Venicemarathon, si torna a correre in laguna

18 Ottobre 2021

Nell’edizione numero 35 della maratona da Stra a Venezia, domenica 24 ottobre, attesi al via 10.000 partecipanti compresi i podisti della 10 km. Esordio per Yaremchuk e Salami

 

Sarà l’edizione della ripartenza, la 35esima della Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K che domenica 24 ottobre si prepara ad accogliere in tutto oltre 10.000 partecipanti, tra cui diversi stranieri in rappresentanza di 60 nazioni. Un evento che torna a essere corso in presenza anche grazie al corale supporto di tutte le istituzioni, delle amministrazioni pubbliche e delle aziende partner. Confermato il tradizionale percorso con partenza da Stra attorno alle ore 9.30 e arrivo a Venezia in Riva Sette Martiri, invece la VM10K si avvierà dal Parco San Giuliano di Mestre alle 8.30. La manifestazione è inserita nel programma dei festeggiamenti per celebrare i 1600 anni dalla fondazione di Venezia mentre prosegue il progetto di raccolta fondi, il Venicemarathon Charity Program, iniziativa solidale che ad oggi ha già raccolto quasi 40.000 euro. Tra gli atleti al via, attesi due portacolori dell’Esercito che affronteranno la loro prima maratona in carriera, Sofiia Yaremchuk e Marco Najibe Salami. La 27enne nata in Ucraina, ma romana d’adozione, si è appena laureata campionessa italiana della 10 km su strada, lo scorso 10 ottobre a Forlì, e non vede l’ora di fare il suo esordio sulla distanza. Nella mezza maratona ha un record personale di 1h10:33 stabilito nella scorsa stagione. Al maschile il 36enne mantovano, dopo una carriera nel mezzofondo veloce, adesso sta studiando da tecnico e nel suo percorso formativo ha deciso di allungare per testare su se stesso cosa significa correre una 42,195 chilometri. Il cast è ancora in fase di definizione e la presentazione ufficiale Top Athletes è prevista sabato 23 ottobre alle ore 11.30 all’Exposport Venicemarathon Village. Le iscrizioni sono ancora aperte e c’è la possibilità di iscriversi sul sito www.venicemarathon.it fino alla mezzanotte di mercoledì 20 ottobre.

LA PRESENTAZIONE - Il sipario si è alzato questo pomeriggio all’M9, il Museo multimediale del ’900 di Mestre. “Essere qui oggi a presentare la 35esima edizione - si è espresso così il presidente di Venicemarathon, Piero Rosa Salva - è già per noi grande motivo di emozione e al tempo stesso di orgoglio. Non nascondo le difficoltà nel lavorare per mesi nell’incertezza e nell’affrontare complicazioni organizzative ed economiche legate anche all’adempimento dei protocolli sanitari, ma non potevamo rinunciare a un evento che è ormai patrimonio non solo di Venezia, ma di un intero territorio, soprattutto quest’anno nel quale ricorrono i 1600 della fondazione di Venezia. Il nostro è stato quindi un gesto di responsabilità nei confronti delle istituzioni, degli appassionati e dei tanti runners che non hanno mai smesso di farci sentire la loro voglia di correre la Venicemarathon, malgrado nell’autunno si siano concentrate quasi tutte le più importanti maratone internazionali annullate nel periodo primaverile. Nel ringraziare, quindi, tutti coloro che ci hanno supportato in questo nostro impegno di rilancio, voglio sottolineare in particolare l’importanza dell’intervento di Confindustria Venezia che ha voluto caratterizzare la sua presenza con la titolazione della manifestazione”.

Il general manager Lorenzo Cortesi ha poi illustrato la dimensione economica ed internazionale della manifestazione, soffermandosi anche sull’ultimo studio dell’indotto economico di Venicemarathon, realizzato dalla Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, che dimostrava una ricaduta sul territorio di oltre 10 milioni di euro e l’importante valore mediatico internazionale della manifestazione, grazie a una copertura televisiva davvero globale. Cortesi ha poi illustrato una nuova iniziativa: “Quest’anno stiamo lanciando la prima Corporate Cup, ovvero un trofeo dedicato alle aziende che scelgono un’occasione come la Venicemarathon per fare team building e quindi iscrivere e premiare i loro dipendenti. Sono certo che questo progetto sarà il futuro, perché sempre più aziende abbinano lo sport al welfare aziendale”. Presenti inoltre il vice presidente Stefano Fornasier, il “past president” Enrico Jacomini e il consigliere Roberto Soggiu.

“Le difficoltà legate alla pandemia non hanno fermato la volontà di organizzare la Venicemarathon e per questa determinazione ringrazio Piero Rosa Salva a nome degli imprenditori, attori fondamentali del nostro territorio e protagonisti del suo tessuto industriale, che vale 45 miliardi di euro. Siamo quindi lieti di partecipare attivamente all’evento, che in virtù del suo carattere globale consentirà a sportivi e turisti, italiani e stranieri, di mettersi in gioco nella splendida Venezia e nel suo entroterra”, così il presidente di Confindustria Venezia, Vincenzo Marinese. Sono intervenuti quindi tra gli altri Andrea Tomaello, vicesindaco del Comune di Venezia; Fulvio Lino Di Blasio, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale; Mario Ferraresso, vicesindaco del comune di Stra; Andrea Martellato, assessore Comune di Fiesso d’Artico; Gianluigi Naletto, sindaco di Dolo; Fabio Zaccarin, assessore Comune di Mira; Federica Bosello, responsabile promozione, comunicazione e rapporti istituzionali dell’Autorità di Sistema Portuale e poi Massimo Zanotto, delegato provinciale Coni, e Gilberto Sartorato, presidente FIDAL Venezia.

IL PERCORSO - Come di consueto, nei primi chilometri si correrà lungo la suggestiva e caratteristica Riviera del Brenta, attraversando i comuni di Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, per poi transitare nella terraferma veneziana (Malcontenta, Marghera e Mestre), con l’esclusivo passaggio “dentro” M9, il distretto del Museo multimediale del ‘900 e toccare il Parco San Giuliano dove partirà la VM10K. Gli atleti qui dovranno affrontare il lungo Ponte della Libertà (circa 4 km) per poi raggiungere Venezia e attraversare il “waterfront” portuale di San Basilio e Santa Marta, per poi proseguire lungo le Zattere. Da qui iniziano i fatidici 14 ponti. Spettacolare, come sempre, sarà l’attraversamento del ponte galleggiante che unisce Punta della Dogana ai Giardini Reali di San Marco. A questo punto è il momento del tanto atteso del “giro d’onore” in Piazza San Marco e la sfilata accanto alla Basilica di San Marco e a Palazzo Ducale. Gli atleti ritorneranno poi verso il Bacino di San Marco e continueranno lungo la Riva degli Schiavoni fino al traguardo posto in Riva Sette Martiri.

VENEZIA 1600 - La 35esima Venicemarathon è stata inserita nel programma dei festeggiamenti per celebrare i 1600 anni dalla fondazione di Venezia, avvenuta convenzionalmente il 25 marzo 421. Una ricorrenza importante alla quale gli organizzatori hanno voluto dedicare la medaglia della manifestazione, rendendola un pezzo unico e da collezione. Sopra alla data ‘Venezia 421-2021’ è raffigurato anche il Leone Alato di San Marco in scarpe da running, ideato da uno dei più grandi grafici dell’età contemporanea, l’americano Milton Glaser, scomparso lo scorso anno e che, tra i suoi ultimi lavori, annovera proprio la grafica dedicata alla Maratona di Venezia.

CHARITY PROGRAM E FAMILY RUN - Anche quest’anno il sorriso e l’allegria di Giusy Versace, madrina della manifestazione, tornano a illuminare la Laguna. Per il quarto anno consecutivo l’atleta paralimpica e oggi parlamentare si unisce al progetto di raccolta fondi Venicemarathon Charity Program attraverso la Disabili No Limits, la onlus da lei fondata dieci anni fa per promuovere la pratica sportiva tra persone con disabilità, attraverso la fornitura di protesi e ausili sportivi, ad oggi non previsti dal Sistema Sanitario Nazionale. Giusy Versace sarà disponibile per incontrare il pubblico sabato 23 ottobre all’Exposport Venicemarathon Village. Nel frattempo, il territorio veneziano è già entrato nel clima di festa con le Alì Family Run, le corse non competitive dedicate a studenti e famiglie, anche quest’anno veicolo promozionale della lotta globale contro la poliomielite che il Rotary International porta avanti da oltre 30 anni.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Le autorità e gli ospiti intervenuti alla presentazione


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 XXXVI^ Venicemarathon