Ho margine, sogno Tampere. Parola di DJ Libera

08 Maggio 2018

Francesco Libera è stato probabilmente l'MVP del fine settimana dei CDS di Bolzano, se non altro per i sensibili miglioramenti nei 100 e 200: ed ora sogna di tornare in azzurro


 

Francesco Libera da Cles è stato sin qui protagonista di un 2018 ad alti giri. Sin dalle indoor, solo quando una (rigida?) squalifica l'ha privato del podio nel giro di pista ai tricolori juniores, garantendogli comunque il debutto in azzurro nel successivo triangolare giovanile di Nantes.

Usciti dai Palazzetti, il diciannovenne con la passione della musica elettronica ha alzato ulteriormente il ritmo, mettendosi in grande evidenza prima nei 100 bolzanini (10"74, primo sub 11" della carriera per togliere il successo ad un big come Fabio Cerutti) per poi confermarsi sul mezzo giro di pista, completato in 21"44 con un miglioramento di oltre quattro decimi rispetto al precedente limite personale.

"E dopo questo tempo, mi dico che il minimo per i Mondiali di Tampere non è lontano: solo 9 centesimi e so di avere ancora delle cose da sistemare, sia dal punto di vista tecnico, sia riguardo all'approccio all'allenamento, dove non sempre sono costante. Meritare nuovamente l'azzurro sarebbe un proseguimento del sogno dopo l'esperienza di Nantes e le occasioni per migliorare non mancheranno".

Il giovane portacolori dell'Atletica Valli di Non e Sole nasce ostacolista, ma "problemi alla schiena mi hanno costretto a rinunciare alle barriere, così mi sono riproposto sotto diverse vesti, sempre guidato da Matteo Pancheri, il mio allenatore da sempre. Credo che la mia disciplina ideale oggi siano i 200, ma ripeto che c'è ancora da lavorare".

Studente al Liceo Russell di Cles, Francesco nutre una sana passione per la buona carne ("lo confesso, sono un carnivoro e non vedo l'ora che inizi la stagione delle grigliate") ma soprattutto per la musica, specie l'elettronica.

"Ho iniziato ad ascoltarla, poi da alcuni anni ho pensato di approfondire ulteriormente la questione ed ho iniziato a divertirmi componendo e facendo il deejay. Ancora adesso, quando ho tempo, mi metto davanti al computer per creare qualcosa, un remix oppure anche un inedito".

 

 

La pagina di Francesco Libera su fidal.it

 

La pagina di Francesco Libera su atletica.me


La volata vincente nei 100 metri di Bolzano - Foto di Giuseppe Facchini


Condividi con
Seguici su: