Zaynab Dosso 7.37 nei 60 metri e nuovo record nei 60 hs per Desola Oki




 

Abbiamo già scritto che la prima riunione indoor del 2016 a Modena era partita molto bene con il primato regionale allieve ottenuto in batteria nei 60 hs (h 84) da Desola Oki, ma la prosecuzione delle gare ha portato altri “botti” notevoli.

Nei 60 metri donne Zaynab Dosso (Corradini Rubiera) dopo avere corso in batteria in 7.52, nella finale mette a segno un fantastico 7.37, prestazione inferiore di 15/100 alla m.p.n. di 7.52 Anna Bongiorni ottenuta nel 2009. Zaynab non è ancora in possesso della cittadinanza italiana e quindi la prestazione sarà solo annotata, sia a livello nazionale che regionale. Il precedente limite personale della atleta della Corradini Rubiera era 7.38 ottenuto a Modena l’1/3/2015.

Nella gara odierna dei 60 metri donne, alle spalle della Dosso si è piazzata Georgina Boateng (Interflumina E’ Più Pomì), 1° anno promessa con 7.71, dopo avere corso in batteria 7.70 e migliorato il primato personale dello scorso anno di 7.84. Al 3° posto la nazionale junior Leonice Germini (Atl. Reggio) con 7.79. Bel debutto nella categoria allieve per Sara Ronchini (Atl. Lugo), che ha conquistato l’accesso alla finale A correndo in batteria in 7.90, dove si era pure segnalata la junior Giulia Storti (Interflumina E’ Più Pomì) con 7.78.

Ritorniamo ai 60 hs donne: dopo la m.p.n. in batteria di Desola Oki (Cus Parma) con 8.59, in finale ha ulteriormente limato il suo tempo, portando la m.p.n. a 8.56. Al 2° posto la sua compagna di club, oggi al debutto nella categoria junior, Elisa Maria Di Lazzaro, con 8.72, dopo avere corso in batteria in 8.66.

Nelle altre gare, nei 60 metri uomini in evidenza il 1° anno junior Andrei Alexandru Zlatan (Atl. Reggio) con 6.87 in batteria e 6.84 in finale. Lo scorso anno nella categoria allievi aveva corso la distanza in 6.95.

Nei 60 hs uomini 8.19 per Michele Calvi (Esercito) davanti a Elamjad Khalifi (Fratellanza 1874 Modena) con 8.24. Nei 60 hs junior 8.29 per Matteo Orsatti (Cus Parma). Nei 60 hs allievi 8.57 per Lione Siena (Lib. Mantova) con 8.57, davanti a Daniele Carriero (Endas Cesenatico) con 8.66 (8.58 in batteria).

Nell’alto maschile 2,01 per Alessandro Bellelli (Self Montanari Gruzza) e 1,98 per lo junior Marco Margini (Cus Parma), che migliora il personale di 1 cm.

Nei 60 hs allieve 9.14 per Giulia Mausoli (Sintofarm), dopo il 9.06 in batteria.

Nell’alto donne 1,64 per la junior Debora Beltramini (Endas Cesenatico), che aveva un personale di 1,61 e nel 2014 e 1,61 per l’allieva 1° anno Greta Gozzi (Francesco Francia), in progresso di 2 cm.

Nelle gare cadetti 7.34 nei 60 metri per Tommaso Boiardi (Atl. Piacenza) e 9.04 per Martino Filippone (Atl. Imola Sacmi Avis) nei 60 hs.

In quelle cadette 7.85 nei 60 metri per Giulia Guarriello (Sintofarm), già molto veloce anche nel 2015 con 7.87, che vince anche i 60 hs con 9.14.

Giorgio Rizzoli

La foto è di Giancarlo Colombo / FIDAL

 



Condividi con
Seguici su: