Zafrani bronzo, la Winner lo sfiora

12 Febbraio 2017

Ai campionati italiani allievi l'astista sale a 3.60 e migliora il record regionale. Primato anche per la staffetta di Foligno, quarta, e per Bianchi che è sesto nei 60 


 

E tre. Francesca Zafrani si mette al collo la terza medaglia di bronzo consecutive in tre campionati italiani. Approdata quest’anno alla Libertas Arcs Cus Perugia, al primo anno nella categoria allieve riesce a dar seguito agli straordinari risultati fra le cadette (bronzo in entrambe le edizioni nonostante i problemi fisici dello scorso anno) conquistando ad Ancona il terzo posto nella rassegna tricolore indoor. Perfetta sino alla misura di 3.50, quota che rappresentava già il primato regionale (strappato ad Alessandra Lazzari che aveva 3.40) ha commesso due errori a quota 3.60 ma è riuscita a valicare l’asticella e issarsi in testa. A 3.70 però due errori e il sorpasso di Maria Roberta Gherca e di Laura Pirovano. La Zafrani ha provato a lasciarsi l’ultima chance a 3.75 ma un errore ha concluso la sua prova.

Titolo alla Gherca, al secondo anno nella categoria e altra atleta come tutte e tre le ragazze sul podio dal talento cristallino, che ha superato i 4.01 (seconda misura di sempre fra le allieve in Italia), con Piravano (campionessa italiana cadette nel 2016) seconda a 3.70.

In chiusura di manifestazione la splendida volata del quartetto della Winner Foligno (Jacopo Cerquaglia, Alessandro Ricci, Giuseppe Martino, Marco Angelucci) nella staffetta 4x200: il loro 1’33”87, oltre a valere il nuovo primato di categoria (precedente del 2013 dell’Atletica Capanne con 1’34”20) colgono un bellissimo quarto posto: il bronzo, finito al collo ai ragazzi dell’Atletica Vicentina, è distante mezzo secondo (titolo a Studentesca Rieti A. Milardi) con 1’32”70 davanti all’Atletica Spezia per soli 6 centesimi.

Bellissima anche la finale conquistata da Giovanni Bianchi (Winner Foligno) nell’affascinante gara dei 60 metri. Bianchi, che in semifinale aveva centrato il record regionale con 7”14, è finito sesto in 7”16 (stesso tempo della batteria) nella gara vinta dal fortissimo Lorenzo Paissan (Atletica Trento) che ha sfiorato con 6”84 l’annoso record italiano di Michele Lazzazera.

Nella staffetta femminile Libertas Arcs Cus Perugia (Edelweiss Fattorini, Elena Tanara, Lidia Pisani, Martina Marconi) prima squalificate e poi riammesse con crono di 1’47”09 che vale il decimo posto (non distante dal record regionale di 1’46”90 che avevano fatto). Da segnalare infine l’8”21 nei 60 piani di Martina Marconi (Lib. Arcs Cus Perugia).

File allegati:
- Risultati

Marco Bianchi, a destra (foto Renai/Fidal)


Condividi con
Seguici su: