E' scomparso Isaia Di Cesare, conosciuto tecnico abruzzese



  Aveva 61 anni. Ha allenato alcuni dei più importanti atleti abruzzesi degli anni '80, tra i quali la lanciatrice Concetta Milanese e il velocista Fabio Andreassi


 

 

E’ scomparso lunedì 25 marzo uno dei più conosciuti tecnici abruzzesi del recente passato, l’aquilano Isaia Di Cesare (nella foto di repertorio, il primo da destra). Aveva 61 anni, e lascia la moglie Concetta Milanese, ex lanciatrice aquilana di livello nazionale negli  anni ’80.

    

Inizia la sua attività con l'atletica leggera alla fine degli anni 70, quando erano davvero in pochi a lasciare le impronte sulla terra rossa della vecchia pista dove c'erano il gruppo del Prof. Mario CERTO, con il quale già si allenavano Isaia, Paolo Perrotti, Marcello Marinangeli, Paola Aromatario, Giorgio De Matteis e il nucleo delle ragazze di Arrigo Leoni tra le quali anche Concetta Milanese.

L'improvviso trasferimento del Prof Certo, portò Isaia a raccogliere l'eredità di allenatore e dirigente di società; fondò così la " Nuova Atletica L'Aquila", che da lì ad un anno incrociò sulla sua strada l'Atletica 80 presieduta da Corrado Fischione; ci fu subito unità d'intenti nel voler fondere le forze e far crescere il movimento anche in virtù del rifacimento del manto rosso della pista di atletica leggera con un innovativo materiale sintetico. Tutto era pronto per dare inizio ad una nuova era per l'atletica aquilana: dalla fusione nacque la Polisportiva 80 e arrivarono brillanti risultati tecnici ed organizzativi. Quelli di Isaia erano i più importanti: su tutti brillano le prestazioni ottenute da Concetta Milanese pluricampionessa italiana di getto del peso (in seguito diventata sua compagna di vita), del  lanciatore Paolo Perrotti, dei velocisti Fabio Andreassi, Franco Farroni, Delizia Mastrangelo, Pierpaolo Parzanese, Ida Climastone e poi ancora  Simonetta Vittorini, Graziella Scarsella,  Alfonsina Scimia, Annamaria Giuliani  e tanti altri.  Avviò al mezzofondo anche insieme a Simonetta Vittorini,  Paola Aromatario prima di affidarla a Corrado Fischione. Ci fu spazio per organizzare il "Meeting Città dell'Aquila" che proprio in una delle ultime edizioni regalò alla città il record mondiale dei 3 km di marcia con la nazionale Giuliana Salce. Alla luce dei risultati conseguiti con Concetta, Isaia fu chiamato dalla Fidal Nazionale a ricoprire l'incarico di responsabile tecnico della nazionale femminile del settore lanci. Alcuni suoi atleti hanno proseguito la carriera con altre società tra cui l'Aterno Pescara, la Fiat Sud Formia, le Fiamme Azzurre,.....

Alla fine degli anni '80, l'atletica aquilana subì un declino dovuto alle note problematiche strutturali dell'impianto che non permetteva più un'adeguata preparazione atletica. Isaia, che era già appassionato di rugby, lasciò lentamente l'atletica per trasferire l'esperienza tecnica acquisita a servizio del rugby, del tennis, dello sci conseguendo altrettanti risultati a livello nazionale.

 

 

    



Condividi con
Seguici su: