Isabel Mattuzzi: siepi azzurre

10 Luglio 2018

A Lucerna Isabel Mattuzzi sgretola il proprio primato personale (e record trentino) nelle siepi scendendo a 9'50"60, riferimento che le potrebbe garantire l'azzurro agli Europei di Berlino.


 

Il terzo indizio fa una prova: dopo Modena ed Arzignano, ecco arrivare da Lucerna l'atteso e deciso squillo da parte di Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana) che in terra svizzera ha saputo riscrivere la propria storia personale (e trentina) dei 3000 siepi. 

La 23enne roveratana si è migliorata nettamente con 9:50.60 al meeting Spitzenleichtathletik per togliere oltre sette secondi al primato personale, realizzato nella passata stagione quando si piazzò quinta in 9:57.68 agli Europei under 23 di Bydgoszcz.

Ora la giovane mezzofondista di Rovereto è la sesta italiana di sempre sulla distanza. Appena due giorni fa, nei campionati regionali ad Arzignano (Vicenza), la portacolori dell’Us Quercia Trentingrana si era fatta notare correndo 10:00.60 in solitaria.

Questa sera finisce quinta, mentre davanti a tutte c’è la keniana Caroline Tuigong in 9:32.61: per l'allieva di Dimitri Giordani il risultato svizzero potrebbe valere la convocazione in azzurro ai prossimi Europei di Berlino: il minimo EAA è infatti fissato a 9'55, con la FIDAL a richiedere un migliore 9'48 lasciando però aperta una porta agli under 25 in possesso di credenziali comprese tra i due riferimenti. Le chance di vedere la Mattuzzi nella capitale tedesco dunque ci sono e non resta che attendere le scelte dei direttori tecnici azzurri.

 

RISULTATI



Condividi con
Seguici su: