L'Atletica Brothers sugli scudi al Trofeo Coni

28 Giugno 2022


 

Reggio Calabria - 25.06.2022 - In un pomeriggio decisamente caldo, presso l'impianto di atletica leggera del rione Modena, si sono dati appuntamento atleti giovani, per disputare la fase regionale del Trofeo Coni su pista e meno giovani, impegnati nelle gare extra. Sono stati gli atleti - categoria ragazzi e ragazze - dell'Atletica Brothers, che hanno conquistato 4 su 6 dei primi posti nelle diverse combinazioni del Tetrathlon, gare che davano l'ammissione alla fase nazionale che avrà luogo a Siena dal 29 settembre al 2 ottobre prossimi. I vincitori sono stati: Marcello Fedele (Atletica Brothers) con punti 1.264 nel Tetrathlon Ragazzi "A";  Alessandro D'aguì (Atletica Brothers) con punti 1.250 nel Tetrathlon Ragazzi "B";  Andrea Beatino (Atletica Brothers) con punti 1.691 nel Tetrathlon Ragazzi "C";  Martina Arfuso (Atletica Brothers) con punti 1.228 nel Tetrathlon Ragazze "A";  Anna Musumeci (Atletica Sciuto) con punti 844 nel Tetrathlon Ragazze "B";  Ilaria Musolino (Atletica Barbas)  con punti 1.873 nel Tetrathlon Ragazze "C". Ovviamente la classifica per società ha visto al primo posto del Trofeo Regionale CONI Ragazzi l'Atletica Brothers del presidente Emilio Curatola con punti 4.205. Nelle gare extra riservate alle categorie esordienti, si sono disputate le classiche gare di velocità dei metri 30 - 40 e 50. I metri 30 EF sono stati vinti da Grace Husseina Endo Sy (Atletica Minniti) in 5"93; i 30 EM ha visto tagliare per primo il traguardo Hasseh Elle Sy (Atletica Minniti) col tempo di 6"09; i m. 40 EF li ha vinti Alessandra Romano (Atletica Barbas) tempo 6"83; Samuele Messineo (Atletica Barbas) ha ottenuto la vittoria nei m. 40 EM col tempo di 7"00; Emma Stelitano (Atletica Olympus) ha vinto la gara dei m. 50 EF col tempo di 8"26 e Gabriele Borrello (Atletica Brothers) ha vinto i m. 50 EM fermando il cronometro sul tempo di 8"22. Nonostante i risultati siano sempre importanti, i lanciatori impegnati nelle gare del disco e del martello, hanno evidenziato qualche distrazione di troppo, che non ha concesso loro di regalarsi i soliti primati personali. Comunque Marco Caccamo (Atletica Olympus) lancia il disco da kg 1,5 a m. 42,78; il compagno di squadra Davide Pio Franco, fa doppietta vincendo il lancio del disco con m. 44,89 e il lancio del martello con m. 60,21. Al secondo posto, sempre nel martello juniores, troviamo Vitaliano Rappoccio (Atletica Olympus) che scaglia l'attrezzo da kg. 6 a m. 52,40; terzo si classifica Umberto Gentile (Atletica Barbas) con m. 32,09. Buona anche la prestazione di Antonio Paternoster, della Tiger Runnig Club, che nella gara del lancio del giavellotto cadetti, ottiene la misura di m. 42,68, migliorando il suo personale di m. 2,58. Peccato che a fine gara, come succede spesso ai giovani atleti, si sia esibito in un lancio, senza tensioni di gara, di circa 46 metri.

(pino pignata)

 

 

 

 

 



Condividi con
Seguici su: