World Indoor Tour, si parte da Boston

23 Gennaio 2019

Il circuito mondiale al coperto IAAF in sei tappe debutta sabato 26 gennaio negli States. Altri step a Karlsruhe, Torun, Madrid, Birmingham e Düsseldorf. Undici gare valide per gli score.


 

di Marco Buccellato

Si ricomincia dagli USA. Il Reggie Lewis Center di Boston ospita sabato 26 gennaio il New Balance Indoor Grand Prix, la prima delle sei tappe del World Indoor Tour IAAF 2019, l'unica oltreoceano, cui seguiranno gli appuntamenti di febbraio a Karlsruhe (Germania, sabato 2), Torun (Polonia, mercoledì 6), Madrid (Spagna, venerdì 8), Birmingham (Gran Bretagna, sabato 16) e Düsseldorf (Germania, mercoledì 20). Undici specialità garantiranno i punti necessari per il successo di specialità e i rispettivi premi, nella quarta edizione del circuito. Ciascun vincitore maturerà anche quest'anno il diritto, soggetto all'approvazione della propria federazione, di partecipare ai Campionati Mondiali indoor di Nanchino (Cina) nel 2020.

GLI EVENTI E LA MAPPA DEL WORLD INDOOR TOUR 2019 - Il programma maschile è sviluppato su cinque eventi: 400 metri, 1500 metri, 60 metri ostacoli, salto in alto e salto in lungo. Sei le specialità del programma femminile: 60 metri, 800 metri, 3000-5000 metri, salto con l'asta, salto triplo e getto del peso. A questo link è possibile visualizzare la distribuzione degli eventi nel circuito, con i relativi punteggi e i premi.

TANTI BIG A BOSTON - Per un Tour che già annuncia il "sold out" di spettatori a Karlsruhe, Birmingham e Düsseldorf, sono tanti gli atleti di fama planetaria in gara. Boston, per la prima, presenta il debutto "pro" di Sydney McLaughlin, la più giovane atleta mai inserita nel team olimpico USA, le star iridate del mezzofondo Emma Coburn (sul miglio) e Jenny Simpson sui 5000 alle prese col giovane talento della tedesca Konstanze Klosterhalfen, e un mix di primattori che comprende le star etiopi Yomif Kejelcha (miglio) e Hagos Gebrhiwet (3000 metri), gli statunitensi da medaglia sugli 800 metri Clayton Murphy e Boris Berian, rispettivamente bronzo olimpico a Rio 2016 e oro mondiale indoor a Portland 2016.

NOVITA' REGOLAMENTARI NEI CONCORSI - Il World Indoor Tour 2019 introduce novità di regolamento nelle gare di salto e nel peso: in aggiunta all'inversione dell'ordine di chiamata in pedana dopo i primi tre tentativi, ne seguirà un'altra al termine del quinto turno.

I VINCITORI USCENTI - Questi gli undici vincitori della passata edizione del World Indoor Tour nel 2018: per gli uomini Su Bingtian (Cina, 60 metri), Adam Kszczot (Polonia, 800 metri), Yomif Kejelcha (Etiopia, 3000 metri), Piotr Lisek (Polonia, salto con l'asta), Nelson Evora (Portogallo, salto triplo) e Tomas Stanek (Repubblica Ceca, getto del peso). Tra le donne vinsero il circuito Lea Sprunger (Svizzera, 400 metri), Beatrice Chepkoech (Kenya, 1500 metri), Christina Manning (USA, 60 metri ostacoli), Mariya Lasitskene-Kuchina (ANA, salto in alto) e Sosthene Moguenara (Germania, salto in lungo).

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito del World Indoor Tour IAAF 2019


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate