Vincenti primo alla Corsa di Miguel




 
Sono stati 3.500 i partecipanti alla Corsa di Miguel, e questo è il dato che conta di più, al di là di chi si è aggiudicato la prova di 10 km disputata sulle strade di una Roma finalmente liberata dal traffico automobilistico, anche se solo per una mattinata. La manifestazione, intitolata a uno dei 30 mila desaparecidos argentini che abbinava la passione per la poesia a quella per la corsa su lunghe distanze, aveva finalità benefiche, essendo l’incasso destinato alla Saint John Sport’s Society di Korogocho in Kenya e alle popolazioni colpite dal maremoto del 26 dicembre scorso. E a tal proposito la vittoria nella non competitiva di 3 km di Leandro Jayaraiaia, 17enne dello Sri Lanka, è stata un segno che ha commosso tutti. La gara è stata un monologo degli atleti delle Fiamme Gialle, con successo finale per lo specialista dei 5000 Salvatore Vincenti, in 30:31, che ha preceduto sul traguardo Cosimo Caliandro, primo lo scorso anno, e Francesco Ingargiola. Fra le donne vittoria della maratoneta azzurra Rosalba Console in 34:54. Confusi nel gruppo tanti personaggi, addirittura alcune delle medaglie delle Olimpiadi di Atene, come l’olimpionico di tiro a volo Andrea Benelli e il componente del 4 senza di canottaggio Bruno Mascarenhas, mentre lo starter è stato il campione olimpico di ginnastica Igor Cassina. Da notare la presenza fra i partecipanti anche del ministro dello sport argentino Claudio Morresi, che ha invitato il sindaco di Roma Walter Veltroni e gli organizzatori a prendere parte all’omologa manifestazione in programma sulle strade di Buenos Aires il 20 marzo. Nella foto: Miguel Portogna, al quale la manifestazione è dedicata


Condividi con
Seguici su: