Dal Molin, Düsseldorf per cominciare

18 Febbraio 2022

Il bronzo europeo indoor dei 60hs inaugura il 2022 domenica pomeriggio in Germania, poi sarà agli Assoluti indoor di Ancona (26-27 febbraio). In Italia: sprint a Bergamo, mezzofondo a Padova

 

Tocca a Paolo Dal Molin. Domenica, a Düsseldorf, in Germania, scatta la stagione dell’azzurro, medaglia di bronzo lo scorso anno agli Europei indoor di Torun nei 60hs. E proprio su questa distanza, l’ostacolista delle Fiamme Oro cerca le prime risposte dell’anno, sulla strada verso i Mondiali indoor di Belgrado (18-20 marzo), dopo aver rinviato di alcune settimane l’esordio a causa di un risentimento al polpaccio. Nella prima uscita, con doppio turno (batterie dalle 13.40, finale alle 15.50), il primatista italiano dei 60hs e dei 100hs incontra il cipriota campione d’Europa del 2019 Milan Trajkovic, il tedesco Gregor Traber, il ceco Petr Svoboda, l’olandese Koen Smet. 

Nel percorso dell’azzurro, che nel mese di gennaio si è allenato a Tenerife insieme al campione olimpico Marcell Jacobs, sempre al fianco del tecnico Antonio De Sanctis, è prevista anche la partecipazione agli Assoluti indoor di Ancona del prossimo fine settimana (26-27 febbraio), dopodiché in agenda sono già segnate due trasferte internazionali nei meeting di Madrid (2 marzo) e Parigi (6 marzo), e poi il decollo per la rassegna iridata in Serbia. Il piemontese, 34 anni, è tornato ad alti livelli nella scorsa stagione, salendo di nuovo sul podio continentale al coperto a distanza di otto anni dall’argento di Göteborg 2013 e avvicinando con 7.55 a Liévin il suo record italiano di 7.51. Poi, all’aperto, ha stupito agli Assoluti di Rovereto ritoccando di un centesimo il primato nazionale dei 110hs (13.27) e ha guadagnato la semifinale alle Olimpiadi di Tokyo. All’Istaf Indoor di Dusseldorf, tappa Silver del World Indoor Tour, sono annunciati anche la leader mondiale stagionale dei 60 metri Ewa Swoboda (Polonia, 7.00 a Lodz), l’astista statunitense Sam Kendricks, la campionessa olimpica del lungo Malaika Mihambo (Germania) [ISCRITTI e ORARIO].

I MEETING ITALIANI - È l’ultimo weekend di meeting negli impianti italiani prima degli Assoluti indoor del prossimo fine settimana ad Ancona (26-27 febbraio) con diversi azzurri pronti a scaldare i motori verso l’evento clou della stagione a livello nazionale. A Bergamo domenica torna in pista nei 60 metri la campionessa tricolore Vittoria Fontana (Carabinieri), che finora quest’anno ha corso in 7.39 a poco più di un decimo dal personale di 7.28 timbrato nello scorso inverno nella semifinale europea, per vedersela con Chiara Melon (Fiamme Azzurre) e Costanza Donato (Bracco Atletica). Nei 60 ostacoli è annunciata invece la sfida tra Nicla Mosetti (Bracco Atletica, 8.24 in gennaio), Elena Carraro (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), scesa a 8.25 un paio di settimane fa per conquistare il titolo promesse, Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) e la quattrocentista Linda Olivieri (Fiamme Oro).

Debutto stagionale a Padova negli 800 di sabato pomeriggio per Elena Bellò (Fiamme Azzurre) sulla distanza nella quale alle Olimpiadi di Tokyo è riuscita a raggiungere la semifinale. Al maschile domenica a tenere banco saranno invece le gare sui 1500 metri, in cui sono iscritti Joao Bussotti (Esercito), Mohad Abdikadar (Aeronautica) e Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis), e sui 3000 con Pietro Riva (Fiamme Oro) e Nesim Amsellek (Cs San Rocchino), migliorato di recente nei 1500 fino a 3:38.42 per diventare il terzo azzurro di sempre. Nell’asta sabato a Parma nuovo impegno di Elisa Molinarolo (Fiamme Oro), che lunedì a Val-de-Reuil ha portato il primato stagionale a 4,35, e a Firenze in pedana Maria Roberta Gherca (Nissolino Sport).

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate