Tutti per l'atletica, l'atletica per tutti




 
IL CODICE FISCALE DELLA FIDAL PER DONARE IL TUO 5 PER MILLE E' IL SEGUENTE: 05289680588 SOSTIENI IL PROGETTO! La legge finanziaria (23 dicembre 2005 n. 266, articolo 1, comma 337) ha previsto per l’anno 2006, a titolo sperimentale, la destinazione in base alla scelta del contribuente di una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di sostegno del volontariato, onlus, associazioni di promozione sociale e di altre fondazioni e associazioni riconosciute; finanziamento della ricerca scientifica e delle università; finanziamento della ricerca sanitaria; attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente. La Federazione Italiana di Atletica Leggera è stata definitivamente inserita dalla Agenzia delle Entrate tra le associazioni a cui si può destinare il 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, senza alcun aggravio a carico del contribuente, trattandosi di una porzione di quanto dovuto all’Erario. Come fare a destinare il proprio contributo? Ciascun associato o simpatizzante, in qualità di contribuente, può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta 2005, apponendo la firma in uno dei quattro appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (CUD 2006; 730/1- bis redditi 2005; UNICO persone fisiche 2006). È consentita una sola scelta di destinazione.


A chi destinare il proprio 5 per mille? La FIDAL rientra nella tipologia di cui alla lettera a) della legge 23 dicembre 2005 n. 266, articolo 1, comma 337, avente come obiettivo il “Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni”. Per destinare il proprio 5 per mille il contribuente deve firmare nell’apposito spazio indicando il codice fiscale del beneficiario, nel nostro caso quello della Federazione Italiana di Atletica Leggera:

05289680588

La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell’8 per mille di cui alla legge n. 222 del 1985 non sono in alcun modo alternative fra loro ed ambedue non rappresentano un maggior onere per il contribuente in quanto vengono decurtate dallo Stato sul monte dell’imposta sul reddito delle persone fisiche. Perché destinare il proprio 5 per mille alla FIDAL? La Federazione, grazie alla somma incassata dalla raccolta relativa al 5 per mille, intende costituire un apposito fondo finalizzato ad un progetto nazionale di sostegno e sviluppo dell’attività giovanile, promozionale e scolastica. L’utilizzo di questa somma sarà dettagliatamente rendicontato e pubblicizzato sul sito federale. Anche alcune società di atletica leggera sono state inserite nell’elenco definitivo pubblicato sul sito della Agenzia delle Entrate in data 10 marzo 2006 e quindi possono usufruire anch’esse del 5 per mille. In ogni caso è di fondamentale importanza per il movimento atletico italiano poter utilizzare al massimo questa straordinaria opportunità che viene offerta ai propri sostenitori, senza alcun aggravio di spesa. E’ una buona occasione per dimostrare che uno sport individuale sa giocare molto bene anche in squadra. Tutti per l'atletica, l'atletica per tutti



Condividi con
Seguici su: