Tutti bravi anche fuori le mura




 

StaffettaViglidelfuocoL’area archeologica del Porto di Traiano nel comune di Fiumicino (Roma) ha ospitato il 5° campionato italiano di staffetta riservato ai Vigili del Fuoco. Come sempre sugli scudi in queste manifestazioni i “pompieri” di casa nostra. Paolo Audia, Luigi Imbrogno - Comando di Cosenza - e Giuseppe Rizzuti - Comando di Crotone - questa volta si sono superati. Hanno vinto il titolo dopo che nelle precedenti prove: cross a San Giovanni in Fiore (CS), maratonina a Milano, maratona a Padova e campionato di podismo a Napoli, occupavano il terzo gradino del podio. Gli otto i chilometri percorsi, equamente divisi tra i tre frazionisti,

hanno consentito ai “nostri” di passare in testa alla classifica provvisoria per la gioia dei loro comandanti provinciali Marisa Cesario per Cosenza e Antonino Casella per Crotone. Atleti di ottimo livello, Audia e Rizzuti (Jure Sport San Giovanni in Fiore) vantano 2:37”34’ sulla maratona il primo e 1:17’00” sulla mezza il secondo, mentre Pier Luigi Imbrogno (Cosenza K42) ha il personale di 35’40” sui 10000. Ortisei (BZ) invece è stato il teatro ideale per la prova di solo salita del campionato italiano di corsa in montagna, dove Marco Casuscelli conquista un ottimo terzo posto nella categoria juniores. Per Casuscelli, che gareggia per l’Atletica Civitanova ci sarà un probabile esordio in Nazionale ai prossimi Europei di corsa in montagna. Per Enzo Barbuscio, suo tecnico, quinta maglia azzurra per un suo allievo, dopo quelle del figlio Marco. Nella stessa giornata a Marina di San Salvo (CH) ai campionati master di corsa su strada, nella top - ten di categoria Grazia Toma, dell’Asi Atletica Minnti RC, conquista il bronzo tra le F55; Silvana Gigante - Violettaclub Lamezia Terme – 4^ tra le F60; Maurizio Leone – M40 - e Benedetto Andreoli - M65 - entrambi CS K42, ottengono la 7^ posizione, mentre la loro società conquista l’undicesima posizione in classifica a squadre. Onore anche ai giovanissimi che al Trofeo Bravin Roma, hanno vinto nell’alto con Federica Pilò, allieva della Fiamma Atl. Catanzaro e soprattutto con la vittoria di Idam Ayoub, sui 2000 cadetti in 5’57”95 ed il terzo posto di Gabriel Hutanu in 51”38 sui 400 allievi. Sia Ayoub che Hutanu sono tesserati con Atl. Runners 2012 Crotone. Da questi risultati la prova provata che quando c’è sinergia tra società, leggi Scipione Pacenza, e Fidal, leggi Maurizio Leone , i responsi non possono che essere questi. Ad maiora.

Carmelo Sanzi



Condividi con
Seguici su: