Quarta giornata dei Campionati Europei di Roma

10 Giugno 2024

Sara Fantini campionessa europea del martello.
Un finale di giornata che ha portato altre 2 medaglie per l'Italia, con l'Emilia Romagna in particolare che festeggia il titolo europeo di Sara Fantini, vincitrice del lancio del martello.
In questi resoconti dei Campionati Europei in cui sono incentrati i risultati degli atleti della Emilia Romagna, in senso lato, cioè includendo quelli tesserati per società della Emilia Romagna (quasi tutti, ma non tutti, per il G.S. Carabinieri di Bologna), quelli di nascita o di inizio della pratica atletica in Emilia Romagna (magari anche di militanza per parecchi anni), Sara Fantini rappresenta tutti questi requisiti, essendo nata a Fidenza, in provincia di Parma, tesserata "sempre" in Emilia Romagna, a partire dal 2011 con Avis Fidenza, 2012 con Coop Consumatori Nord Est, poi gli anni dal 2013 al 2017 nel Cus Parma e dal 2018 il passaggio a un'altra squadra emiliana, i Carabinieri di Bologna. Inoltre si allena quotidiniamente a Bologna, al campo Baumann e il suo tecnico è Marinella Vaccari, grande allenatrice bolognese nei lanci. Con i genitori, pure atleti "nazionali" (papà Corrado lanciatore del peso con militanza nelle Fiamme Gialle, 20,78 di primato personale nel 1996 e ancora 7° all time in Italia e mamma Paola Iemmi, multiplista e giavellottista, vincitrice di un titolo italiano allieve nell'esathlon nel 1981).
E una carriera in cui ha gareggiato una infinità di volte in Emilia Romagna, non solo nei suoi primi anni di attività nelle categorie giovanili. Avremo modo poi di ripercorrere la carriera di Sara Fantini, al volo oggi segnaliamo il suo primo titolo regionale vinto in carriera, perchè anche un'atleta che vince il titolo europeo, dopo averne vinti 14 titoli nazionali assoluti, ha iniziato diventando prima di tutto campionessa regionale: e il primo titolo risale giusto a 10 anni fa, vincendo da allieva, il titolo regionale assoluto a Imola il 28 giugno 2014, per poi vincere anche quello di categoria, con il martello da 3 kg a Modena il 20 settembre 2014 con la misura di 65,99. 
Nella gara di oggi Sara Fantini ha lanciato a 74,18, primato stagionale e sua quarta misura di sempre, a 159 cm dal 75,77 che è ovviamente anche primato italiano. La gara era iniziata con un buon lancio a 70,05 e una terza posizione in classifica al termine del 1° turno; al 2° lancio Sara Fantini si porta a 72,30 passando al comando della gara; ancora meglio il 3° lancio con 72,61, ma la più grande lanciatrice di martello di sempre e attuale primatista del mondo con 82,98 nel 2016, la polacca Anita Wlodarczyk è lì, con 3 lanci nell'ordine di 71,42, 71,93 e 71,91. Al 4° lancio a sorpresa, passa provvisoriamente al comando la francese Rose Loga, che passa dal 69,31 del 1° turno a 72,68; la Wlodarczyk sempre al 4° turno si porta a 72,92, portandosi per un attimo in testa alla gara, ma anche Sara Fantini al 4° lancio (ultima a lanciare nei 3 lanci finali) sfodera il 74,18 che risulterà vincente, in quanto negli ultimi 2 turni nessuna delle 3 farà meglio. Una serie notevole quindi per l'atleta dei Carabinieri, con 6 lanci nell'ordine a 70,05, 72,30, 72,61, 74,18, 70,77, 70,71, con la grande Wlodarczyk autrice di una serie altrettanto notevole, con 71,42, 71,93, 71,91, 72,92, 72,24, 71,20. 
... 
Gli altri atleti emiliani in gara nella quarta giornata: Dario Dester nel decathlon, Ayomide Folorunso nei 400 hs, Roberta Bruni nell'asta, Yassin Bouih nei 3000 siepi.
Prime 5 prove del decathlon per Dario Dester (Carabinieri), che al termine della prima giornata si trova al 12° posto in classifica con 4149 punti. Le sue prestazioni di oggi sono state 10.76 nei 100 metri, 7,32 nel lungo, 12,43 nel peso, 202 nell'alto (3° assoluto) e 48.43 negli 800 metri.
Per Ayomide Folorunso (Fiamme Oro dal 2015, dopo i precedenti anni di militanza nel Cus Parma e ancora prima, come Sara Fantini, nella Avis Fidenza) conquista la finale dei 400 hs che si disputerà domani, piazzandosi al 3° posto nella prima semifinale con il tempo di 54,52, 4° tempo fra le atlete in gara e primato stagionale dell'atleta.
Per Roberta Bruni (Carabinieri) 7° posto nella finale dell'asta con 4,58, superati alla terza prova, dopo essere entrata in gara a 4,28, superati alla seconda prova e 4,43 alla prima.
Per Yassin Bouih (Fiamme Gialle dal 2015, dopo i precedenti anni alla Atl. Reggio, con Reggio Emilia sua città natale), 14° posto nei 3000 siepi in 8.27.29.

Risultati

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate