Velocisti in vetrina agli Studenteschi

03 Maggio 2016

Davide De Fazio, classe 2000, 10"75 ventoso. Leonardo Puca, classe 2000, 50"63 sui 400


 

Le gare di velocità hanno vivacizzato tecnicamente le finali regionali dei Giochi Sportivi Studenteschi di atletica leggera, che si sono svolte ieri allo Stadio Adriatico Cornacchia di Pescara. In primo piano la gara dei 400 Allievi, per la presenza di due campioni italiani Cadetti (Under 16) nel 2015. L’uno, Leonardo Puca (Bafile L’Aquila), velocista prolungato campione italiano dei 300 ostacoli, l’altro, Manuel Di Primio (Di Savoia Chieti), mezzofondista campione dei 1.200 siepi. L’ha spuntata negli ultimi metri Puca, con 50”63, dopo una partenza molto veloce del suo diretto avversario, che ha sorpreso l’atleta aquilano. Anche Di Primio ha corso molto veloce, chiudendo in 50”97, terzo Davide Di Cesare (Fermi Sulmona) 52”66.  Di grande rilievo cronometrico il risultato del teatino Davide De Fazio, capace di vincere i 100 metri con un tempo che, seppur aiutato da un vento troppo generoso (+ 2,7 m/s), desta più di un dubbio sull’esattezza della rilevazione in base ai riscontri manuali e al fatto che aveva corso domenica scorsa in 11”43 a L’Aquila, anche se con meno 1,2 m/s. Anche gli altri concorrenti hanno fatto segnare tempi sulla carta fuori dalla loro portata: 2° Simone Zimei (Ovidio Sulmona) 11”24, 3° Giuseppe Di Loreto (Galilei Lanciano) 11”41. Stesse perplessità cronometriche sui 100 Allieve (vento + 1,9 m/s), di maggiore interesse agonistico per la presenza di più atlete quotate. Ha vinto la pescarese Roberta Ciarfella (Marconi Pescara) con il tempo di 12”41, davanti alla compagna di allenamento Chiara Ferretti (L.C. D’Annunzio Pescara), 12”56, terza la quindicenne sulmonese Ludovica Di Cesare (Fermi Sulmona), 12”69.

Di buon livello anche i 1000 metri Allieve, vinti dalla talentuosa Gaia Sabbatini (Delfico Montauti Teramo), che negli ultimi 400 metri ha piazzato l’allungo decisivo sulla pur brava Zoe Pretara (L.S. D’Annunzio Pescara). Per la teramana 3’06”64 il tempo finale, 3’17”00 per la Pretara.

Nelle gare dei concorsi brilla il 6,40 metri nel salto in lungo Allievi di Antonio Muresu (Majorana Avezzano).

Nelle classifiche di squadra, vittorie nella categoria Allievi (15-17 anni) dell’Istituto Di Savoia Chieti maschile e del Liceo Classico D’Annunzio Pescara femminile. Nella categoria Cadetti (13-14 anni), dominio della Scuola Media Zippilli Teramo, prima sia nella classifica maschile che femminile. Queste tre scuole rappresenteranno l’Abruzzo alle finali nazionali, insieme agli atleti vincitori individualmente, ma non appartenenti alle squadre qualificate.

Altri risultati. Allievi. 110 ostacoli altezza 84 cm (vento nullo): 1° Giacomo Di Camillo (Galilei Lanciano) 14”53. 1000: 1° Luigi Cirotti (Di Savoia Chieti) 2’44” 26. Alto: 1° Stefano Tisselli (Marconi Pescara) 1,65. 4 x 100: 1° Fermi Sulmona (Presutto, Di Sabatino, Liberatore, Di Cesare) 46”90.

Allieve. Alto: 1^ Mara Di Quinzio (Marconi Pescara) 1,51. Lungo: 1^ Stefania Barrucci (Bafile L’Aquila) 5,29. 4 x 100: 1^ D’Annunzio Pescara (Di Iulio, D’Alessandro, D’Ambrosio, Ferretti) 53”02.

Cadetti. Lancio vortex: 1° Edoardo Vita (I.O. n. 1 Chieti) 66,08. Cadette. 80: 1^ Sofia D’Ambrosio (I.O. n. 1 Chieti) 10”79.     



Condividi con
Seguici su: