Le indoor di sabato 13 gennaio

13 Gennaio 2018

I principali risultati delle indoor di sabato 13 gennaio a Parma, Modena, Padova, Ancona.


 

Secondo fine settimana del 2018 di gare indoor in Italia e il primo per quanto riguarda l'Emilia Romagna. 

Nell'attesa delle gare di domenica 14 gennaio che assegneranno i primi titoli regionali a Parma per gli 800 e 3000 metri maschili e femminili, le gare di sabato 13 gennaio hanno visto gareggiare tanti atleti della nostra regione.

Nel meeting di Parma, con le gare di 50 metri e 50 hs, anche se si tratta più che altro di curiosità (ma con il susseguirsi di gare in questo impianto queste specialità saranno sempre più frequenti), possiamo segnalare diverse migliori prestazioni regionali.

I nuovi "detentori" sono Freider Fornasari nei 50 metri promesse (età da 20 a 22 anni) con 6.00 (precedente Matteo Orsatti con 6.11); Alessia Conciliano nei 50 metri juniores (età 18-19 anni) con 6.76 (precedente Giulia Riccò con 6.93); Irene Pini nei 50 metri allieve con 6.74 (precedente Sara Pellegrini con 6.98); Giovanni Marchetti (Virtus Emilsider Bologna) nei 50 hs promesse con 7.09 (precedente Matteo Orsatti con 7.14); Riccardo Favalesi (Cus Parma) nei 50 hs allievi con 7.67 (precedente Pietro Antelmi con 7.75); Francesca Grapelli (Atletica Impresa Po) nei 50 hs promesse (età 20-22) con 8.17; Giulia Guarriello (Atletica Impresa Po) nei 50 hs allieve con 7.56 (precedente Margherita Michelotti con 7.71).

Tra i risultati di maggior rilievo di Parma il 5,35 nell'asta della promessa Matteo Capello (Saf Atletica Piemontese), a 5 cm dal personale all'aperto. In questa gara 2° posto per Edoardo Fontana (Cus Parma) con 4,40; 4,30 per lo junior Pietro Canossini (Atl. Reggio), che eguaglia il personale stabilito nel 2016 e 4,20 per l'allievo Davide Tumbarello (Fratellanza). Nella gara femminile di asta successo per Miriam Galli (Bracco Atletica) con 3,90; la migliore fra le emiliane è la junior Siria Bigi (Atletica Impresa Po) con 3,20, che si migliora di 30 cm.

Nel lungo maschile 6,96 per Stefano Braga (Atl. Riccardi Milano 1946) e 6,68 per il neo junior Lorenzo Basco (Cus Ferrara). Nel triplo 14,33 per Filippo Cravedi (Atl. Piacenza). Nel lungo femminile 5,71 per Ilaria Mazzetti (Francesca Francia). Nel triplo 12,11 per Sherry Isofa (Cus Bologna) e oltre 11 metri per le junior del Cus Parma, Chiara Bedodi e Elisa Rinaldi, rispettivamente con 11,38 e 11,26.

Nei 50 metri la finale è vinta da Freider Fornasari (Fratellanza 1874 Modena) con 6.00, dopo il 6.03 in batteria. 88 gli atleti in gara nelle 15 serie, con il nazionale Fabio Cerutti (Athletic Club 96 Alperia) out per falsa partenza. In finale 2° posto per Matteo Ansaloni con 6.02 e 4° per Simone Pettenati con 6.08, entrambi della Fratellanza. Nei 50 metri femminili, con 71 atlete in gara, la junior Desola Oki (Fiamme Oro) è la più veloce in batteria con 6.67 e nella finale con 6.64. 2° posto per Elisa Laffi (Cus Bologna) con 6.73 dopo 6.71 in batteria.

Nei 50 hs maschili successo per Giovanni Marchetti (Virtus Emilsider Bologna) con 7.09. Nei 50 hs femminili il miglior tempo è stato di Silvia Taini (Brixia Atletica 2014) che ha corso in batteria in 7.45. Nella serie allieve 7.44 sempre in batteria per la sua compagna di club Elena Carraro, con Giulia Guarriello (Atletica Impresa Po) a 7.56.

Risultati

Nel meeting giovanile di Modena, tra i cadetti successi per Hansel Adjei (Self Montanari Gruzza) con 7.40 nei 60 metri, Alexander Bartolini (Endas Cesenatico) con 8.56 nei 60 hs e Habtu Danielli (Atletica Alba Docilia) con 1,79 nell'alto, con Gabriele Mezzacasa (Virtus Emilsider Bologna) a 1,63. Nelle cadette doppia vittoria per Sandra Milena Ferrari (Atl. Reggio) nei 60 metri con 8.08 (e 8.04 in batteria) e nei 60 hs con 9.05 (8.82 in batteria) e successo nell'alto per Cecilia Rubino (Fratellanza 1874 Modena) con 1,54.

Nei ragazzi 8.40 nei 60 metri per Samuele Costanzini (Fratellanza 1874 Modena), giovanissimo con appena 11 anni e 2 mesi; nei 60 hs 10.16 per Thomas Algeri (Atl. Reggio). Nelle ragazze 8.58 in batteria e 8.67 in finale per Dalila Salomoni (Cus Bologna) nei 60 metri, che ottiene anche il miglior tempo nei 60 hs con 9.92 in batteria, ma che in finale è preceduta da Ikram Kimane (Fiorenzuola Atletica) con 10.02 (e 9.95 in batteria).

Risultati

A Padova nella gara di pentathlon 2642 per Greta Gozzi (Francesco Francia) con 1,62 nell'alto. Nelle numerosissime serie di 200 metri (38 maschili e 27 femminili) 8° tempo fra 185 partenti per lo junior Alessandro Ori (Fratellanza 1874 Modena) con 22.68 e 12° tempo per l'altro junior Stefano Bignami (Virtus Emilsider Bologna) con 22.88. Nel peso, nella gara vinta da Leonardo Fabbri (Aeronautica) con 19,95, m.p.n. categoria promesse, 3° posto per Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) con 17,67, 5° per Gabriele Natali (Virtus Emilsider Bologna) con 13,84 e 7° per Norberto Fontana (Cus Parma) con 13,20.

Risultati

Ad Ancona in gara la junior Zaynab Dosso (Corradini Rubiera) prima nei 200 metri con 24.37. Nei 200 metri maschili 22.50 per Alex Pagnini (Atl. Imola Sacmi Avis), 22.63 per Alessandro Gasparoni (Olimpus San Marino), 22.74 per Davide Bernabei e 22.86 per lo junior Enrico Ghilardini, entrambi della Atl. Imola Sacmi Avis. Ancora un atleta di Imola, lo junior Ismail Grirane, negli 800 metri con 1.57.23, come pure nei 60 hs allievi, Martino Filippone con 8.39 ottenuto sia in batteria che in finale. Nel lungo 2° posto con 5,51 per la junior Sofia Zanotti (Atl. Lugo), che aveva corso anche i 60 hs ottenendo 9.16 in batteria.

Risultati



Condividi con
Seguici su: