A Padova Silvano Chesani riparte da 2,28



Ottimo debutto stagionale per il saltatore trentino delle Fiamme Oro, rimasto fermo per una serie di infortuni praticamente per un anno e mezzo

 

Silvano Chesani è completamente recuperato. Anzi, di più: è già in ottima condizione come testimonia il 2,28 staccato nella serata di ieri nel Palaindoor di Padova nella gara che ha segnato il ritorno in pedana del ventiseienne poliziotto trentino dopo uno stop durato praticamente un anno e mezzo. L'ultima gara vera di Chesani è stata infatti il Palio della Quercia 2013: nell'autunno successivo il saltatore delle Fiamme Oro si è sottoposto ad un intervento di pulizia e ricostruzione del tendine d'Achille del piede di stacco, per poi incorrere in un infortunio muscolare nel maggio scorso, nel giorno del ritorno in gara in quel di Salisburgo.

 

Il periodo nero è però ormai alle spalle: rimessosi a nuovo, Chesani ha dimostrato ieri di godere già di una condizione più che buona, tanto da provare a valicare anche l'asticella a quota 2,32, tentativo fallito davvero di poco. L'atletica trentina può così tornare ad abbracciare uno dei suoi massimi protagonisti, capace di stabilire il primato italiano al coperto nel febbraio 2013 con un 2,33 che purtroppo è durato troppo poco in vettta alle graduatorie nazionali, superato un anno più tardi dal 2,34 di Marco Fassinotti. Ma ora Silvano è di nuovo in pedana.

 

Tutti i risultati di Padova

 

 



Condividi con
Seguici su: