.”

“L’assegnazione di questi Campionati Italiani di corsa campestre – sottolinea il Presidente del Coni Fvg Giorgio Brandolin – dimostra ancora una volta la presenza di una forte vocazione sportiva nel Fvg. Una tradizione sportiva che ha una lunga storia alle proprie spalle, basti pensare come nel 2021 cinquantasei società sportive della nostra regione hanno compiuto i cent’anni di vita. A ciò si aggiunge la presenza, ne è un esempio appunto la Trieste Atletica, di dirigenti sportivi che sanno mettere a disposizione le proprie competenze per sviluppare sempre più la proposta sportiva del Fvg. Sono convinto che la società gialloblu e tutte le proprie collaborazioni saranno capaci, dal 6 al 16 marzo, di rappresentare al meglio la nostra regione, la nostra competenza e professionalità nell’organizzare grandi eventi sportivi”.

Il programma della Festa del Cross prevede due giorni di gare che assegneranno i titoli italiani di specialità, individuali e di società, nelle diverse categorie. L’evento inizierà a Trieste domenica 6 marzo, con una serie di attività sportive in programma in piazza Sant’Antonio, dove Trieste Atletica allestirà degli spazi dedicati a una serie di associazioni sportive: un “gioco di squadra” per avvicinare i cittadini allo sport, raccontando e facendo provare diverse discipline. La Festa del Cross inizierà a Prosecco sabato 12 marzo con le staffette, mentre nel pomeriggio la festa si sposterà in Piazza dell’Unità, con la cerimonia di apertura e la sfilata delle squadre giovanili, e la premiazione della prima giornata di gare. Domenica si svolgeranno invece le prove per l’assegnazione dei titoli italiani nelle diverse categorie.

Guardando alla storia della Carsolina Cross, all’Aerocampo di Prosecco a marzo non mancherà lo spettacolo. Tra le atlete più attese certamente Nadia Battocletti, talento classe 2000 capace di dominare la Carsolina Cross nel 2018 per poi cogliere una storica tripletta di allori continentali (2018 e 2019 da junior, 2021 da under 23). Al maschile gli occhi sono puntati su Nekagenet Crippa e Jacopo De Marchi, atleti cresciuti proprio in e ora professionisti nel gruppo sportivo dell’Esercito. Entrambi hanno iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della Carsolina Cross, con tre successi per Crippa e uno giovanile per De Marchi.

Dal 2014, anno di nascita della Festa del Cross, è diventata una delle società di punta in Italia della corsa campestre con i suoi titoli di staffetta (2015-2017-2018) e con i successi nella classifica di combinata per società (2018-2019), risultati che la hanno portata ad essere scelta dalla FIDAL per l’organizzazione di questo importante evento.





Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate