Antonio Guzzi bissa il Tricolore




 

Antonio GuzziContinua il successo del lametino Antonio GUZZI, che a Porto Potenza Picena ( MC), in occasione dei Campionati Italiani di Cross di tutte le categorie, ha evidenziato l’ottimo stato di forma, riuscendo a conquistare con un finale prepotente, che ha evidenziato le sue notevoli doti fisiche, il titolo italiano di cross nella categoria juniores.

Antonio GUZZI, che appartiene alla società Libertas Atl. Lamezia, guidata dal Tecnico e Presidente Gregorio SESTO, ha saputo gestire la gara in maniera encomiabile, rimanendo costantemente nel gruppo di testa fino alle ultime battute della gara

, allorquando, presa coscienza delle sue doti, si è prodotto in un allungo che non ha dato alcuna possibilità di replica ai suoi avversari giungendo al traguardo in solitaria, chiudendo col tempo di 25'25” e lasciando alla spalle il pugliese Dario SANTORO (Gargano 2000 - 25'32”) e Manuel COMINOTTO (Atl. Dolomiti Belluno - 25'42”).

Il mezzofondista calabrese, già tricolore indoor dei metri1500 ad Ancona qualche settima addietro, è allenato dal tecnico Gregorio Sesto, e al momento, rappresenta una delle stelle emergenti nel settore della corsa prolungata.

Piazzamento di rilievo anche da parte di Massimiliano Casuscelli, nella gara riservata alla categoria Allievi sulla distanza dei 5 km. L’atleta, portacolori dell’Atletica Pizzo 97, guidata anch’essa dal Tecnico e Presidente Antonio Francesco ARENA, si è piazzato al 10° posto in quella che è stata la gara più numerosa con ben 136 atleti ai box di partenza.

Compiacimenti vari da parte dei tecnici nazionali presenti e, soprattutto da parte del Responsabile Nazionale del Settore Mezzofondo, Pierino ENDRIZZI, che già conosceva le qualità di Antonio Guzzi, ma grande entusiasmo per l’ottimo risultato ottenuto anche in seno alla Fidal calabrese, fiduciosa e speranzosa che le recenti affermazioni ad opera dell’atleta calabrese, costituiscano un trampolino di “rilancio” del nostro mezzofondo che, dopo anni di fiorenti risultati conseguiti, ha vissuto un periodo poco brillante e, sottolinea Ignazio Vita, presidente della Fidal regionale, il momento positivo certamente sarà da stimolo per ottenere altre prestazioni tecniche dello stesso spessore e che, unitamente a tutto quello che di buono si sta facendo, daranno ancora più lustro a tutto il nostro movimento atletico.



Condividi con
Seguici su: