Trofeo Liberazione: Noa e Sara ok

27 Aprile 2018

A Modena la 40ima edizione del Trofeo Liberazione ha visto Noa Ndimurwanko (martello, 54,17) e Sara Modena (alto, 1,73) già in buona condizione; podio per Daniele Traficante nel disco e per Jessica Peterle nei 400


 

Quarant'anni di Trofeo Liberazione a Modena, un anniversario festeggiato con una partecipazione massiccia, anche in termini di presenze trentine.

E diversi sono stati i piazzamenti da podio raccolti dai rappresentanti del movimento nostrano, a cominciare dall'incoraggiante secondo posto di Noa Ndimurwanko (Gs Valsugana Trentino) nel lancio del martello grazie al 54,17 ottenuto al quinto turno  in una serie che ha visto tutti i lanci validi della ventiduenne levicense finire oltre i 52 metri; a precederla, solo la junior Jessica Mazzola, capace di 57,32.

Ed a proposito di secondi posti, rientro in pedana con profitto per il roveretano Daniele Traficante (Us Quercia Trentingrana) che nella pedana del disco ha trovato la spallata giusta per piazzare un interessante 45,24, per cedere solamente al cospetto di Calogero Marco Volo (45,52) ed interrompere così un digiuno agonistico che perdurava da diverso tempo, complice una lunga serie di infortuni e problemi fisici. E sempre nel disco, quarto posto per il moriano Giacomo Bona (Lagarina Crus Team, 41,02) e nono per l'altro lagarino Andrea Nabacino (Lagarina Crus Team, 37,68).

Tornando ai podi trentini di giornata, la pedana dell'alto ha visto impegnata l'ormai padrona di casa Sara Modena: l'arcense della Fratellanza Modena ha completato il proprio volo a quota 1,73 per conquistare il terzo posto parziale alle spalle di Marta Morara (1,75) e Rachele Bovo (1,73 ma minor numero di errori); terzo posto anche per la veronese Jessica Peterle (Us Quercia Trentingrana) nel giro di pista, coperto in 55"76 nel giorno del 54"81 della giovane maceratese Elisabetta Vandi.

Podio sfiorato invece nel getto del peso dal roveretano Alberto Cerisara (Us Quercia Trentingrana) che con 14,04 ha ottenuto la quarta piazza di giornata (settimo Giacomo Bona, 12,87 e nono Andrea Nabacino, 12,42) mentre nel salto con l'asta Leonardo Calliari (Us Quercia Trentingrana) ha completato il proprio percorso a 4,40 per l'ottavo posto complessivo.

Si arriva così al mezzofondo e nello specifico ai 1500 metri con molti giovani nostrani in pista: al maschile a mettersi maggiormente in evidenza sono stati lo junior pinetano Marco Anesi (Us Quercia Trentingrana) che con 3'59"27 ha ritoccato di cinque centesimi il proprio primato personale e l'allievo al primo anno Massimiliano Berti (Atletica Valchiese, 4'11"69, PB) mentre al femminile quinto e sesto posto per la nonesa Nicole Menapace (Atletica Valli di Non e Sole) e per la rotaliana Alice Zenari (Gs Valsugana Trentino), rispettivamente con 4'45"54 e 4'47"00.

 

Tutti i Risultati



Condividi con
Seguici su: