Rocco Caruso argento nel peso, Federico Gasbarri sui 1500 Juniores agli Italiani indoor giovanili



   Nel salto triplo Juniores, settimo posto di Flavio Ferella. A livello femminile si sono messe in luce le saltatrici in estensione Alessia Giuliante, sesta nel lungo Allieve, e Giada Bilanzola, sesta nel lungo e ottava nel triplo Juniores. Ai La


 

Si è disputata nelle giornate di sabato e domenica 23-24 febbraio, ad Ancona, la 37^ edizione dei Campionati Italiani giovanili indoor Allievi (16-17 anni) e Juniores (18-19 anni) di atletica leggera, dove erano impegnati tredici atleti abruzzesi.

Spiccano i secondi posti di Rocco Caruso (Gran Sasso Teramo) nel getto del peso Juniores (Kg 6), con il nuovo primato personale di 16,67 metri, e di Federico Gasbarri (Bruni Vomano) sui 1500 Juniores. Il lanciatore della Gran Sasso migliora il precedente primato di 16,25 che lo stesso atleta aveva stabilito in questa stagione. La gara è stata vinta dal marchigiano Lorenzo Del Gatto (Adriatletica Marche) con 17,41 metri. In una gara dall'andamento tattico, come solitamente avviene in questi casi, Gasbarri è arrivato secondo sui 1500 Juniores in 4'00"31, battuto in volata da Emilio Perco (Atletica Feltre Belluno) 3'59"53, terzo Matteo D'Intino (Atletica Firenze Marathon) 4'00"54. Nel suo curriculum indoor, questo argento si aggiunge all'oro conquistato sui 1000 Allievi due anni fa.

Nel salto triplo Juniores, settimo posto di Flavio Ferella (Bruni Vomano) con la misura di 14,70 metri, nella gara vinta da Lorenzo Dalla valle (Atletica Piacenza) con 15,34.

A livello femminile, si sono messe in luce le saltatrici. Nel lungo Allieve, Alessia Giuliante (Gran Sasso Teramo) si è classificata sesta con una rilevante prestazione, 5,57 metri, che migliora di ben diciassette centimetri il precedente primato personale stabilito in questa stagione indoor. Da ricordare che la Giuliante è un’atleta classe 1997, al primo anno di categoria. Gara dagli elevati contenuti tecnici, vinta da Benedetta Cuneo (Atletica Firenze Marathon) con la misura di 6,16 metri e, nella quale, le prime nove classificate sono atterrate oltre i 5,50 metri.

Stesso piazzamento e misura per Giada Bilanzola (Gran Sasso Teramo), ma nel lungo Juniores, anche per lei primato personale, migliorato di quattro centimetri. Gara vinta da Ottavia Cestonaro (Atletica Vicentina) con 6,14. Sempre la Bilanzola si è inoltre classificata ottava nel triplo con 11,92 metri. Gara vinta dalla pugliese Francesca Lanciano (CUS Pisa) con 13,34.    

Nelle gare di corsa, in evidenza la velocista Ludovica Clementini (Atletica L’Aquila) che, nonostante un problema di salute, è stata la prima delle eliminate dalla finale a otto delle migliori, con 7”92, a un centesimo dall’ultimo tempo ripescato. Nella finale di consolazione, seconda con 7”95.      

Altri risultati. Uomini. 60 ostacoli Allievi: 5° in batteria Riccardo Falasca (Gran Sasso Teramo) 8”73, 6° in batteria Federico Cornacchia (Aterno Pescara) 8”98. 60 Allievi: 6° in batteria Matteo Coia (Aterno Pescara) 7”35.

Donne. 400 Allieve: 5^ in batteria Eleonora Spina (Aterno Pescara) 1’00”86. Marcia Juniores: 13^ Annalisa Scroccarello (Theate Walk) 16’28”31.   

Alla finale nazionale dei Campionati Italiani Invernali di Lanci, a Lucca, erano due gli abruzzesi presenti. Nel martello Giovanile (Kg 6), lo Junior Nicola Massi (Gran Sasso Teramo) si è classificato quinto con la misura di 56,84 metri, nella gara vinta da Marco Bortolato (Atletica Malignani Udine) con 73,94. Nel giavellotto Assoluto donne, 12^ la marsicana Veronica Seimonte (CUS Parma) con la misura di 39,02. Vittoria dell’azzurra Zahra Bani (Fiamme Azzurre) con 51,93.   

 

  



Condividi con
Seguici su: