Workshop, a lezione da Ottoz e Caravelli

27 Marzo 2017

A Strozzacapponi incontro con i due specialisti degli ostacoli: l'azzurra ha ricordato i trascorsi a Perugia


 

Tecnici ma anche giovani atleti a Strozzacapponi per carpire i segreti dell'affascinante mondo degli ostacoli. Il workshop organizzato dalla FIDAL Umbria del presidente Carlo Moscatelli, grazie soprattutto all'iniziativa del tecnico Salvatore Turco e del fiduciario tecnico regionale Alessandro Bracciali ha registrato un bel successo di partecipanti. D'altra parte i relatori erano due personaggi di spicco degli ostacoli italiani, Laurent Ottoz e Marzia Caravelli. Ottoz si è soffermato sulla tecnica e didattica della corsa ad ostacoli toccando anche altri temi durante il suo lungo intervento teorico che è poi proseguito con alcuni esercizi pratici sul campo.

Dopo di lui è stata la volta dell'azzurra specialista, come lo stesso Ottoz, dapprima degli ostacoli bassi e nella seconda parte di carriera quelli alti (e proprio nei 400 ostacoli ha preso parte alla Olimpiadi di Rio dopo aver ottenuto il minimo a Orvieto). La Caravelli ha raccontato la sua vita da atleta ricordando i suoi anni a Perugia ("una seconda casa") dove ha studiato e poi la svolta della sua carriera a Roma e quindi la scelta di passare ai 400 ostacoli, specialità più adatta alle sue lunghe leve. 

Sabato prossimo a Narni il secondo appuntamento dedicato questa volta ai lanci con l'intervento di altri due azzurri, ora tecnici, del recente passato: Nicola Vizzoni e Claudia Coslovich.

Gold Medal Pyeongchang South Korea



Condividi con
Seguici su: