Zango triplo record: 18,07 mondiale indoor

16 Gennaio 2021

Primo +18 metri della storia al coperto per il saltatore del Burkina Faso ad Aubière, in Francia

 

Hop, step, jump, boom. Hugues Fabrice Zango è il primo uomo della storia ad atterrare oltre i diciotto metri nel salto triplo al coperto. Premesse eccezionali per la stagione 2021 che sta nascendo: arriva subito un record del mondo, afferrato dal saltatore del Burkina Faso, capace di un fenomenale 18,07, misura con cui ha tolto lo scettro al suo stesso allenatore Teddy Tamgho, da quasi dieci anni primatista del mondo con il 17,92 degli Euroindoor di Parigi 2011. La sede dell’impresa è anche stavolta in Francia, ad Aubière: è qui che Zango diventa il primo atleta africano a detenere un primato del mondo maschile nei salti. Ventisette anni, un bronzo mondiale a Doha e un primato personale che fino a oggi era misurato in 17,77: al debutto stagionale allunga quindi di trenta centimetri sul proprio limite. Il “colpo” all’ultimo turno, dopo una serie in crescendo nei primi cinque salti: x-17,33-x-17,61-17,70.

Considerando anche le gare all’aperto, è il settimo di sempre a planare oltre la barriera dei sogni del triplo, con le graduatorie alltime guidate ormai da oltre venticinque anni dal 18,29 di Jonathan Edwards. In tema di record, tra il 2020 e i primi assaggi di 2021 sono caduti i primati mondiali del triplo indoor sia al maschile sia al femminile: nello scorso febbraio era stata la venezuelana Yulimar Rojas ad appropriarsi del “world record” in sala tra le donne con il 15,43 di Madrid.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate