Un mese di stop per Fabrizio Donato

29 Giugno 2017

Il capitano azzurro visitato oggi a Pavia dal prof. Benazzo. Non dovrà operarsi, ma lo attende un periodo di recupero tra fisioterapia e rieducazione in acqua. "Purtroppo la mia stagione finisce qui"


 

Il bronzo olimpico 2012 di salto triplo Fabrizio Donato si è sottoposto stasera a nuovi accertamenti presso il Policlinico San Matteo di Pavia dopo l'infortunio alla coscia destra rimediato agli Europei a squadre di Lille. Il capitano azzurro è stato visitato dal prof. Francesco Benazzo affiancato dalla dott.ssa Antonella Ferrario della struttura medica federale che riferisce: "La risonanza magnetica effettuata dal dott. Luigi Sammarchi ha evidenziato un distacco del tendine del retto femorale che, però, non richiede intervento chirurgico. Ora per il quasi 41enne delle Fiamme Gialle un mese di stop in cui inizierà subito un mirato percorso di fisioterapia. A seguire, entro una decina di giorni, partirà la rieducazione vera e propria in acqua. A fine luglio è in programma un'ulteriore risonanza per valutare il decorso". "Purtroppo la mia stagione finisce qui" il commento di Donato che veniva da uno straordinario esordio con 17,32 che tuttora lo vede al vertice del ranking europeo 2017 nella stagione proiettata sui Mondiali di Londra in agosto.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: