La Bruni Atletica Vomano rilancia



  Nel 2014 per il nono anno consecutivo nella Finale A Oro maschile


 

La Bruni Atletica Vomano prenderà parte nel 2014, per il nono anno consecutivo, alla finale nazione A Oro maschile. In base alla nuova riforma del Campionato di Società Assoluto su pista, saranno solo dieci le società ammesse di diritto alla Finale Nazionale A "Oro" 2014.  << La nostra attività ai massimi livelli dell’atletica italiana continua >> commenta il Presidente Ferruccio D’Ambrosio. Nella stagione agonistica 2013 appena conclusa, tra molteplici difficoltà, la Bruni Atletica Vomano è riuscita a confermare la permanenza nella Finale A "Oro" anche per la stagione agonistica 2014. Ottimi risultati sono stati conquistati anche in ambito giovanile, con il secondo posto alla Finale Nazionale dei Societari di Cross Juniores maschile (Giovanni D'Angelo, Federico Gasbarri, Yassine Nazih). A livello individuale, spicca la qualificazione alla finale dei 1500 dei Campionati Europei Under 20 di Federico Gasbarri, che ha indossato la maglia azzurra anche in occasione dell'incontro Internazionale indoor Under 20. Inoltre, vanta un secondo posto ai Campionati Italiani Individuali Indoor sui 1500. I tanti giovani talenti che militano nei gruppi sportivi militari provenienti dalla Bruni Atletica Vomano, anche per la stagione agonistica 2013, hanno ottenuto risultati in ambito internazionale: Daniele Greco (Fiamme Oro) campione europeo indoor nel salto triplo, 1° posto ai Giochi del Mediterraneo nel salto triplo, presenza ai Campionati Mondiali di Mosca; Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle) primo Giochi del Mediterraneo salto con l'asta; Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle) quinto ai Campionati Europei Indoor nel salto in alto; Riccardo Macchia (Fiamme Oro) azzurro di marcia. I dirigenti della Bruni Atletica Vomano, soddisfatti per i risultati ottenuti, sono chiamati a pianificare il futuro di questa realtà sportiva. A tale proposito, il direttore tecnico Gabriele Di Giuseppe dichiara:  << Non è stato semplice evitare la retrocessione, a causa di infortuni e dei tanti impegni agonistici internazionali che hanno condizionato le  prestazioni dei nostri atleti di punta alla finale nazionale di Rieti. Siamo sicuri che, nonostante le mille difficoltà, anche nel 2014 potremo continuare a competere per la conquista dello scudetto >>.



Condividi con
Seguici su: