Weekend incentrato su Mombasa e Treviso




 
E’ il Campionato Mondiale di corsa campestre l’evento principale del fine settimana atletico. In occasione della sua prima edizione in terra africana, in casa dei “maestri” keniani (un’edizione attesissima in tutto il Paese) l’ex Cross delle Nazioni torna ad essere allestito su una sola giornata e su quattro prove, due per juniores e due per seniores. Sparisce il cross corto che non ha centrato le aspettative dei dirigenti della Iaaf, non riuscendo a coinvolgere come si sperava i talenti che in pista si dedicano a 800 e 1500 metri. A Mombasa l’Italia presenta una sola squadra, più tre presenze individuali. Una scelta che ha radici lontane e che il Ct della nazionale Silvaggi aveva già sottolineato durante i Campionati Italiani di Villa Lagarina. Per la prima volta quindi non ci sarà alcun italiano nella gara assoluta maschile, che ha il suo logico favorito nell’etiope Kenenisa Bekele, che dal 2002 non si fa sfuggire una vittoria, lungo o corto che sia. Il Kenya padrone di casa vuole naturalmente fargli lo sgambetto, punta su una squadra giovane che ha il suo capitano in Moses Mosop, bronzo nei 10000 ai Mondiali 2005 e che in Italia abbiamo visto vincere a gennaio la Montefortiana Turà. Attenzione anche all’Eritrea capitanata dal campione del mondo della 20 Km Zersenay Tadesse. Nelle prove femminili tre le azzurre impegnate: Elena Romagnolo e Valentina Belotti nella prova seniores e la campionessa italiana di categoria Maria Sgargianti nella junior. Anche in questo caso sarà una sfida tutta africana, fra etiopi capitanate da Tirunesh Dibaba e keniane, con l’intrusione dell’olandese, ma keniana di nascita e carriera, Lornah Kiplagat. L’unica squadra italiana regolarmente iscritta nel programma è quella maschile juniores e non poteva essere altrimenti, visto che l’Italia è Campione d’Europa in carica. Della formazione che vinse a San Giorgio sul Legnano nel dicembre scorso ci sono solamente Merihum Crespi e Paolo Pedotti Massaoud. Anche per loro come per Seppi, Turroni, Brancato e Pirillo l’importante è abituarsi a consessi così importanti, cercando sempre di dare il meglio di sé. TV: diretta delle fasi principali della manifestazione su Rai Sport Satellite dalle 16 alle 17. A TREVISO SUPERATA QUOTA 4.500 La quarta edizione della Treviso Marathon in programma domenica avrà al via oltre 4.500 iscritti, un numero altissimo anche considerando che la corsa viene dopo appena una settimana dai record partecipativi e di arrivati di Roma. Percorso fortemente modificato ma sempre con partenza da Vittorio Veneto e arrivo a Treviso. Favorito della gara il campione uscente, il marocchino Rachid Kisri che se la vedrà con i keniani David Maiyo, Benjamin Pseret e Kennedy Kimeli Kemei. In campo italiano fari puntati su Matteo Palumbo (Carabinieri), Antonello Petrei (Running Club Futura) ma soprattutto su Gabriele De Nard (FF.GG.) al suo esordio in maratona. Fra le donne la stella è l’etiope Shitaye Gemechu, con un primato di 2h26:15. Il via alle ore 9,45. TRICOLORI DELLE 24 ORE A CISERANO Saranno un’ottantina i concorrenti che da domani si affronteranno su un circuito di un chilometro da coprire quante più volte si può. Sono gli specialisti dell’ultramaratona, quelli che corrono per 24 ore di fila. Una specialità che in Italia si sta affermando sempre più con evidente crescita nel livello internazionale, tanto che agli ultimi Mondiali la nazionale ha colto il bronzo maschile. A Ciserano (Bg) la 24 Ore del Delfino assegnerà domenica i titoli italiani della specialità. Favoriti Osvaldo Beltramino (Atl.Pinerolo), quinto agli ultimi Mondiali, e Mario Pirotta (Cral Banca Popolare Bg), campione uscente, mentre fra le donne il pronostico sorride a Nunzia Patruno (Atl.Aufidus). Partenza alle ore 10 di domani. MA LA STRADA E’ ANCORA LUNGA… Il panorama delle corse su strada iscritte nel calendario nazionale comprende questa settimana anche due classiche di mezza maratona come la 18. Maratonina della Pace a Villa Lagarina (Tv) e l’8. Maratonina Città dello Stretto a Messina. A Villa Lagarina, due settimane dopo la disputa dei Campionati Italiani di cross, torna la grande atletica con l’evento organizzato dalla Crus Ottica Guerra Pedersano. Saranno oltre 400 i partecipanti alla gara, con partenza alle 10. In campo maschile da seguire soprattutto Danilo Goffi (Carabinieri) che se la vedrà con il keniano Philemon Kipkering (Atl.Gonnesa) che domenica ha vinto la mezza di Pistoia e con l’altro keniano Isaac Tanui primo alla mezza di Piacenza. Fra le donne fari puntati su Gloria Marconi (Jaky-Tech) e Simona Viola (Cus Pavia). A Messina partenza alle ore 9 da Piazza Duomo per la maratonina che ha già più di 600 iscritti. Qui si preannuncia una sfida al calor bianco fra Ruggero Pertile (Assindustria) in preparazione per la maratona di Boston, e l’intramontabile Angelo Carosi (Forestale) che domenica ha fatto da lepre alla Maratona di Roma, ma attenzione anche all’ugandese Godfrey Nyombi. TV: una sintesi della gara verrà teletrasmessa su Rai Sport Satellite il 4 aprile dalle 16 alle 16,30. Sempre domenica sono previste anche la nona edizione della Vola Ciampino, gara di 10 km nella cittadina limitrofa alla Capitale, dove si schiereranno al via fra gli altri i finanzieri Ingargiola, Scaini, Maccagnan, Gamba e Floriani, e la Cavaiola 2007, gara di 10 km a Cava de’Tirreni (Sa). g.g. Nella foto: l'arrivo vittorioso di Tirunesh Dibaba nel Mondiale di cross dello scorso anno (foto Giancarlo Colombo per Omega/FIAL) File allegati:
- IL SITO DEI MONDIALI DI CROSS
- IL SITO DELLA MARATONA DI TREVISO
- IL SITO DEI TRICOLORI DELLE 24 ORE



Condividi con
Seguici su: