Risultati live da Cesena

16 Gennaio 2022

Dalle 9.15 con la prova master sm35-40-45-50 le gare del C.d.S. Regionale di cross a Cesena.

 
Una giornata molto bella e non particolarmente fredda nonostante il periodo ha accompagnato i quasi 1000 iscritti al cross di Cesena, prima prova del C.d.S. Regionale di Cross, svoltosi nel Parco dell'Ippodromo, nelle vicinanze del campo di atletica, con l'organizzazione della Endas Cesena
Le gare sono iniziate con quelle master, con la prima prova riservata alle categorie 35-40-45-60 maschili. Gara di alto livello, vinta da un atleta che ha partecipato a 2 Giochi Olimpici (Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016) e da parecchi anni tesserato in società della nostra regione: Rachid Kisri (Circolo Minerva), classe 1975 e categoria sm45, che ha preceduto di 3 secondi Elia Generali (Atl. Castenaso Celtic Druid), 1° fra gli sm35; seguono poi Luca Benini (Avis Castel San Pietro) 2° sm35 e Taoufik Bazhar (Circolo MInerva) 1° fra gli sm40; nell'altra categoria che ha corso questa serie, 1° posto per Fabio Perazzini (Avis Castel San Pietro).
La seconda gara della giornata è stata la serie master sm55 e oltre e ha visto il dominio del neo sm55 Mohamed Errami (Circolo Minerva), davanti al pari categoria Daniele Sperindei (Avis Castel San Pietro). Nelle altre categorie successi di Marco Moracas (Fratellanza 1874 Modena) negli sm60, Aris Giordani (Atl. Castenaso Celtic Druid) negli sm65, Adolfo Accalai (Avis Castel San Pietro) negli sm70 (con oltre 5 minuti di vantaggio sl 2° classificato), Onelio Galeazzi (Atl. 75 Cattolica) negli sm75, Bruno Buonfiglioli (Atl. Castenaso Celtic Druid) negli sm80 e Giovanni Sirotti (Atl. Mameli Ravenna).
E' stata poi la volta della serie con tutte le categorie master donne: la prima al traguardo è stata Simona Santini, sf40 marchigiana, per la prima volta tesserata in Emilia Romagna, con il Circolo Minerva, che ha preceduto Valentina Facciani (Avis Castel San Pietro), prima fra le sf35. Nell'ordine di arrivo seguono poi altre 2 atlete del Circolo Minerva, Bethany Jane Thompson, al 2° posto fra le sf40 e Rosa Alfieri, prima fra le sf50. Vincitrici nelle altre categorie sono state Nadiya Chubak (Atl. Lugo) nelle sf45, Nicoletta Pasello (Atl. 85 Faenza) nelle sf55, Gloria Gandini (Triiron) nelle sf60, Paola Lambertini (Lolliauto) nelle sf65, Diana Raccagni (Lughesina) nelle sf70, Nadia Spezzati (Lughesina) nelle sf75.
Con gli allievi maschili e le juniores femminili sono iniziate poi le prove per gli assoluti.

Negli allievi fa doppietta il Cus Parma, con Flavio Zaretti e Andrea Gaulli, che proprio sul traguardo si prende la seconda posizione superando Abrham Angino Asado (Polisportiva Centese).
Nelle juniores, non presente l'annunciata Emma Casati (Atl. Piacenza), pluricampionessa nazionale nelle categorie giovanili, vince nettamente Chiara Setti (Francesco Francia), con quasi 2 minuti di vantaggio su Mia Albasi (Atl. Piacenza), a sua volta di pochi secondi davanti a Sara Morini (Atl. Lugo).
Nelle allieve curiosità per le ex cadette nate nel 2006 alla prima gara nella nuova categoria, visto le belle prestazioni dello scorso anno fra le under 16. E sono infatti 2 atleti al 1° anno di categoria a piazzarsi nelle prime 2 posizioni, entrambe della Corradini Rubiera: Margherita Giannotti e la quasi debuttante Aurora Gambetta; al 3° posto Lovepreet Rai (Atl. Lugo), mentre la Corradini Rubiea piazza altre 2 atlete al 5 e 6° posto, portando quindi 4 atlete nelle prime 6.
La gara successiva vede in gara i senior/promesse m.: fanno tripletta gli atleti della Atl. Casone Noceto, con le prime 3 posizioni per Nfamara Njie, Andrea Sanguinetti e Francesco Carrera. Tra i non "Casone Noceto", il 1° al traguardo è Marco Casini (Delta Sassuolo), 4° posto che ha preceduto Mohamed Benchelaih (Atl. Castenaso Celtic Druid).
Nella gara successiva erano di scena gli juniores m. e le senior/promesse f.: negli juniores vince con ampio margine Riccardo Ghinassi (Atl. Imola Sacmi Avis), davanti ad Alessandro Pasquinucci (Fratellanza 1874 Modena) e a Mattia Marazzoli (Corradini Rubiera).
Nelle senior/promesse f. Martina Facciani (Avis Castel San Pietro) distanzia di 1'20" Martina Cornia (Fratellanza 1874 Modena), prima fra le promesse, che precede Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) e Sara Carducci, sf40 della Atl. Casone Noceto, un'altra atleta delle Marche trasferitasi quest'anno in una società emiliana.
La giornata prosegue poi con le gare delle 4 categorie giovanili. Nelle ragazze fanno doppietta le atlete della Atl. Frignano-Pavullese, con Arianna Boncompagni e Valentina Muzzarelli, la seconda al 1° anno di categoria. Al 3° posto Giorgia Paderni (Atl. Lugo).
Nei ragazzi 1° posto per Lorenzo Ghiselli (Atl. Imola Sacmi Avis), davanti a Leonardo Esposito (Atl.

Castenaso Celtic Druid) e a Diego Danani (Atletica Parma Sprint).
Nelle cadette è stata Marta Gianninoni (Acquadela Bologna) a prendere subito la testa della corsa e poi avvantaggiarsi di qualche spanna su tutto il gruppo. Solo nel finale viena agguntata e poi superata da Giada Ferrari (Corradini Rubiera) e Carlotta Verde (Libertas Rimini) che la precedono di qualche secondo.
Nei cadetti è Luca Pistocchi (Cesena Triathlon) a vincere la gara, con 6 secondi di vantagcgio su Edoardo Piazzolla (Francesco Francia) e Alessandro Casoni (Corradini Rubiera).
Veniamo alle classifiche di società: Cesena era la prima prova del C.d.S. Regionale, che proseguirà con Castellarano (6 febbraio), seconda prova per tutte le categorie, ma seconda e ultima per le 6 categorie assolute e con Ferrara 20 febbraio, terza prova per le caegorie master e giovanili.
Nei master uomini sono 4 società ben staccate su tutte le altre (40 quelle in classifica): guida l'Avis Castel San Pietro con 1273 punti, poi Atl. Castenaso Celtic Druid con 1209, Circolo Minerva con 1199 e Modena Runners Club, nuova entrata nelle posizioni di vertice per le classifiche master, con 1185 punti.
Nel C.d.S. master donne sono invece 3 le società "in fuga" nella classifica dopo la prima prova: l'Atl. 85 Faenza guida con 931 punti, davanti a Circolo Minerva con 918 e Fratellanza 1874 Modena con 910.
Nelle categorie assolute il Cus Parna guida negli allievi con 15 punti di vantaggio sulla Fratellanza 1874 Modena; al 3° posto l'Atl. Ravenna seguita da Atl. Reggio, uniche 4 società ad avere portato al traguardo 3 atleti, utilizzabili ai fini della classifica.
Nelle allieve la Corradini Rubiera ha totalizzato 295 punti su un potenziale massimo di 297 nel caso di piazzamento nei primi 3 dei propri atleti; al 2° posto la Fratellanza 1874 Modena, poi l'Atl. Lugo, con anche Rcm Casinalbo, Atl. Piacenza e Acquadela Bologna, pure con 3 atlete classificate.
Negli junior m. sono solo Corradini Rubiera e Fratellanza 1874 Modena ad avere avuto 3 classificati: guida la formazione rubierese con 4 punti di vantaggio su quella modenese.
Sopresa nelle junior f. con l'Acquadela Bologna al comando con 280 punti, con la Fratellanza 1984 Modena a pari punteggio, uniche società ad avere schierato 3 atlete.
Negli assoluti m. en plein per l'Atl. Casone Noceto con 297 punti; seguono Dinamo Sport e Atl. Piacenza, con ben 14 società in grado di portare in classifica almeno 3 atleti.
Negli assoluti f. è al comando la Self Montanari Gruzza con 283 punti, davanti a Edera Forlì con 271 e Fratellanza 1874 Modena con 268. Altre 4 società hanno portato in classifica almeno 3 atlete e quindi queste compagini sono tutte già in pratica qualificatesi per i Campionati Italiani di Società in programma il 13 marzo a Trieste.

Risultati completi

Giorgio Rizzoli


La fase iniziale della gara cadette


Condividi con
Seguici su: