Weissteiner e De Nard stelle dei Tricolori di cros




 
Messo da parte lo straordinario weekend dell’atletica italiana agli Europei Indoor di Birmingham, che ha fatto riassaporare fasti vecchi di qualche lustro, torna il cross ad essere al centro dell’attenzione: domenica a Villa Lagarina si assegnano infatti i titoli italiani di corsa campestre ed è fatale che l’onda lunga dei successi in terra inglese si farà sentire anche nella località trentina. Ad esempio per la presenza di Silvia Weissteiner, che dopo la vittoria ai Societari di Modena ha sospeso la sua attività sui prati per andare a Birmingham e conquistare una prestigiosa medaglia di bronzo nei 3000 metri, restituendo al mezzofondo femminile azzurro un’identità internazionale che si credeva perduta. La gara femminile sarà naturalmente uno degli eventi di punta per domenica. Contro l’altoatesina della Sv Sterzing, che a Villa Lagarina difende il titolo conquistato lo scorso anno a Lanciano, ci saranno infatti le migliori crossiste del momento a cominciare da Fatna Maraoui (Cover Mapei) che con le vittorie di Volpiano, Roma e Lanciano ha ipotecato la conquista del Grand Prix di cross e che fra tutte le specialiste è quella che più ha seguito l’attività sui prati, denotando oltretutto incoraggianti progressi. Con lei il folto gruppo dell’Esercito (Dal Ri e Romagnolo, Rinicella e Sicari) poi la Rungger (Jaky Tech) e la Belotti (Runner Team 99) e le esperte ma indomabili Sommaggio (Asi Veneto) e Martin (FF.OO.) per una gara che si preannuncia molto incerta. Prima di occuparci degli uomini c’è un aspetto da sottolineare: da quest’anno, seguendo i dettami della Federazione Internazionale, non c’è più il cross corto, quindi tutte le forze sono concentrate su un’unica prova. Questo, se da una parte forse riduce la qualità globale dei partecipanti (pochi infatti i mezzofondisti veloci disposti a mettersi in gioco su distanze per loro piuttosto lunghe) dall’altra aumenta il fascino della competizione con più atleti in grado di vincere. Un esempio lo si trae dalla stessa prova maschile: è chiaro che gli uomini più attesi sono Gabriele De Nard (FF.GG.) e Maurizio Leone (Carabinieri) per la semplice ragione di essere gli ultimi due campioni italiani del cross lungo (il finanziere nel 2006, il carabiniere l’anno precedente) ma questa volta troveranno contro di loro anche Luciano Di Pardo (FF.GG.) che in questi anni ha collezionato una lunga serie di vittorie nel corto. Tanti poi gli outsider, da Giuliano Battocletti (Cover Mapei) apparso in buona forma nelle sue ultime uscite in mezza maratona a Gianmarco Buttazzo (esercito) vera rivelazione di questo scorcio di stagione sui prati, fino ad Andrea Lalli (Atl.Campochiaro) e Daniele Meucci (Esercito) i due gioielli del settore Promesse che sono a pieno titolo già concorrenziali a livello assoluto. La giornata di gare inizierà alle 9,45 con il Campionato Italiano riservato ai Vigili del Fuoco, alle 10,50 il Campionato delle Regioni giovanile per rappresentative cadetti/e. la gara femminile, sulla distanza di 7,800 km (due giri grandi più uno piccolo) partirà alle 14,20, quella maschile (10,240 km, un giro piccolo e 6 grandi) prenderà il via alle ore 15. Domani alle ore 18 a alazzo Libera a Villa Lagarina la presentazione ufficiale della manifestazione.

Condividi con
Seguici su: