Trost, esordio vincente: 1,90 a Gent

13 Febbraio 2016

La vicecampionessa europea indoor dell'alto è tornata in gara in Belgio dopo 7 mesi


 

Esordio stagionale a quota 1,90 per Alessia Trost (Fiamme Gialle), con il successo nel meeting di Gent in Belgio. La vicecampionessa europea indoor dell'alto supera la quota vincente al primo tentativo, poi compie tre nulli a 1,93 dopo aver risolto 1,84 e 1,87 alla seconda prova. Seconda con la stessa misura, ma con due errori in più rispetto alla pordenonese, è la belga Nafissatou Thiam. "Sinceramente non sono soddisfatta di questo risultato - il commento a fine gara della saltatrice azzurra -. Sono uscita dalla pedana arrabbiatissima perchè non penso di valere solo 1,90 in questo momento. 1,93 potevo e dovevo farlo perchè negli altri salti sentivo di essere alta e leggera. Ho capito che devo sistemare qualcosa anche perchè, dopo tutto questo tempo, essere in gara mi spinge a metterci quel qualcosa di troppo che mi scombina un po' la rincorsa. Ci vediamo il 20 febbraio a Glasgow". La Trost non gareggiava dal 17 luglio del 2015 quando a Montecarlo chiuse ad 1,91 per poi dover alzare bandiera bianca prima dei Mondiali di Pechino per una lesione al tendine d'Achille destro.

Oggi nella stessa gara in Belgio, quarto posto di Desirée Rossit (Fiamme Oro) con 1,81 e sesto di Eleonora Omoregie (Atl. Malignani Libertas Udine) a 1,71. Nell'analogo concorso maschile, quinto con 2,20 il livornese Andrea Lemmi (Fiamme Gialle). Il lunghista Alessio Guarini (Fiamme Oro) atterra, invece, a 7,77 alle spalle soltanto dell'irlandese Adam McMullen (7,83). Non va oltre 7,24 Camillo Kaborè (Carabinieri), decimo. Tra le donne, due nulli e un 5,72 per la piemontese Giulia Liboà (Atl. Mondovì).

RISULTATI/Results

PADOVA - Al Palaindoor di Padova, successo per Micol Cattaneo (Carabinieri) sui 60 ostacoli con 8.35 in finale dopo 8.39 in batteria, al secondo posto Sara Balduchelli (Bracco Atletica) corre due volte 8.49. Tra gli uomini si conferma Ivan Mach di Palmstein (Fiamme Gialle) che si aggiudica la gara con 7.91, lo stesso crono realizzato nello scorso weekend a Modena sfiorando il record personale di un centesimo. Sulla pedana del lungo 6,35 della tricolore assoluta Martina Lorenzetto (Bracco Atletica). Nel mezzofondo, sui 3000 metri Patrick Nasti (Fiamme Gialle) coglie il suo miglior risultato in sala con 8:13.47, mentre negli 800 vittorie della promessa Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis), vicino al PB con 1:51.42, e di Erica Franzolini (Atl. Brugnera Friulintagli) in 2:09.70. Stabiliti due primati italiani master: Patrizia Pasini (Atl. Virtus Castenedolo) incrementa il suo recente record nel lungo SF55 con 4,49 e Claudio Gallana (Virtus Este Valbona) salta 1,56 nell’alto SM60.

RISULTATI/Results

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: