Trost e Rossit, ottavo posto a Trinec

29 Gennaio 2019

In Repubblica Ceca la saltatrice delle Fiamme Gialle supera 1,80 e commette tre errori a 1,85. Stessa misura per l'atleta delle Fiamme Oro


 

Passo indietro per l’azzurra Alessia Trost. A Trinec (Repubblica Ceca) il bronzo mondiale indoor del salto in alto chiude all’ottavo posto con la misura di 1,80 e lascia la gara a quota 1,85 commettendo tre errori. Era la seconda uscita stagionale per la 25enne delle Fiamme Gialle che tre giorni fa aveva esordito con 1,94 a Hustopece. Accompagnata in gara dalle note di Thunderstruck degli AC/DC e ancora alla ricerca delle migliori sensazioni tecniche, Trost archivia la sua prova dopo sei salti, con 1,70, 1,75 e 1,80 a segno al primo tentativo, prima dei tre errori a 1,85. Stesso percorso e medesimo piazzamento per l’altra azzurra finalista olimpica Desirèe Rossit (Fiamme Oro) che salta 1,80 e poi marca tre “x” a 1,85. L’ottava piazza è da condividere anche con la ceca Michaela Hruba e la caraibica Levern Spencer (Saint Lucia). E non è una giornata favorevole per nessuna delle big, a partire dall’ucraina Kateryna Tabashnyk che vince con 1,92 tre giorni dopo aver oltrepassato 1,99 a Hustopece, e la britannica Morgan Lake, oggi 1,89, otto centimetri in meno di sabato scorso. Prossimo impegno per la Trost è il meeting di Banska Bystrica (Slovacchia) di sabato 9 febbraio: “Sicuramente la prima gara è stata impegnativa dal punto di vista nervoso, e in più la pedana di Trinec l'ho trovata strana, è sorda. Adesso recupero e ci vediamo a Banska”, il commento della pordenonese allenata da Marco Tamberi.

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 TROST ALESSIA