PROGETTO

EMAFEMAF

  • PROGETTO
ITA
ENG

Sintesi del progetto

L’European Masters Athletics Festival for Silver Age – EMAF, intende sostenere, migliorare, promuovere e valorizzare il ruolo fondamentale che lo sport può svolgere nella promozione della salute e del benessere psico-fisico dell’individuo. Il progetto mira infatti ad organizzare un importante evento sportivo dedicato ai masters di atletica leggera destinato ad OVER 60, provenienti da oltre 10 paesi europei tra cui Italia, Austria, Germania, Lettonia, Romania, Spagna, Francia, Slovacchia, Danimarca, Portogallo. Atleti ed accompagnatori – circa 150 persone – parteciperanno a gare di atletica leggera, seminari ed iniziative socio-culturali, con il fine strategico di aumentare la partecipazione di atleti OVER 60 a competizioni sportive, di promuovere l’invecchiamento attivo e la partecipazione, incoraggiando una regolare attività fisica a vantaggio della salute. Il progetto sostiene inoltre la cooperazione virtuosa tra attori istituzionali attivi nel settore sportivo e sociale, associazioni e società civile. Al tempo stesso, attraverso attività ed eventi di comunicazione e disseminazione, il progetto fornirà un’opportunità per facilitare il dialogo intergenerazionale, aumentando la consapevolezza dei cittadini, a prescindere dall’età, sul valore dello sport e l’importanza di una pratica sportiva regolare.

 

Strategia e obiettivi

 

Strategia

L'attività fisica è considerata uno dei principali strumenti di promozione della salute nella società moderna. Un regolare allenamento,contribuisce infatti alla riduzione di sovrappeso e obesità nonché alla prevenzione di malattie croniche e cardiovascolari che, oltre a mettere a rischio la qualità della vita, contribuiscono ad aumentare la spesa sanitaria nazionale ed europea. La salute e l'attività fisica risultano pertanto così strettamente correlate che la promozione dell’attività fisica è considerata fondamentale anche del Libro Bianco del 2007 "Una strategia per l'Europa in materia di problemi di salute relativi all'alimentazione, al sovrappeso e all'obesità”.

 

Il progetto EMAF – European Masters Athletics Festival for Silver Age gioca un ruolo fondamentale per la promozione della pratica sportiva quale driver principale per aumentare il benessere psico-fisico di tutti gli individui, e specialmente degli OVER 60, in un’ottica di crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva a livello europeo attraverso un strategia progettuale che si propone di:

·         affrontare le sfide sociali ed economiche legate al sedentarismo ed all’inattività fisica;·         organizzare e realizzare il Festival Europeo di Atletica per la Silver Age (EMAF) attraverso l’organizzazione di competizioni sportive, seminari, attività sociali e tour culturali.

 

Obiettivo generale

Il progetto intende promuovere il concetto di "sport per tutti" tra atleti, cittadini ed istituzioni, valorizzando il ruolo dello sport quale vettore in grado di promuovere la salute ed il benessere psico-fisico dell’individuo con particolare riferimento agli “anziani” (OVER 60) attraverso una maggiore partecipazione ad attività, iniziative ed eventi sportivi, promuovendo al contempo i valori dello sport, dell’inclusione sociale e delle pari opportunità.

 

Obiettivi specifici

  • INCORAGGIARE LA PRATICA SPORTIVA tra gli OVER 60, attraverso l’organizzazione e realizzazione del Festival Europeo di Atletica per la Silver Age (EMAF);

 

  • PROMUOVERE L’IMPORTANZA DELL’ATTIVITÀ FISICA nei diversi target group di progetto nonché nei paesi coinvolti attraverso azioni integrate in materia di sport ed invecchiamento attivo (competizioni, workshop ed eventi socio-culturali);

 

  • EDUCARE LE GIOVANI GENERAZIONI all'importanza dello sport per la salute ed il benessere psico-fisico, promuovendo un dialogo intergenerazionale tra anziani e giovani attraverso l'organizzazione di attività sportive e momenti di dialogo nei principali istituti scolastici e licei sportivi regionali;

 

  • RAFFORZARE LA COOPERAZIONE EUROPEA e la diffusione dei valori dello sport attraverso una mirata strategia di comunicazione e diffusione dei risultati progettuali rivolta ai target group di progetto.

 

 

Azioni

WP1: ORGANIZZAZIONE DEL FESTIVAL “EMAF - MASTER EUROPEI DI ATLETICA PER LA SILVER AGE”

  • 1.1: Pianificazione e lancio del Festival EMAF
  • 1.2: Organizzazione delle competizioni sportive e delle sessioni di allenamento nell'ambito del Festival EMAF
  • 1.3: Organizzazione di seminari scientifici ed educativi nell'ambito del Festival EMAF
  • 1.4: Organizzazione di attività socio-culturali all'interno del Festival EMAF

 

WP2: CONTROLLO DI QUALITÀ, MONITORAGGIO E VALUTAZIONE FINALE DEL PROGETTO EMAF

  • 2.1: Elaborazione del sistema di controllo qualità
  • 2.2: Monitoraggio in itinere e valutazione finale del progetto

 

WP3: GESTIONE DEL PROGETTO

  • 3.1: Coordinamento e gestione delle attività progettuali
  • 3.2: Gestione finanziaria del progetto EMAF

WP4: ATTIVITA’ DI FOLLOW –UP

  • 4.1: Attività preparatorie per l'implementazione dei laboratori socio-sportivi intergenerazionali
  • 4.2: Organizzazione di n. 5 laboratori socio-sportivi intergenerazionali
  • 4.3: Elaborazione report finale di valutazione attività di follow-up

 

WP5: DISSEMINAZIONE E COMUNICAZIONE

  • 5.1: Strategia di disseminazione e comunicazione del progetto
  • 5.2: Sviluppo di strumenti di comunicazione e disseminazione
  • 5.3: Organizzazione di eventi di comunicazione e disseminazione

 

Risultati attesi

  • consolidamento della cooperazione tra le organizzazioni dell'UE attive nel settore dello sport e dell'invecchiamento attivo, al fine di promuovere l’attività fisica, la partecipazione sportiva, in una prospettiva permanente e di inclusione sociale;
  • creazione e sviluppo di network europei al fine di promuovere attività fisica, invecchiamento attivo e inclusione sociale dei target group di progetto – in particolare atleti OVER 60 - attraverso eventi e competizioni sportive;
  • aumento delle conoscenze e competenze di volontari, dirigenti sportivi, allenatori e società civile sul valore dello sport quale vettore rilevante nella promozione della salute, del benessere e della cooperazione;
  • attivazione di pratiche innovative volte alla promozione del dialogo intergenerazionale, dell’interazione sociale e dello spirito di squadra quali elementi fondanti per lo sviluppo della personalità individuale e sociale a tutte le età;
  • maggiore consapevolezza dei cittadini sulle strategie europee attuali e future a sostegno dell'attività fisica, dell’invecchiamento attivo e dell'inclusione sociale attraverso lo sport;
  • maggiore consapevolezza dei cittadini e dei responsabili politici sul ruolo degli eventi sportivi come strumento per favorire la partecipazione ed inclusione sociale delle comunità locali;
  • aumento di capacità e competenze delle organizzazioni sportive nell’elaborazione di contributi utili alla definizione di strategie legate alla promozione dello sport, della salute pubblica, e dello sviluppo sociale e culturale;
  • aumento delle competenze dei decisori politici a livello regionale, nazionale ed europeo sullo sviluppo di pratiche innovative integrate che promuovano sport ed l’attività fisica, integrazione sociale e pari opportunità;
  • rafforzamento della cooperazione istituzionale ed extra-istituzionale tra scuole, club sportivi, organizzazioni ed associazioni per promuovere i benefici che la pratica sportiva può portare a singoli individui e società nel loro complesso.

 

Target Group

  • atleti over 60 provenienti dalle nazioni coinvolte.
  • dirigenti, allenatori, istruttori e volontari delle federazioni masters di atletica leggera coinvolte nel progetto;
  • altre federazioni e club europei di atletica leggera;
  • movimenti e associazioni che si occupano di sport e di invecchiamento attivo;
  • organizzazioni che rappresentano il movimento “sport per tutti”;
  • Comitati Sportivi Nazionali (es. Comitato Olimpico Nazionale Italiano);
  • organismi pubblici incaricati, a livello locale, regionale, nazionale e comunitario di fornire e attuare politiche nei settori dello sport e dell’invecchiamento attivo;
  • Università, istituti di ricerca e medicina;
  • Commissione Europea ed agenzie responsabili della definizione di strategie di promozione dello sport, programmi e iniziative mirate;
  • scuole e giovani;
  • cittadini e società civile


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate