Caravelli super al Coscioni: va a Rio

27 Maggio 2016

La portacolori dell'Aeronautica si migliora e conquista il pass nei 400 hs per gli europei dove può assicurarsi la certezza dei giochi. Capotosti battuto 


 

Colpo triplo per Marzia Caravelli che al meeting internazionale Luca Coscioni firma con il 55”69 nei 400 ostacoli primato personale (56”63 del 2015, miglioramento di quasi un secondo) pass per i campionati europei di Amsterdam e minimo per i giochi olimpici di Rio (ora dovrebbe arrivare fra le prime otto agli europei, il suo è il quinto crono dell'anno, per essere certa della qualificazione). La sua è stata anche la migliore prestazione tecnica al femminile del meeting. 

La gara più attesa della giornata erano i 400 ostacoli al maschile con la sfida fra i migliori specialisti italiani.

Il ternano Leonardo Capotosti (50”86), due volte campione italiano, è calato nel rettilineo finale scivolando al quarto posto alle spalle del rientrante Jose Bencosme, vincitore in 50”45, Mario Lambrughi (50”55) ed Eusebio Haliti (50”73). In quattro sotto il minimo per gli europei (con Capotosti però abbondantemente sotto anche con il crono dello scorso anno). Da segnalare anche il 55”32 dello junior Nicolò Bellini (Atl. Capanne). Spettacolo anche nei 5000 metri vinti dall’allievo ugandese Jacob Kiplimo in un eccellente 13’24”40. Buono anche il crono di Stefano La Rosa, che ha effettuato un ottimo test in vista della maratona olimpica (13’42”31).

In gara anche Victor Kiplangat, ugandese dell’Atletica Capanne (14’10”55), Alberto Montorio (Athletic Terni, 14’37”55) e lo junior Alessio Sepe (Libertas Orvieto) autore di un ottimo 15’05”78. Ottimo il risultato nel salto con l’asta dello junior Francesco Lama che si migliora di 30 centimetri in un colpo solo salendo fino a 5.40 e andando poi all’assalto del record italiano con 5.50. Di grande livello il salto triplo femminile con Daria Derkach a 13.88 (4 centimetri dal personale) che ha sfiorato il minimo per gli europei, così come i 400 centimetri femminili vinti da Benedicta Chigbolu in 52”37. In chiave umbra da segnalare anche il bel miglioramento nei 1500 metri femminili di Laura Biagetti (Athletic Terni, 4’30”15). Buonissimo anche il 7.91 nel lungo maschile di Stefano Tremigliozzi.

Un meeting, il Coscioni di Orvieto, che ha regalato grandi prestazioni in tutte le gare e le doppiette di Irene Siragusa (100 e 200 metri).

 

File allegati:
- I risultati


Condividi con
Seguici su: