Trost 1,92 alla seconda

01 Febbraio 2014

Dopo l'1,96 di Padova, oggi la campionessa europea under 23 è tornata in pedana nella sua Pordenone dove ha tentato anche 1,98. Modena: Hooper sprint 7.41

 

Seconda uscita stagionale per Alessia Trost. Oggi la campionessa europea under 23 di salto in alto ha agevolmente conquistato la vittoria al meeting indoor di Pordenone, la sua città, sulla pedana dell'impianto dove si allena ogni giorno sotto l'occhio attento di Gianfranco Chessa. Per lei oggi gara chiusa ad 1,92, misura superata alla seconda prova, dopo aver risolto senza problemi i precedenti 1,75, 1,80 e 1,86. L'azzurra delle Fiamme Gialle si è poi avventurata direttamente ad 1,98, quota che ne rappresenta il personale all'aperto e che nel 2013 le ha anche messo al collo l'oro continentale a Tampere (Finlandia). Stavolta, però, il tabellino finale riporta tre "X", con l'asticella abbattutta all'ultimo tentativo dal polpaccio in fase di richiamo. "Le sensazioni sono buone - racconta l'ancora 20enne pordenonese - e fisicamente mi sento in forma. Vengo da tre settimane di carico ed oggi devo dire che è stata una gara fin troppo veloce. Fatto 1,92, ho scelto io di misurarmi subito con l'1,98 anche perchè è su questo tipo di misure che devo riuscire ad avere sempre maggiore confidenza. Ci vediamo il prossimo week-end (8-9 febbraio, ndr) ai Campionati Italiani Juniores e Promesse di Ancona. Per come mi sento oggi, vorrei fare sia il lungo (sabato) che l'alto (domenica)". La Trost che quest'anno ha già saltato 1,96 l'11 gennaio nel pentathlon a Padova, oggi ha avuto la meglio su Desirèe Rossit (Fiamme Oro) ed Elena Vallortigara (Forestale), entrambe ad 1,75.

Nell'analogo concorso maschile affermazione con 2,24 di Giulio Ciotti (Fiamme Azzurre). RISULTATI/Results

LINZ, PENNELLA 8.19 - Giovedì 30 gennaio al Gugl Indoor di Linz (Austria), Giulia Pennella ha colto il secondo posto nella finale dei 60hs in 8.19 alle spalle dell'8.17 della croata Andrea Ivancevic. Per la toscana dell'Esercito - leader della batteria in 8.21 - si tratta del terzo miglior crono in carriera, a 6 centesimi dal PB (8.13) siglato nel 2011 ad Ancona. Nell'asta vinta dal ceco Jan Kudlicka (5,40) si piazzano rispettivamente al quarto e quinto posto gli avieri Matteo Rubbiani (5,20) e Marco Boni (5,10).  Nei 1500, infine, decimo tempo per Giovanni Bellino (Fiamme Gialle), 3:50.65. RISULTATI/Results 

a.g.

HOOPER 7.41 A MODENA - Già a un centesimo dal personale Gloria Hooper, oggi impegnata sulla pista di Modena durante i Campionati Regionali Assoluti "Open" dell'Emilia Romagna. Il bronzo europeo under23 dei 200 metri ha prima corso in 7.51 durante le qualificazioni per poi siglare 7.41 in finale. Il crono della portacolori della Forestale sfiora soltanto così il primato personale di 7.40 siglato un anno fa ad Ancona. Dietro di lei ecco Judy Ekeh (Esercito), seconda in 7.55 (7.60 in batteria), Federica Giannotti (Atl.Reggio, 7.59) e Doris Tomasini (Quercia Trentingrana, 7.62). Un'unica volata invece per Jacques Riparelli (Aeronautica), che dopo il 6.72 della qualificazione non conclude la finale, dove il più rapido è Eseosa Desalu (Fiamme Gialle) in 6.81.

PB di oltre un decimo per la compagna di allenamento di Hooper a Vicenza Giulia Tessaro (Fiamme Oro) che è la migliore delle batterie dei 60 ostacoli in 8.46 davanti alla junior specialista dei 400hs Ayomide Folorunso (CUS Parma, 8.59). La vicentina poi ripete lo stesso identico crono in finale, con l’azzurrina Folorunso seconda in 8.55. RISULTATI/Results

GENOVA, BAZZONI 24.34 – A Genova vittoria netta sui 200 metri per la quattrocentista azzurra Chiara Bazzoni (Esercito) che ferma il cronometro a 24.34 (martedì a Vienna aveva corso in 24.15, nuovo PB). Dietro alla toscana arriva l’Allieva dell’Atletica Bergamo Alessia Pavese (25.01) con Eleonora Martini (Spectec Duferco Carispezia) terza in 25.11. Tra gli uomini 21.79 dello junior Nicolò Ceriani (Atletica Rovellasca). Dura solo 500 metri la gara di Mario Scapini (Pro Sesto), già costretto a rinunciare al ritorno in pista, martedì a Vienna, a causa di una leggera sindrome influenzale. Gli 800 sono vinti così da Yassin Bouih (Atl. Reggio) in 1:53.67 davanti a Mattia Moretti, promessa dei Carabinieri, in 1:54.40. RISULTATI/Results 

ROMA E BERGAMO – A Bergamo 4,10 nell’asta per Giulia Cargnelli (Forestale) e 8.96 della junior Giulia Sportoletti (Team A Lombardia) nei 60 ostacoli. Sabato dedicato ai salti nell’impianto delle Fiamme Azzurre di Roma (Casal del Marmo) in attesa della giornata di domani con in programma velocità e ostacoli. Nell’asta la Promessa della Studentesca Ca.Ri.Ri Simone Fusiani valica 4,80, mostrando anche tre buoni tentativi a 5,20. 1,72 delle junior Alice Sorrentino (Fiamme Gialle Simoni) ed Eleonora Schertel (Alto Lazio) nell’alto. 

a.c.s.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it   



Condividi con
Seguici su: