Un week-end di grande atletica nelle Marche




 

Stavolta più che mai, le Marche al centro dell’atletica in questo fine settimana, con il Triangolare under 20 di Ancona e i Tricolori invernali di lanci a San Benedetto del Tronto. Sabato 6 marzo infatti andrà in scena l’Incontro internazionale indoor, al Banca Marche Palas di via della Montagnola. La Nazionale juniores italiana se la vedrà con i pari età di due squadre europee tra le più forti e ricche di tradizione, come la Francia e la Germania. Torna così nel capoluogo dorico la manifestazione che già quattro anni fa aveva riscosso un notevole successo, anche di pubblico. Il via alle ore 14.00 per un pomeriggio di gare che si preannunciano di alto livello tecnico, fino alla chiusura prevista per le ore 19.30 circa, con ingresso gratuito. Un motivo di interesse in più all’interno del programma (la classica ciliegina sulla torta) è rappresentato da una gara extra sui 600 metri femminili, in cui sarà protagonista Elisa Cusma. La mezzofondista dell’Esercito, che ha appena realizzato la doppietta 800-1500 agli Assoluti dello scorso week-end nel Palas anconetano, effettuerà questo importante test agonistico in vista dei Mondiali indoor, che scatteranno tra una settimana a Doha (Qatar, 12-14 marzo). Insieme a lei, anche le prime due classificate degli Assoluti sui 400 metri, le compagne di squadra Marta Milani e Chiara Bazzoni. Per la modenese Cusma potrebbe essere nel mirino il miglior tempo mai corso da un’italiana sulla distanza, realizzato il 30 gennaio da Daniela Reina proprio ad Ancona con 1:27.75. Tra i 55 azzurrini, anche tre marchigiani per cui fare il tifo: Daniela Spadoni (Cus Urbino) sui 60 ostacoli, Lorenzo Angelini (Atletica Avis Macerata) nei 200 metri e poi Gianmarco Tamberi (Bruni Vomano) nel salto in alto. E nello stesso giorno, ma a San Benedetto del Tronto, sarà impegnato un altro Tamberi, il fratello maggiore Gianluca, per provare a conquistare con il suo giavellotto una medaglia di pregio nei Campionati italiani invernali di lanci. Sulla Riviera delle Palme, domenica l’attenzione sarà soprattutto sul martello, con la sfida tra la fermana Clarissa Claretti e la capolista stagionale Silvia Salis, oltre a quella tra Nicola Vizzoni e Marco Lingua. Ma domenica proseguirà a ritmo frenetico anche l’attività indoor al Banca Marche Palas, con la grande festa giovane del Kinder +Sport Day che terrà banco durante tutto il giorno per assegnare i titoli regionali delle categorie ragazzi (under 14) al mattino e cadetti (under 16) nel pomeriggio.


ITALIA-FRANCIA-GERMANIA
LA STORIA (a cura di Raul Leoni)

Italia, Francia o Germania: si tratta di una serie di confronti tra i più più classici della nostra atletica, in particolare per il settore giovanile. Più in generale, il duello con i cugini transalpini rappresenta da sempre, in qualunque sport, il termine di paragone per valutare il livello di salute del nostro movimento. Non è un caso che la storia delle nostre nazionali juniores, sia all’aperto (Chambery 1955), sia al coperto (Parigi 1981), abbia riservato il primo capitolo ai match organizzati con i tradizionali rivali francesi. Ma anche le occasioni d’incontro con le nazionali tedesche sono state frequenti e talvolta combattute ben oltre la preventivata superiorità degli avversari. Se ci si limita all’attività in sala, peraltro, il confronto si presenta impari per definizione: la Francia è stata una delle culle dell’atletica europea indoor – ottimamente attrezzata da oltre mezzo secolo - e la Germania mantiene il primato assoluto in fatto di impianti al coperto, praticamente numerosi quanto quelli outdoor. Tanto che le primissime esperienze degli atleti italiani in fatto di attività invernale (se si eccettuano le primordiali tournée di campioni azzurri come Luigi Beccali o Ugo Frigerio negli States) sono state compiute proprio nelle arene francesi e tedesche alla fine degli anni ’50. Basta questo a definire la difficoltà dell’impegno che attende gli azzurrini selezionati per il triangolare di Ancona: più sotto ripercorriamo le vicende dei precedenti, attraverso le classifiche parziali per uomini e donne. Resta il fatto di approfittare di una preziosa occasione agonistica: per molti dei nostri l’esordio assoluto nell’atletica che conta, con la possibilità di fare esperienza e confrontarsi con alcuni degli avversari che potrebbero essere protagonisti già ai prossimi Mondiali juniores di Moncton (Canada, 20-25 luglio).

I PRECEDENTI (juniores indoor)

MASCHILI
Parigi 1981 – FRA-ITA 71-50
Genova 1982 – ITA-FRA 63-58
Vittel 1983 – ITA-FRA 72-60
Firenze 1985 – ITA-FRA 83-60
Ancona 1988 – ITA-GER 78-60
Firenze 1989 – ITA-FRA 76-56
Firenze 1989 – ITA-GER 61-60
Hanau 1990 – GER-ITA 79-57
Hanau 1990 – ITA-FRA 63-62
Verona 1991 (4N) – GER 124, ITA 78
Firenze 1995 – ITA-FRA 59-58
Lievin 1996 (4N) – GER 130, FRA 106.5, ITA 79.5
Nogent-sur-Oise 1999 (4N) – FRA 133, GER 124, ITA 85
Vittel 2001 (4N) – GER 154, FRA 135, ITA 103
Ancona 2006 – GER 106, ITA 76, FRA 74
Vittel 2007 – GER 84, FRA 82, ITA 75
Halle 2008 – GER 112, FRA 78, ITA 75
Metz 2009 – GER 104, FRA 94, ITA 57

FEMMINILI
Parigi 1981 – FRA-ITA 53-35
Genova 1982 – FRA-ITA 47-41
Vittel 1983 – FRA-ITA 47-41
Firenze 1985 – FRA-ITA 51-47
Ancona 1988 – GER-ITA 59-47
Firenze 1989 – FRA-ITA 49-46
Firenze 1989 – GER-ITA 45-42
Hanau 1990 – ITA-GER 59-55
Hanau 1990 – FRA-ITA 52.5-50.5
Verona 1991 (4N) – GER 106, ITA 100
Firenze 1995 – FRA-ITA 71-35
Lievin 1996 (4N) – GER 146, FRA 109, ITA 75
Nogent-sur-Oise 1999 (4N) – GER 150, ITA 129, FRA 92
Vittel 2001 (4N) – GER 166, FRA 135, ITA 112.5
Ancona 2006 – GER 108, FRA 86.5, ITA 62.5
Vittel 2007 – FRA 92, GER 88, ITA 63
Halle 2008 – GER 112, FRA 88, ITA 66
Metz 2009 – GER 110, FRA 70, ITA 58

Come si può vedere, la formula è cambiata nel corso degli anni: a parte i confronti diretti, i primi triangolari si risolvevano in tre incontri autonomi e distinti (basati sulla classifica avulsa delle singole gare), mentre successivamente si sono compilate classifiche complessive. L’indicazione “4N” indica la partecipazione di una quarta formazione: in questo caso si sono estrapolate le classifiche di Italia, Francia e Germania da quella generale del quadrangolare.


Tutti gli iscritti di Italia-Francia-Germania under 20 ad Ancona
http://www.fidal.it/2010/COD2598/Index.htm

Tutti gli iscritti dei Campionati italiani invernali di lanci a San Benedetto del Tronto
http://www.fidal.it/2010/COD2521/Index.htm

 

Nella foto in alto, il saltatore in alto Gianmarco Tamberi; in basso, la mezzofondista Elisa Cusma in azione al Banca Marche Palas di Ancona (foto di Claudio Petrucci per FIDAL)




Condividi con
Seguici su: