Vallortigara 1,98 e primati regionali per Marchiando, Polinari e Fratellanza 4x400.

26 Giugno 2022

La giornata conclusiva dei Campionati Italiani Assoluti a Rieti

 
Ancora in evidenza gli atleti dei Carabinieri nella terza giornata dei Campionati Italiani Assoluti a Rieti, ma anche le ottime prove di atleti civili, come Marta Morara e Francesco Conti.
Tante prestazioni di rilievo oggi con altri 2 primati regionali assoluti: non è primato regionale, ma la secona misura in carriera dell'atleta e la seconda mondiale dell'anno, l'1,98 di Elena Vallortigara (Carabinieri) nell'alto. Ha iniziato con 1,81, superati alla prima prova come 1,86, 1,90, 1,93; poi 1,96 alla seconda prova e 1,98 alla terza, per vincere l'8° titolo italiano assoluto in carriera fra outdoor e indoor e 3° consecutivo all'aperto dei 4 vinti in totale e realizzare la sua seconda misura dopo il fantastico 2,02 a Londra il 22/7/2018.
In questa gara l'atletica della Emilia Romagna festeggia anche il 2° posto (a pari merito) di Marta Morara (Atl. Lugo) con 1,84, misura superata anche da Idea Pieroni (Carabinieri) ma alla seconda prova, a differenza della Morara e di Erika Furlani (Fiamme Oro) che c'erano riuscite alla prima.
Realizzano il primato regionale 2 atlete dei Carabinieri arruolate quest'anno: nei 400 metri Anna Polinari, già ieri in batteria con 52.62 aveva migliorato il record detenuto da Maria Enrica Spacca, con 52.69 nel 2017.

Oggi in finale, in cui si è piazzata al 2° posto, preceduta da Alice Mangione (Esercito) con 51.65, lo ha portato a 52.33, entrando fra le top 15 italiane all time.
Un altro primato regionale assoluto è stato realizzato da Eleonora Marchiando, che si è piazzata al 2° posto nella finale dein 400 hs vinta da un'altra atleta emiliana, Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), che ha sfiorato il record italiano di Yadisleidy Pedroso con 54.54 nel 2013, correndo in 54.60; al 2° posto Rebecca Sartori (Fiamme Oro) con 55.43 e al 3° Eleonora Marchiando con 55.69, campionessa italiana uscente con la maglia della Atletica Sandro Calvesi; migliora il primato regionale della Emilia Romagna che apparteneva a Benedetta Ceccarelli con 56.00 nel 2008; non è però il primato personale della atleta valdostana, che nel 2021 corse in 55,16 nella gara vittoriosa ai Campionati Italiani a Rovereto, quinta prestazione italiana all time.
Edoardo Scotti (Carabinieri) ha vinto il titolo nei 400 metri, correndo la finale in 45.69, una finale di alto livello che ha visto Vladimir Aceti e Davide Re (Fiamme Gialle) scendere sotto i 46 secondi, con 45.91 e 45.99, mentre Alessandro Sibilio (Fiamme Gialle), miglior accredito con il recente tempo di 45.08, si è dovuto fermare a metà gara per un infortunio muscolare. Per Scotti si tratta del 3° titolo italiano assoluto consecutivo.
Titolo italiano nell'asta per Roberta Bruni (Carabinieri) con 4,55, 8° titolo italiano assoluto vinto in carriera e 4° all'aperto.
A fine giornata si conclude poi la gara di decathlon dominata da Dario Dester (Carabinieri), che conclude con 8020 punti. Questi i parziali nelle 2 giornate: 100 metri 10.76, lungo 7,41, peso 13,94, alto 1,93, 400 metri 48.04 / 110 hs 14.55, disco 41,12, asta 4,90, giavellotto 55,67, 1500 metri 4.40.78.
Segnaliamo anche il titolo italiano vinto da un atleta che è stato un esponente della atletica regionale per 10 anni, dal 2011 al 2020: Diego Aldo Pettorossi, dal 2021 alla Libertas Unicusano Livorno, dopo vari anni alla Virtus Emilsider Bologna, ha vinto i 200 metri in 20.54 (+1,5).
Sul podio oggi altri atleti emiliani: 2° posto nei 200 metri per Vittoria Fontana, negli 800 metri per Federica Del Buono e nel martello per Giorgio Olivieri (Carabinieri); 3° posto per Francesco Conti (Atl.

Imola Sacmi Avis) negli 800 metri, Elisa Naldi (Carabinieri) nel lungo, Diletta Fortuna (Carabinieri) nel disco e la 4x400 femminile della Fratellanza 1874 Modena.
Vittoria Fontana, già ieri al 2° posto nei 100 metri alle spalle della emiliana Zaynab Dosso, ripete la piazza d'onore anche sulla distanza doppia, con il tempo di 23.24 (+0,6), preceduta questa volta da Dalia Kaddari (Fiamme Oro) con 22.87.
Federica Del Buono, che ha optato per gli 800 metri anzichè i suoi 1500 metri, si deve accontentare del 2° posto, superata nel rettilineo finale da Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) con 2.03.23, contro 2.03.51.
Nel martello 2° posto per Giorgio Olivieri (Carabinieri) con 70,08, preceduto in classifica da Simone Falloni (Aeronautica) con 71,32.
3° posto sempre di gran prestigio per Francesco Conti nella finale degli 800 metri con 1.48.02, preceduto da Catalin Tecuceanu (Slca Ultralite Vittorio Veneto) con 1.46.62 e da Simone Barontini (Fiamme Azzurre) con 1.47.63.
Nel lungo 3° posto per Elisa Naldi (Carabinieri) con 6,21 (+0,4), nella gara vinta da Larissa Iapichino (Fiamme Gialle) con 6,64 (+0,9).
Nel disco 3° posto per Diletta Fortuna con 50,87, con l'emiliana Stefania Strumillo (Fiamme Azzurre) al 2° posto con 55,84, nella gara vinta da Daisy Osakue (Fiamme Gialle) con 63,24.
Nella 4x400 femminile 3° posto per la formazione della Fratellanza 1874 Modena, composta da Alessia Baldini, Alessandra Morandi, Lisa Martignani, Anna Cavalieri, preceduta da Cus Pro Patria Milano con 3.35.00 e da Atl. BS '50 Metallurg. S. Marco con 3.39.03. Si tratta del primato regionale che migliora il tempo di 3.42.15 del Cus Universo Bologna nel 2001.
.
Gli altri piazzamenti degli atleti della Emilia Romagna nella terza giornata.
4° posto nel peso per Riccardo Ferrara (Carabinieri) con 19,51.
5° posto nel peso per Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) con 19,36.
5° posto nel martello per Giacomo Proserpio (Carabinieri) con 63,75.
6° posto nei 200 metri per Mattia Donola (Carabinieri) con 21.09 (+1,5); in batteria 21.03 (+0,2).
6° posto a pari merito nell'alto per Eugenio Meloni (Carabinieri) con 2,15.
7° posto nei 200 metri per Alessandro Ori (Fratellanza 1874 Modena) con 21.13 (+1,5); in batteria 21.05 (+1,7).
7° posto nel decathlon per Simone Ronzoni (Atl. Imola Sacmi Avis) con 6714.
8° posto nei 200 metri per Federico Guglielmi (Carabinieri) con21.30 (+1,5); in batteria 21.07 (+1,7).
8° posto nella 4x400 per la Virtus Emilsider Bologna, con Davide Piccolo Wondwosen Bizzocchi, Fabio Tardito, Alessandro Xilo, con 3.15.73.
9° posto nei 3000 siepi per Roberto Boni (Self Montanari Gruzza) con 8.55.00, primato personale.
9° posto nel peso per Gabriele Natali (Virtus Emilsider Bologna) con 15,98.
9° posto nel decathlon per Alberto Brini (Atl. Imola Sacmi Avis) con 6496.
9° posto nel lungo per Arianna Battistella (Carabinieri) con 5,84 (-0,1).
11° posto nei 3000 siepi per Giulia Vettor (Cus Parma) con 10.43.63.
12° posto nel martello per Lorenzo Puliserti (Fratellanza 1874 Modena) con 55,30.
13° posto nel peso per Lorenzo Puliserti (Fratellanza 1874 Modena) con 13,10.

Risultati

Giorgio Rizzoli


La 4x400 della Fratellanza al primato regionale


Condividi con
Seguici su: